Sabato 17 Aprile 2021 | 01:12

NEWS DALLA SEZIONE

l'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
la decisione
Bari, Parco della giustizia escluso dalla grandi opere: «Grave disattenzione verso emergenza gravissima»

Bari, Parco della giustizia escluso dalle grandi opere: «Grave disattenzione verso emergenza gravissima»

 
La città dei bambini
Bari, pronte a Japigia le giostrine per l'infanzia

Bari, pronte a Japigia le giostrine per l'infanzia

 
Serie C
Verso Bari-Palermo: Celiento verso il rientro

Verso Bari-Palermo: Celiento verso il rientro

 
L'emergenza
Policlinico Bari, vaccini anti Covid a pazienti con malattie rare. Domani dosi ad autistici over 16

Policlinico Bari, vaccini anti Covid a pazienti con malattie rare
Domani dosi ad autistici over 16

 
il documento
Bari, rapina in banca: minaccia cassiere con taglierino poi scappa con l'incasso

Popolare di Puglia e Basilicata, assemblea soci approva bilancio 2020

 
Covid
Bari, tamponi per il personale dei nidi e delle scuole d'infanzia comunali

Bari, tamponi per il personale dei nidi e delle scuole d'infanzia comunali

 
I numeri
Covid, da quando c'è la zona rossa nel Barese 4 sanzioni ogni ora

Covid, da quando c'è la zona rossa nel Barese 4 sanzioni ogni ora

 
L'emergenza
Bari, attesa di ore per la consegna dei vaccini ai medici di base

Bari, attesa di ore per la consegna dei vaccini ai medici di base

 
Nel Barese
Altamura, minore ha in casa eroina, cocaina e una pistola: scoperto dai carabinieri

Altamura, minore ha in casa eroina, cocaina e una pistola: scoperto dai carabinieri

 
La storia
Bari, sconfigge il Covid a 98 anni: «La mia arma? La pasta fatta in casa»

Bari, sconfigge il Covid a 98 anni: «La mia arma? La pasta fatta in casa»

 

Il Biancorosso

Serie C
Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il "re" della serie D

Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il «re» della serie D

 

NEWS DALLE PROVINCE

Newsweekl'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
Tarantola protesta
Mittal Taranto, presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

Mittal Taranto, sciopero e presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

 
Leccel'esposto
Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

 
PotenzaL'intervento
Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «No si perda neanche un posto di lavoro»

Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «Non si perda neanche un posto di lavoro»

 
Foggiala denuncia
Foggia, assistenza psichiatrica insufficiente nel carcere: uno specialista per poche ore al giorno

Foggia, assistenza psichiatrica insufficiente nel carcere: uno specialista per poche ore al giorno

 
Batla decisione
Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

 
BasilicataEconomia
Bardi: «Con Recovery Fund ridurre divario fra Nord e Sud»

Bardi: «Con Recovery Fund ridurre divario fra Nord e Sud»

 
Brindisial Perrino
Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

 

i più letti

La protesta

Bari, domani sul lungomare la mobilitazione del mondo della scuola. Emiliano: «Diritto di scelta alle famiglie su Dad»

«Emiliano spenga whatsapp e venga a confrontarsi dal vero»

Bari, domani sul lungomare la mobilitazione del mondo della scuola

Bari - Il mondo della scuola è in subbuglio. Domani alle 10 davanti al palazzo della Regione sul lungomare N. Sauro,  altra grande mobilitazione dopo quella di venerdì scorso. L'assemblea pubblica è organizzata dai movimenti Priorità alla scuola - Puglia, Comitato per il diritto alla salute e all'istruzione, La Scuola che vogliamo - Scuole Diffuse in Puglia, Comitato Genitori Speciali, Autism Friendly Altamura. «Vogliamo parlare con tutti coloro che hanno a cuore le sorti dei nostri ragazzi e della nostra regione, con gli studenti stessi ed i loro insegnanti, ovvero con il rappresentante istituzionale Emiliano laddove decidesse di spegnere il cellulare e l’applicazione whatsapp e confrontarsi dal vero con le nostre istanze. Saremo in tanti e chiederemo di dare priorità alla scuola, ai nostri ragazzi e ragazze, alle nostre bambine ed ai nostri bambini: da 1 anno cittadini dimenticati dai decisori politici». 

LA PIATTAFORMA DELLE RICHIESTE - I protagonisti della mobilitazione avevano già chiesto un incontro alla Regione. Queste le istanze: dismettere ogni prerogativa in materia di istruzione e didattica con provvedimenti di chiusura o di semi-chiusura delle scuole, abolendo il modello della scuola on demand; utilizzare finanziamenti nazionali ed europei per il potenziamento delle risorse umane nel settore scolastico, per l’efficientamento ed il miglioramento dell’edilizia scolastica, per l’adozione di misure di contrasto alla povertà educativa, per cancellare le classi pollaio e recuperare i danni derivati dalla DaD; chiedere la revisione delle norme sulla composizione delle classi prime di ogni ciclo in modo da #ridurre a 20 il numero massimo di alunni per classe (15 in presenza di alunni con BES); implementare e migliorare la sanità territoriale e la medicina di prossimità, dotare ogni Istituto Scolastico di Team di Operatori Socio Sanitari, garantendo le migliori condizioni di sicurezza per tutta la Comunità Scolastica; di migliorare ed innovare l'edilizia scolastica con luoghi idonei a una scuola in presenza e in sicurezza, con spazi aperti, accessibili ed adeguati; incrementare e migliorare il trasporto pubblico e la mobilità sostenibile; monitoraggi continui nelle Scuole con test rapidi e tamponi gratuiti per studenti e personale scolastico e TOSS   operativi in tutti gli Istituti.

IL COMMENTO DI EMILIANO - «Va garantito il diritto delle persone che vogliono tenere i bambini a casa di scegliere la didattica a distanza": lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a Timeline su Skytg24 rispondendo ad una domanda sulle nuove disposizioni del governo Draghi. «Noi - ha proseguito - nel pieno della terza ondata facciamo il contrario della Francia, che ha chiuso le scuole, della Germania che non le ha mai aperte, e dell’Inghilterra che le ha tenute chiuse sino al completamento delle vaccinazioni». «Le Regioni - ha aggiunto - non hanno più poteri di controllo della curva epidemiologica, lo Stato li ha tolti. Non possiamo più incidere. Anche sulla scuola questo potere è stato eliminato, resta da capire se il decreto lascerà una forma di libertà. Che succede a quelle famiglie che per tutelare se stesse preferiscono la Dad piuttosto che le lezioni in presenza? Un diritto tutelato dalla Costituzione e il governo ne dovrà tenere conto». «In Puglia - ha concluso - il numero di genitori infettati dai figli è abbastanza consistente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie