Giovedì 26 Novembre 2020 | 05:10

NEWS DALLA SEZIONE

sanità
Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

 
l'iniziativa
Bari, violenza donne: numeri di emergenza su buste farmacie e confezioni pizze

Bari, violenza donne: numeri di emergenza su buste farmacie e confezioni pizze

 
la replica
Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

 
25 Novembre
Violenza contro le donne in Puglia: calano gli omicidi, aumentano le denunce per stupri e maltrattamenti. Oltre 2mila gli accessi ai Cav

Violenza contro le donne in Puglia: meno omicidi, più stupri e maltrattamenti.
Oltre 2mila gli accessi ai Cav

 
La polemica
Bari, prof sospeso dopo frasi sessiste replica al Rettore: «Nessun passo indietro, parole fraintese»

Bari, prof sospeso dopo frasi sessiste replica al Rettore: «Nessun passo indietro, parole fraintese»

 
Il nuovo impianto
Bari, si accendono le luci nel parco della Caserma Rossani: il videotour di Decaro

Bari, si accendono le luci nel parco della Caserma Rossani: il videotour di Decaro

 
Covid 19
Bari, sindacati denunciano: operatrice Amiu positiva «ha continuato a lavorare». Il caso finisce in aula

Bari, sindacati denunciano: operatrice Amiu positiva «ha continuato a lavorare». Il caso finisce in aula

 
Il caso
Covid 19, focolaio in una Rssa di Bari: 28 contagi e 6 decessi

Covid 19, focolaio in una Rssa di Bari: 28 contagi e 6 decessi

 
Dopo le elezioni
Puglia, la nuova Giunta di Emiliano

Puglia, ecco la prima riunione della nuova Giunta di Emiliano

 
Il virus
Covid, lo sfogo di un anestesista: il terrore, il silenzio e quegli sguardi che ti chiedono aiuto

Covid, lo sfogo di un anestesista: il terrore, il silenzio e quegli sguardi che ti chiedono aiuto

 

Il Biancorosso

25 novembre
Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatAveva 79 anni
Covid, morto ad Andria Rettore Santuario SS. Salvatore

Covid, morto ad Andria ex rettore Santuario SS. Salvatore

 
LecceSalento
Presicce, sigilli a depuratore: convertito senza autorizzazione

Presicce, sigilli a depuratore: convertito senza autorizzazione

 
Covid news h 24l'appello
Covid in Basilicata, governatore chiede ad Arcuri screening di massa

Covid in Basilicata, governatore chiede ad Arcuri screening di massa

 
Tarantoagricoltura
Taranto, crisi settore clementine: cambiamenti climatici hanno inciso sulla produzione

Taranto, crisi settore clementine: cambiamenti climatici hanno inciso sulla produzione

 
Covid news h 24sanità
Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, ricercato da aprile, si era nascosto in un «bunker» per sfuggire alla cattura: arrestato 46enne

Oria, ricercato da aprile, si era nascosto in un «bunker» per sfuggire alla cattura: arrestato 46enne

 
Matera25 novembre
Basilicata, in aumento i reati di genere: soprattutto maltrattamenti e violenze sessuali

Basilicata, in aumento i reati di genere: soprattutto maltrattamenti e violenze sessuali

 

i più letti

Il progetto

Bari, la giustizia trova «casa»: ecco il mega-parco

Il progetto verrà realizzato sui suoli delle ex casermette

Bari, la giustizia trova «casa»: ecco il mega-parco

«Una prima pietra simbolica di quella che sarà la più grande opera pubblica realizzata a Bari negli ultimi cinquant'anni». Il sindaco Antonio Decaro ha accolto così la notizia della pubblicazione del bando della gara pubblica relativa alla progettazione del Parco della Giustizia di Bari, che sorgerà a Carrassi, sui suoli delle caserme dismesse Milano e Capozzi.

Un percorso che ha visto l’alba ormai sei anni fa, procedendo a strappi, non senza polemiche e drastiche prese di posizione pubbliche giunte fino allo scontro tra Palazzo di Città e Ministero, come ha implicitamente ricordato lo stesso primo cittadino, «con momenti di grande preoccupazione e sconforto». Anche la pantomima dei processi nelle tende, adesso è ormai alle spalle, perché «mai abbiamo pensato di mollare - ha ribadito Decaro -, in quanto «la giustizia è una funzione centrale e delicata per una comunità, e i luoghi in cui si svolge devono esserne degni e all’altezza». In attesa dell’espletamento del bando dell’Agenzia del Demanio per affidare i rilievi tecnici propedeutici al progetto del Parco della Giustizia, destinato a porre fine allo «spezzatino» degli uffici disseminati per tutta la città, spesso in sistemazioni di emergenza, poi trasformate in sedi di fatto definitive.

A tal proposito, il fabbisogno complessivo di spazi è stato stimato, sulla base di uno studio predisposto dalla Corte d’Appello di Bari (recepito dal Comune), in oltre 135mila metri quadrati a fronte dello studio di prefattibilità di Invitalia che raggiunge quota 176mila metri quadrati. Si tratta di aule e uffici che dovrebbero essere messi a disposizione degli oltre 1.600 addetti alla giustizia (calcolati in aumento del 15% rispetto agli attuali organici) tra personale, magistrati e forze dell’ordine. In pratica c’è una suddivisione che attribuisce 85 metri quadrati per ciascun utente.
Lo studio che prende in considerazione sia le ex casermette ovvero le caserme Capozzi e Milano e l’ospedale militare Bonomo (anch’esso dismesso ed inutilizzato), mette a confronto le superfici a disposizione dei vari immobili attualmente utilizzati con le aree potenzialmente a disposizione nei siti individuati a Carrassi. Si va dal Tribunale civile di largo De Nicola (sfiora i 40mila metri quadrati) alla sede della Giustizia penale ospitata all’ex palazzo Telecom a Poggiofranco (circa 23mila metri quadrati), fino ai due condomini dove sono «domiciliati» l’ufficio del Giudice di pace (4mila metri quadrati al San Paolo) e il Tribunale per i minori (3mila metri quadrati al Libertà).

In particolare, agli attuali circa 69mila metri quadrati complessivi a disposizione della funzione della Giustizia corrisponde una disponibilità pari a poco più del doppio con 140mila metri quadrati alla quale si aggiungerebbero altri 36mila metri quadrati dell’ex ospedale Bonomo, anche se al momento l‘immobile non sembra essere inserito nel progetto. D’altronde, le previsioni del documento della Corte d’Appello, verrebbero soddisfatti già dalle sole superfici delle due ex caserme.
Nello specifico, 101mila metri quadrati sarebbero di pertinenza di aule e uffici dedicati a Tribunale civile, Corte d’Appello, Procura, Giudice di Pace, polizia giudiziaria, polizia penitenziaria, carabinieri, camere di sicurezza, archivi e depositi (17.500 metri quadrati) e ordine degli avvocati (1.500), con un incremento di altri 25mila metri quadrati per servizi. Invece, il Tribunale per i Minori necessiterebbe dei restanti 10mila metri quadrati. Nel complesso gli spazi dedicati alle aule per udienze penali e civili ammontano a quasi 35mila metri quadrati.
Lo studio prevede infine prevede un’equa suddivisione delle volumetrie da realizzare sui suoli delle due ex caserme, candidati ad ospitare immobili capaci di sviluppare 195mila metri cubi ciascuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie