Lunedì 25 Maggio 2020 | 22:05

NEWS DALLA SEZIONE

La richiesta
Penalisti Bari e il «Requiem della Giustizia», l'appello a Bonafede: «Dia segno che lo Stato c'è»

Penalisti Bari e il «Requiem della Giustizia», l'appello a Bonafede: «Dia segno che lo Stato c'è»

 
La lettera
Bari, l'appello di un commerciante: «Io e la mia famiglia guariti dal Covid, ora ci ucciderà la crisi»

Bari, appello di un commerciante: «Io e la mia famiglia guariti dal Covid, ora ci ucciderà la crisi»

 
FASE 2
Bari, sui bus senza mascherina, scattano i controlli

Bari, sui bus si sale senza mascherina e scattano i controlli

 
Il caso
Mafia a Bari, uccise 16enne innocente, ora torna in cella: accusato di detenzione di armi

Mafia a Bari, uccise 16enne innocente, ora torna in cella: accusato di detenzione di armi

 
Fase 2
«A Capitolo andranno forte le pagode privé»

Prove per l'estate: a Capitolo andranno forte le pagode privé

 
La denuncia
Bari, assembramenti allo sportello Asl: interviene la Polizia. Picaro (Lega): «Situazione vergognosa»

Bari, assembramenti allo sportello Asl: interviene la Polizia. Picaro (Lega): «Situazione vergognosa»

 
TRAGEDIA SFIORATA
Molfetta, minaccia di lanciarsi dal tetto dell’ospedale

Molfetta, minaccia di lanciarsi dal tetto dell’ospedale: a salvarlo il sindaco

 
La novità
Bari vecchia, le edicole votive candidate ai Luoghi del Cuore Fai: patrimonio storico

Bari vecchia, le edicole votive candidate ai Luoghi del Cuore Fai: patrimonio storico

 
Fase 2
Ingressi contingentati, mascherine e distanza: riapre oggi il Circolo della Vela Bari

Ingressi contingentati, mascherine e distanza: riapre oggi il Circolo della Vela Bari

 
CORONAVIRUS
Bari, monopattini e bighe elettrici, la nuova mobilità post pandemia. Più piste ciclabili, isole pedonali più estese e un ripensamento dei marciapiedi, non più dedicati all’esclusivo transito delle pe

Bari, monopattini e «bighe» elettrici: ecco la nuova mobilità post-pandemia

 

Il Biancorosso

SERIE C

Il Bari vuole e prepara lo sprint. L’eventuale stop fa meno paura

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa provocazione
Taranto, i vucumprà si attrezzano contro il Coronavirus e vendono mascherine in spiaggia

Taranto, i vucumprà si attrezzano contro il Coronavirus e vendono mascherine in spiaggia

 
PotenzaL'evento
Potenza, il 31 maggio su Linea Verde va in onda «La Parata dei turchi»

Potenza, il 31 maggio su Linea Verde va in onda «La Parata dei turchi»

 
BrindisiSanità
Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

 
BariLa richiesta
Penalisti Bari e il «Requiem della Giustizia», l'appello a Bonafede: «Dia segno che lo Stato c'è»

Penalisti Bari e il «Requiem della Giustizia», l'appello a Bonafede: «Dia segno che lo Stato c'è»

 
FoggiaA Borgo Mezzanone
Covid 19, a Foggia distribuiti 1200 kit anticontagio ai migranti

Covid 19, a Foggia distribuiti 1200 kit anticontagio ai migranti

 
LecceIl rilancio del turismo
OTRANTO

La bellezza di Otranto d'estate in totale sicurezza: lo spot con Lele Spedicato

 
Batnella bat
Bisceglie, la polizia lo pizzica mentre nasconde tre kg di marijuana in garage: arrestato 26enne

Bisceglie, la polizia lo pizzica mentre nasconde tre kg di marijuana in garage: arrestato 26enne

 

i più letti

Il progetto

Bari, ecco la casa dei rider: assistenza in arrivo per 400 ciclofattorini

Nella sede del circolo Arci Zona Franka, mettendo a disposizione "uno spazio aggregativo, assistenza sindacale con la Cgil, assicurazione e corsi di manutenzione della bici"

Gli rubano bici per consegnare cibo: non può più lavorare

BARI - Assistenza, manutenzione e uno sportello per i diritti: a Bari nasce uno spazio dedicato ai riders dove attraverso il progetto "Riders on the storm - Bari", vincitore del bando “URBIS” del Comune di Bari, ideato e promosso dal Circolo Zona Franka in collaborazione con la categoria Nidil CGIL (Nuove Identità di Lavoro) e Veloservice, nasce a Bari uno spazio dedicato ai riders.

L’iniziativa si rivolge ai nuovi giovani lavoratori, i cosiddetti riders o ciclofattorini, la cui presenza a Bari, solo nell’ultimo anno, è cresciuta in maniera esponenziale. Si pensi che un anno fa a Bari si stimavano circa 150 riders, con 3 piattaforme di food delivery, mentre oggi le piattaforme sono aumentate e con queste il numero di lavoratori sprovvisti di qualsiasi forme di tutele e diritti. Attraverso questo progetto Zona Franka, organizzazione politica e sociale giovanile mira a creare un luogo dove il gruppo dei riders, attualmente totalmente disgregato, possa riconoscersi in una comunità partendo dal condividere i propri momenti di pausa lavoro, tra una consegna a domicilio e l'altra. 

Il progetto si propone di offrire dei servizi ritenuti fondamentali per i riders: un piano assicurativo, studiato appositamente sulle loro esigenze con l'assicurazione Unipol; una cassetta degli attrezzi di primo intervento e riparazione per le bici, presente all'interno dello spazio; uno sportello informativo sui diritti dei riders, con la collaborazione del Sindacato Cgil Bari; convenzioni per la manutenzione, riparazione e noleggio biciclette con l'azienda Velo Service Ecotour srl (Velostazione) presente a Bari; materiale utile per la sicurezza durante gli orari di lavoro (es. caschi). Inoltre, in collaborazione con la Velostazione, i riders avranno la possibilità di partecipare ad alcuni laboratori di ciclomeccanica, così da rendersi autosufficienti nella manutenzione ordinaria e nella cura del proprio mezzo di lavoro, la bicicletta, in modo da potersi muovere in sicurezza e serenità durante i turni serali. Per venire incontro ai riders, e abbattere i costi relativi alla manutenzione dei mezzi, la Velostazione di Bari è stata coinvolta come partner esterno, garantendo agevolazioni in merito alle riparazioni delle biciclette, nonché organizzando workshop per gli aderenti al progetto, così da rendere autonomi i lavoratori rispetto alla manutenzione di base.

“Questo progetto è la dimostrazione di come, anche in situazioni come questa, in cui il Comune sa di non avere competenze, perché la legislazione sul lavoro è in capo al Governo, se si ha la possibilità di lavorare insieme alle associazioni e alle realtà territoriali, si riesce comunque a conquistarsi uno spazio d’azione - ha commentato l’assessora alle Politiche educative e giovanili  Paola Romano -. Questo è anche un po’ il senso del bando URBIS: offrire strumenti e risorse per trasformare tantissime idee utili e innovative in realtà concrete che rispondono a bisogno nuovi, come quelli dei ciclofattorini. Ci auguriamo, per questo, che il nuovo spazio aperto da Zona Franka sia il primo presidio da cui può nascere una maggiore consapevolezza: fino a quando saremo da soli, ognuno in sella alla propria bicicletta, resteremo deboli, mentre avere un luogo di discussione e condivisione può rappresentare invece l’avamposto di una crescita per tutti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie