Sabato 30 Maggio 2020 | 09:31

NEWS DALLA SEZIONE

Tragedia sfiorata
Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltelate: 21 denunciati dalla Polizia

Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltellate: 21 denunciati dalla Polizia

 
Maltempo
Bari, temporali in arrivo nel week-end: scatta l'allerta meteo in provincia

Bari, temporali in arrivo nel week-end: scatta l'allerta meteo in provincia

 
Banche
PopBari, Riesame conferma sequestro beni a Jacobini. E il 4 via al processo

PopBari, Riesame conferma sequestro beni a Jacobini. E il 4 via al processo

 
Restyling
Bari, lavori nel parco Giovanni Paolo II del San Paolo: ecco le nuove illuminazioni

Bari, lavori nel parco Giovanni Paolo II del San Paolo: ecco le nuove illuminazioni

 
Arte
Cancellate e ringhiere: anche Bari ha i suoi «ferri» d’arte

Cancellate e ringhiere: anche Bari ha i suoi «ferri» d’arte

 
Operazione concetto spaziale
Bari, tenta vendita online di falsi di Fontana e Stradivari: denunciato

Bari, tenta vendita online di falsi di Fontana e Stradivari: denunciato

 
Le indicazioni
Bari, accesso alla farmacia dell'Asl: come evitare code e assembramenti

Bari, accesso alla farmacia dell'Asl: come evitare code e assembramenti

 
Il caso
Giustizia a Bari, terza protesta degli avvocati: consegnano codici in tribunale

Giustizia a Bari, terza protesta degli avvocati: consegnano codici in tribunale

 
La proposta
Fase 2 in Puglia, Anelli: «Bene bonus Covid anche a specializzandi»

Fase 2 in Puglia, Anelli: «Bene bonus Covid anche a specializzandi»

 
Fase 2
Giovinazzo, stop vendita di bevande in bottiglia

A Giovinazzo scatta lo stop per la vendita di bevande in bottiglia

 

Il Biancorosso

Calcio
Il Bari resta nel limbo, spiraglio per la serie C

Il Bari resta nel limbo, spiraglio per la serie C

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceParenti serpenti
Lecce, lite sull'eredità, 70enne fericse due cognati a colpi di forbici

Lecce, lite sull'eredità, 70enne ferisce 2 cognati a colpi di forbici

 
GdM.TVOggi la festa
Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia  omaggia il Santo Patrono

Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia omaggia il Santo Patrono

 
BariTragedia sfiorata
Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltelate: 21 denunciati dalla Polizia

Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltellate: 21 denunciati dalla Polizia

 
BrindisiLa decisione
Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

 
MateraLa decisione
Fase 2 a Matera, il Fai riapre casa Noha per la Festa della Repubblica

Fase 2 a Matera, il Fai riapre casa Noha per la Festa della Repubblica

 
TarantoIl caso
Ginosa, picchia ed estorce soldi ai genitori anziani per l'alcool: arrestato

Ginosa, picchia ed estorce soldi ai genitori anziani per l'alcool: arrestato

 
BatLa decisione
Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

 

i più letti

la cerimonia

Molfetta, nigeriani rifugiati in Italia col progetto Sprar si sposano

Nozze officiate dal sindaco: coronato il sogno d'amore di Joi e Bright

Molfetta, nigeriani rifugiati in Italia col progetto Sprar si sposano

L’integrazione sociale e l’inclusione assumono aspetti particolari soprattutto quando si raccontano storie concrete. È il caso di una coppia di nigeriani, convolati a nozze dopo anni di sofferenze, spesso ignorate e oggetto di diatribe politiche.

Ieri pomeriggio, a Molfetta presso la Sala degli Specchi, il sindaco Tommaso Minervini ha formalmente realizzato il sogno di Joi e Bright, rispettivamente di 23 anni lei e 31 lui, celebrando il rito civile.

La storia di Joi Omokaro e Bright Idahosa inizia in Nigeria alcuni anni fa. La povertà e la miseria, ma al tempo stesso la speranza e la voglia di riscatto, spingono la coppia in Italia attraverso uno di quei viaggi della speranza sfiancanti, al limite della sopravvivenza. Joi e Bright, non viaggiano soli: con loro c’è il loro piccolo di appena cinque mesi, simbolo di quel riscatto umano. Ma giunti nel nostro Paese, per Joi e Bright inizia un altro dramma, quello della separazione. I due giovani vengono infatti destinati a due centri di accoglienza differenti, divisi tra Taranto e, per l’appunto, Molfetta.

Quell’ancora di salvezza per Joi Omokaro arriva dal progetto SPRAR promosso dal Comune di Molfetta, finanziato dal Fondo Nazionale delle Politiche dell’Asilo. La 23enne nigeriana è stata accolta con lo status di rifugiata dalla Cooperativa Sociale «Innotec» di Molfetta ed inserita in un progetto di tutela, integrazione e conoscenza del territorio.

«L’accoglienza è solo uno degli obiettivi promossi dal progetto SPRAR – ha commentato Vincenza Spadavecchia, psicologa e coordinatrice della Cooperativa Sociale “Innotec” - e la storia di Joi e Bright è l’esempio di come il fenomeno dell’immigrazione può divenire facilmente integrazione sociale. Oggi possiamo affermare che Joi è pronta per affrontare una società che richiede la dovuta formazione. Ha inoltre frequentato un corso di italiano che ne favorisce l’inclusione, così come un lavoro importante è stato fatto anche sul suo bambino».

Il matrimonio tra due ragazzi, formalizzato dal rito civile celebrato dal primo cittadino di Molfetta, è soltanto l’inizio di una nuova vita, finalmente insieme.

«Mai come in questa occasione – ha proseguito la psicologa della Cooperativa Sociale – il matrimonio è realmente sinonimo di unione, perché i due ragazzi (che nel frattempo hanno allargato la propria famiglia con la nascita di un altro figlio) torneranno a vivere la loro vita insieme. Il nostro obiettivo è quello di includere anche Bright nel progetto SPRAR per far in modo che, presto, la coppia possa essere in grado di muoversi liberamente nella nostra società».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie