Martedì 25 Settembre 2018 | 09:36

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il disastro del 12 luglio 2016

Scontro treni, il ministro Toninelli fa sopralluogo sul binario della morte e 

L'abbraccio con alcuni familiari delle 23 vittime. In giornata, a Bari, una manifestazione anche in piazza Moro con la scopertura di una targa

Strage treni, targa in ricordo delle vittime davanti alla stazione Bari

Il ministro abbraccia un familiare

BARI - Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, ha fatto un sopralluogo a Corato, sul luogo dello scontro fra treni del 12 luglio 2016, in occasione del secondo anniversario della tragedia che costò la vita 23 persone. Nella circostanza, il responsabile del dicastero delle Infrastrutture - sulla tratta gestita da Ferrotramviaria dove si verificò il disastro - ha incontrato i familiari di alcune delle vittime. Rispondendo alle loro domande ha detto che «andrà ad analizzare tutte queste tratte regionali e, laddove non ci siano le condizioni neanche temporali per adempiere alle norme minime di sicurezza, di chiedere il trasferimento».

Toninelli ha aggiunto che «I livelli di sicurezza su Rete ferroviaria italiana hanno standard molto elevati che sono addirittura invidiabili a livello europeo, ma questo non accade per le linee e i binari di proprietà regionali, o meglio non accade sempre. I presidenti di Regione che si trovano in queste condizioni dovrebbero assumersi la responsabilità di disinteressarsi di alcuni luoghi di potere che sono ad esempio i cda e alcune concessionarie e trasferire i binari a Rete ferroviaria italiana, e togliendo e non rinnovando, come mi sembra sia accaduto in questa occasione, la concessione a chi non ha adempiuto come da contratto alla qualità e alla sicurezza del servizio». 

«Bisogna essere intransigenti quando si concede una concessione che riguarda un servizio pubblico essenziale quale i trasporti - continua il ministro - significa che si è fallito e chi fallisce deve subire sanzioni e non deve avere rinnovi».  «Da settembre - ha annunciato Toninelli - farò un tour dei treni regionali in tutte le regioni e andrò a chiedere per quelli con meno efficienza ai presidenti di Regione di trasferirli allo Stato e a Rete ferroviaria italiana perché lì il livello di sicurezza è più alto».

In occasione dell'anniversario della tragedia, si sono sovlte altre due iniziativa: una a Bari, nel piazzale antistante la stazione e l'altra nella cattedrale di Andria.  Alla cerimonia in piazza Moro hanno partecipato molti familiari delle vittime, il presidente della Regione Puglia e i sindaci di Bari, Andria, Corato, Ruvo di Puglia, Trani, Gravina, Modugno e messaggi sono arrivati da Milano, Torino, Pioltello e dall’ambasciata inglese.

L’udienza preliminare inizierà lunedì prossimo, 16 luglio. La Regione Puglia, il Condacons, i familiari delle vittime e diversi Comuni hanno già annunciato che si costituiranno parte civile. La Procura di Trani ha chiesto il rinvio a giudizio di 18 persone fisiche e della società Ferrotramviaria per i reati, a vario titolo contestati, di disastro ferroviario, omicidio colposo, lesioni gravi colpose, omissione dolosa di cautele, violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro e falso. Stando alle indagini coordinate dalla magistratura tranese, il disastro fu causato da un errore umano che, tuttavia, si sarebbe potuto evitare eliminando il sistema del blocco telefonico su quella tratta a binario unico. I lavori per il raddoppio della linea sono appena iniziati, ma questo per i familiari delle vittime non basta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Palo, a fuoco autorimessasotto sequestro

Palo, a fuoco autorimessa
sotto sequestro

 
Bari, aggressione a corteo anti Salvini, la Cgil: «Domani tutti in piazza»

Bari, aggressione a corteo anti Salvini «Tutti in piazza». Legali Casapound: nessun assalto

 
Bari, sparatoria a Carbonara: un morto e un ferito

Bari, inseguimento con sparatoria per strada: un morto e un ferito grave. Sono i figli del boss ucciso nel 1994 VD

 
Ruvo, scoperto supermarket della droga: arrestata coppia di pusher

Ruvo, scoperto supermarket della droga: arrestata coppia di pusher

 
Disabili a Bari

Bari, scivoli e percorsi per disabili: per Natale i primi cantieri

 
Bari Omicidio di una trans

Omicidio trans a Bari, le sue ultime ore nella stradina senza uscita

 
Baby Manzari: «I mie piedi a Reggio Emilia, il cuore a Bari»

Calcio, baby Manzari: «I piedi
a Reggio Emilia, il cuore a Bari»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 

GDM.TV

Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 

PHOTONEWS