Giovedì 21 Gennaio 2021 | 13:43

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, cartelle pazze? No, dalla Asl 35mila avvisi a caccia dei furbetti del ticket

Bari, cartelle pazze? No, dalla Asl 35mila avvisi a caccia dei furbetti del ticket

 
nel Barese
Casamassima, è ai domiciliari ma spaccia dal balcone: 19enne arrestato 2 volte in 3 giorni

Casamassima, è ai domiciliari ma spaccia dal balcone: 19enne arrestato 2 volte in 3 giorni

 
Lotta al virus
Coronavirus, oltre 16.500 vaccinati nel Barese, quasi completata somministrazione a personale 118

Coronavirus, oltre 16.500 vaccinati nel Barese, quasi completata somministrazione a personale 118

 
nel Barese
Corato, scovato piromane di dodici anni

Corato, scovato piromane di dodici anni

 
Il personaggio
L’ospedale di Bergamo ha un «cuore» barese con Stefano Pirrelli

Covid 19, l’ospedale di Bergamo ha un «cuore» barese con Stefano Pirrelli

 
emergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in cento anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

Bitonto, focolaio Covid in centro anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

 
la demuncia
A Molfetta è allarme sociale: «Una baby gang imperversa in zona stazione»

A Molfetta è allarme sociale: «Una baby gang imperversa in zona stazione»

 
Il caso
Bari, ex boss malato morto solo: c’è un’inchiesta. La rabbia della famiglia

Bari, ex boss malato morto solo: c’è un’inchiesta. La rabbia della famiglia

 
prevenzione
Bari, emergenza Covid: «Bene Consiglio Puglia su obbligo vaccino per operatori sanitari»

Bari, emergenza Covid: «Bene Consiglio Puglia su obbligo vaccino per operatori sanitari»

 
maltrattamenti in famiglia
Monopoli, picchia moglie e la minaccia di morte: arrestato 35enne albanese

Monopoli, picchia moglie e la minaccia di morte: arrestato 35enne albanese

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Le grandi manovre del Bari: c’è anche Bellomo nella lista

Le grandi manovre del Bari: c’è anche Bellomo nella lista

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, cartelle pazze? No, dalla Asl 35mila avvisi a caccia dei furbetti del ticket

Bari, cartelle pazze? No, dalla Asl 35mila avvisi a caccia dei furbetti del ticket

 
BrindisiL'intervista
Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
FoggiaIl caso
Foggia, rubati gasolio e attrezzi nella nuova caserma dei Vigili del Fuoco

Foggia, rubati gasolio e attrezzi nella nuova caserma dei Vigili del Fuoco

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 
TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 

i più letti

Vicino ad area protetta

Corato, 150 q.li di fanghi del suo autolavaggio smaltiti in campagna

I militari forestali hanno sequestrato un suolo di mille metri quadrati sul quale erano stoccati i rifiuti. Denunciato anche il trasportatore (andriese)

Corato, 150 quintali di fanghi del suo autolavaggio smaltiti in campagna

I fanghi del suo autolavaggio li scaricava direttamente in un terreno di sua proprietà a ridosso del Parco dell'Alta Murgia campagna saltando così una serie di passaggi ritenuti evidentemente «inutili» e infischiandosene dell'autorizzazione. I Carabinieri forestali di Ruvo di Puglia hanno denunciato a Corato il titolare della ditta di autolavaggio self service e sequestrata un’area di circa 1000 mq.

A seguito di specifica segnalazione, i militari della stazione Carabinieri Forestali Parco di Ruvo hanno effettuato una serie di controlli alla località “Masseria Piarulli” in agro di Corato, a ridosso del Parco Nazionale Alta Murgia, grazie ai quali è stato possibile individuare, all’interno di un terreno chiuso e recintato, coltivato a ciliegeto, la presenza di alcuni cumuli di materiale fangoso di colore grigio inizialmente non definiti nella loro natura.

I successivi accertamenti hanno portato i militari ad individuare il proprietario del terreno e a qualificare la natura dei fanghi, circa 150 q.li, classificati rifiuti di tipo speciale. Gli stessi sono risultati provenienti dalle vasche di decantazione di un’attività di autolavaggio self service con sede a Corato di cui era socio accomandatario il proprietario del terreno oggetto di accertamento.

Le conseguenti verifiche documentali hanno evidenziato come le attività di carico, trasporto e spandimento sul suolo agricolo dei predetti fanghi sono avvenute in assenza delle prescritte autorizzazioni configurando così un’illecita attività gestione dei rifiuti. Per questo i militari hanno proceduto al sequestro preventivo dell’area e alle denuncia di due persone: un coratino titolare del terreno e socio accomandantario dell'autolavaggio, un coratino, e un andriese esecutore materiale del trasporto dei rifiuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie