Domenica 20 Ottobre 2019 | 16:21

NEWS DALLA SEZIONE

Il punto
Il partito della gogna sui social

Il partito della gogna sui social

 
L'analisi
L’ultimo «Vaffa» di Grillo stavolta contro i vecchi al voto

L’ultimo «Vaffa» di Grillo stavolta contro i vecchi al voto

 
Il punto
Il male antico in attesa di un rimedio e di una morale

Il male antico in attesa di un rimedio e di una morale

 
L'analisi
Ecco come si soffocano le Università del Sud

Ecco come si soffocano le Università del Sud

 
L'analisi
L'irresistibile tentazione di colpire il merito

L'irresistibile tentazione di colpire il merito

 
l'analisi
Alla ricerca di un centro di gravità permanente

Alla ricerca di un centro di gravità permanente

 
alimentazione
Le buone pratiche dell'Unione Europea contro lo spreco di cibo

Le buone pratiche dell'Unione Europea contro lo spreco di cibo

 
L'editoriale
La minaccia mafiosa sconsiglia benefici di pena

La minaccia mafiosa sconsiglia benefici di pena

 
L'opinione
Politica ed economia riscoprano la sociologia

Politica ed economia riscoprano la sociologia

 
Il punto
La nevrosi continua per la Grande Riforma

La nevrosi continua per la Grande Riforma

 
Il caso
Il Guastafeste: scusi, lei conosce più di 300 parole?

Il Guastafeste: scusi, lei conosce più di 300 parole?

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
BariIl fenomeno
Bari, la nuova guerra dei gazebo colpa di abusi, tolleranze e scelte sbagliate

Bari, la nuova guerra dei gazebo colpa di abusi, tolleranze e scelte sbagliate

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
TarantoMARINA MILITARE
Taranto, musica e solidarietà insiemesuccesso del concerto "Note d'autunno"

Taranto, musica e solidarietà insieme successo del concerto "Note d'autunno"

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

L'analisi

Due leggi due mete diverse

Finita la conferenza stampa successiva al Consiglio dei ministri che ha varato il decreto legge su «reddito» e pensioni, Conte e i due vice si sono presentati a fotografi e telecamere con le copertine dei provvedimenti.

Governo

C’è una immagine che vale più di un editoriale. Finita la conferenza stampa successiva al Consiglio dei ministri che ha varato il decreto legge su «reddito» e pensioni, Conte e i due vice si sono presentati a fotografi e telecamere con le copertine dei provvedimenti.

Mentre il foglietto di Conte e Di Maio recava il titolo delle due leggi, quello mostrato da Salvini conteneva soltanto Quota 100. E’ cominciato così il balletto delle interpretazioni. La più gettonata è la seguente: per Salvini l’unico figlio legittimo è il provvedimento sulle pensioni. Il Reddito è un figlio adottivo in via di disconoscimento. Si tratta in effetti di un ragazzaccio, assai generoso nelle intenzioni, ma pieno di difficoltà nel comportamento. E’ certo che a fine aprile un numero elevatissimo di carte saranno caricate con cifre variabili da qualche centinaio di euro a 1300, ma sono più che legittimi i dubbi sulla capacità del sistema di individuare in tempi ragionevoli uno, due o tre lavori da proporre ai percettori. Ieri la Banca d’Italia ha anticipato che, come si temeva, anche l’ultimo trimestre del 2018 è stato negativo in modo da far entrare l’Italia in recessione tecnica. Ne ha inoltre ridotto la crescita potenziale di quest’anno dall’1 per cento allo 0.6. E’ noto che in un paese in decrescita i posti di lavoro non aumentano. Speriamo che la agognata partenza di investimenti già finanziati migliori le cose, ma è più prudente sospendere il giudizio in attesa dei fatti. C’è la speranza che i 6 miliardi che saranno messi in circolo negli ultimi otto mesi dell’anno facciano crescere i consumi. Si tratta di 750 milioni al mese contro gli 830 frutto degli 80 euro di Renzi. Allora i consumi crebbero, ma non in modo vertiginoso. Vedremo.

E’ certo che l’elettorato del Nord è molto freddo su questo provvedimento e Salvini comincia ad avvedersene per il calo nei sondaggi, pure fisiologico dopo la corsa straordinaria degli ultimi nove mesi. Anche per questo sta cercando una soluzione per il Tav, il cui fermo è del tutto inaccettabile per una larga maggioranza di italiani. Cercherà intanto di portare a casa con il vecchio centrodestra la vittoria elettorale in Abruzzo e in Sardegna (10 febbraio) aspettando le Europee del 26 maggio per regolare i conti.

La decisione di Silvio Berlusconi di candidarsi in tutti i collegi non è estranea a questi discorsi. Il Cavaliere sa di prendere molte meno preferenze di Salvini, ma sa anche che la sua presenza nazionale restituirà un po’ di linfa a un partito che ne ha un drammatico bisogno. C’è un elettorato moderato di centrodestra che non si riconosce in alcune posizioni muscolari di Salvini. Se Berlusconi riuscisse nel miracolo di arrivare al 12 per cento, sarebbe per il ministro dell’Interno un alleato indispensabile. La temuta diaspora verso la Lega si rallenterebbe. E allora…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie