Sabato 16 Gennaio 2021 | 13:00

NEWS DALLA SEZIONE

La rassegna
Festival della Valle d'Itria, barocco e classicismo anime della 47esima edizione

Festival della Valle d'Itria, barocco e classicismo anime della 47esima edizione

 
Inediti e rarità
Vito Clemente e la Sinfonica alla ricerca dei due Traetta

Vito Clemente e la Sinfonica alla ricerca dei due Traetta

 
nuove uscite
«Navigare a vista»: i Salento All Stars in duetto con Cristiana Verardo, suoni caldi e atmosfere mediterranee

«Navigare a vista»: i Salento All Stars in duetto con Cristiana Verardo, suoni caldi e atmosfere mediterranee

 
Musica
«Ora», nuovo singolo dei tarantino Revortik: «Cantiamo la voglia di evadere»

«Ora», nuovo singolo dei tarantini Arevortik: «Cantiamo la voglia di evadere»

 
Musica
«Pezzo di cuore»: Emma e Alessandra Amoroso in un duetto tutto salentino

«Pezzo di cuore»: Emma e Alessandra Amoroso in un duetto tutto salentino

 
Musica
«Povera femmina», arriva il nuovo brano di Napoleone: una storia vera che dà voce a un mare in tempesta

«Povera femmina», arriva il nuovo brano di Napoleone: una storia vera che dà voce a un mare in tempesta

 
Nuova proposta
Vito Signorile mette in musica Bari e le sue tradizioni

Vito Signorile mette in musica Bari e le sue tradizioni

 
date e programmi
Bari, al Petruzzelli la musica continua ed è online per tutti

Bari, al Petruzzelli la musica continua ed è online per tutti

 
Il personaggio
Da Molfetta al teatro Ariston: il poeta visionario Gio Evan

Da Molfetta al teatro Ariston: il poeta visionario Gio Evan

 
il premio
Musici pugliesi: un riconoscimento ai Global music awards in in California

Musici pugliesi: un riconoscimento ai Global music awards in California

 
Martina Franca
Il Festival della Valle d'Itria celebrerà Napoli e Vienna

Il Festival della Valle d'Itria celebrerà Napoli e Vienna

 

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Newsweekla speranza
Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

 
Baristalking
Santeramo, perseguita la ex e le incendia auto: arrestato 40enne

Santeramo, perseguita la ex e le incendia auto: arrestato 40enne

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

 
Materal'annuncio
Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 

i più letti

LA STORIA

Nardò, «La musica mi ha ridato la vita», la toccante storia di Mr. Linfa

Diecimila ascolti in poche ore: Beat Salentino funziona, è accattivante e invita a ballare

Nardò, «La musica mi ha ridato la vita»

Nardò - Diecimila ascolti in poche ore: la creatività e la musica riescono a trasformare une esperienza devastante come la morte di un fratello, e la successiva malattia invalidante, in una scelta. Di vivere. Un uomo di 39 anni, un colosso di quasi due metri, è stato colpito da un lutto solo un anno e mezzo fa quando è deceduto, in seguito ad una repentina malattia, l’amatissimo fratello Gory. Una mancanza importante, ricordata da Diego Spano in ogni successivo momento, dalla vita di ogni giorno fino alle condivisioni sui social. Diego e Gory erano indivisibili e ancora oggi lo sono perché la forza dei sentimenti tende questo filo invisibile tra le due dimensioni. Ma Diego ha altre motivazioni per vivere. Dopo il fratello, infatti, è toccato a lui combattere. E la depressione, inevitabile, per questa catena di eventi era dietro una porta, ad attenderlo. Ma Diego ha reagito anche grazie alla vicinanza ed al sostegno di tanti amici che hanno creato con lui un progetto musicale in cui, il suo nome d’arte, suscita curiosità. Si potrebbe chiamare anche resilienza: capacità di un materiale di assorbire un urto senza rompersi.

«Sono diventato Mr Linfa - spiega - un nome che scaturisce dalla malattia al sistema linfatico che è insorta dopo la scomparsa prematura di mio bro Gory. Per me questo progetto, questo inno alla vita tra il rap, lo ska e Goran Bregović, vuol dire ripartire, rinascere, andare avanti nonostante tutto. Gandhi diceva “La vita non è aspettare che passi la tempesta ma imparare a ballare sotto la pioggia.” Grazie alla musica si può tornare a vivere e a sorridere. Rifugiandomi in essa ho riacquisito nuove energie e una strana voglia di scrivere testi non solo emotivi ma anche giovani e dinamici come Beat Salentino che spero possa diventare una hit dell’estate. Amo la terra in cui sono nato ed è per questo che ho voluto dedicare anche a Lei questo beat. Un ringraziamento particolare - conclude - all’amico fraterno Ray Campa ma anche a tutti gli altri che si sono messi a disposizione col cuore per la riuscita del progetto. Fra questi il regista Eugenio Pranzo, il team Galeone Calignano e lo zio Cesko degli Après la classe». La solidità del progetto è data dall’apporto di grandi professionisti come Alex Zuccaro e Fabrizio Longo. La location è quella della masseria Nucci di Luigi Manieri Elia. La musica di Beat Salentino va, funziona, è accattivante e invita a ballare. Il video, che vede Diego seduto e con gli occhiali scuri mentre i versi fluiscono liberi, coinvolge e convince. E’ un canto alla vita di chi ha visto la tempesta, l’ha attraversata. E nonostante non sia arrivata ancora la schiarita, perché la malattia è sempre lì anche se sotto controllo, Diego ha imparato a ballare sotto la pioggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie