Lunedì 01 Giugno 2020 | 07:31

NEWS DALLA SEZIONE

nuove uscite
«Odore d'incenso»: il pugliese Junior V racconta la sua maturità musicale

«Odore d'incenso»: il pugliese Junior V racconta la sua maturità musicale

 
dal salento
«Questo nostro ematoma»: la matita di Matteo "Bemolle" De Benedittis per il video del brano de LefrasiincompiutediElena

«Questo nostro ematoma»: la matita di Matteo "Bemolle" De Benedittis per il video del brano de LefrasiincompiutediElena

 
L'OMAGGIO
Nicola di Modugno, il musicista barese che piace a Mattarella

Nicola Di Modugno, il musicista barese che piace a Mattarella

 
l'iniziativa
Nastri perduti di autori dimenticati: il progetto jazz di Livio Minafra

Nastri perduti di autori dimenticati: il progetto jazz di Livio Minafra

 
Musica
Emozioni sonore osservando la realtà da un vetro sporco

Emozioni sonore osservando la realtà da un vetro sporco: il nuovo disco del barese Mattia Vlad Morleo

 
Musica
«The Connection», jazz per riallacciare i legami dell’anima

«The Connection», jazz per riallacciare i legami dell’anima

 
musica e solidarietà
«Forza e coraggio», Pierdavide Carone e il brano per sostenere Humanitas nella lotta contro il Covid-19

«Forza e coraggio», Pierdavide Carone e il brano per sostenere Humanitas nella lotta contro il Covid-19

 
musica
«Naked truth»: ecco l'esordio discografico dei salentini Yuts and Culture

«Naked truth»: ecco l'esordio discografico dei salentini Yuts and Culture

 
nuove uscite
«Fidati di me»: ecco il nuovo singolo della cantautrice brindisina Francesca D'Angeli

«Fidati di me»: ecco il nuovo singolo della cantautrice brindisina Francesca D'Angeli

 
l'evento
Musica, il Locus Festival «resiste»: live di Niccolò Fabi e Willie Peyote spostati al 2021

Musica, il Locus Festival «resiste»: live di Niccolò Fabi e Willie Peyote spostati al 2021

 
Musica
«Canzoni scritte sui muri»: è uscito il nuovo album del pugliese Pierpaolo Lauriola

«Canzoni scritte sui muri»: è uscito il nuovo album del pugliese Pierpaolo Lauriola

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

nuove uscite

Tra bossa nova, swing, e ironia: esce il primo album dei Colfischiosenza

Generi e teatro che si fondono con la musica: ecco il lavoro della band pugliese

Tra bossa nova, swing, ironia e sogni da... Nobel

Sperano in un Premio Nobel, ma restano umili. Perché la semplicità, diceva Charles Bukowski, «è il segreto di sempre, per una verità profonda, per fare qualsiasi cosa si faccia: per scrivere, per dipingere». Ed anche per fare musica - aggiungiamo - come dimostra la band pugliese dei «Colfischiosenza», formata da cinque ottimi musicisti che da otto anni porgono il proprio talento al servizio della musica, con i cromosomi del cantautorato.

Sono i putignanesi Francesco Bianco (chitarra e voce, nonché autore di testi e musica) e Massimo Bonuccelli (contrabbasso), i castellanesi Andrea Campanella (clarinetto e sax) e Stefano Scagliuso (pianoforte), e l’«infiltrato» materano Francesco Rondinone (batteria). Hanno appena pubblicato il loro primo Ep - intitolato «Anelo al Nobel», edito da Stranamente Music, con le collaborazioni dei musicisti Maurizio Lampugnani, Franco Angiulo e Francesco Amodio -, composto da cinque brani in esclusiva su Spotify. «Cinque tracce originali - spiegano -, altrettante storie ed emozioni raccontate da cinque musicisti. Un percorso nato dall’esigenza di esprimere qualcosa di vero, ironico, sensuale, e a volte strampalato. Varie forme di amore, attraverso strani personaggi che faranno sorridere, riflettere, sognare. E in cui ci si può riconoscere».

Dopo avere per anni riletto con gusto, ironia e un pizzico di bonaria cialtroneria i brani di molti cantautori italiani (da Buscaglione a Conte, da Capossela a Iannacci, da Modugno ad Arbore), i «Colfischiosenza» frullano adesso i loro inediti con svariati ingredienti musicali: swing, bossa nova, tango, milonga, samba, rumba, e tanto altro. «Persino il cha cha cha - precisano - con un DNA latino che ci portiamo dentro. Non ci discostiamo mai dalla caratteristica italianità, fatta di poesia, storie da raccontare, sentimenti non corrisposti, amore e tanta ironia. La “canzone all’italiana” non è solo quella del bel canto (che ha le proprie radici nella lirica prima, e nella musica napoletana poi), ma è anche una grande realtà che ha attinto con decisione da armonie e ritmi distanti dalla tradizione italiana ed europea».

E allora ecco servito un Ep con cinque brani molto diversi tra loro, con testi che rappresentano piccole sceneggiature del cuore. Col fischio o senza, tra leggerezza e sostanza. «Il brano Jessica è una sorta di Buscaglione al contario - proseguono -, lui fa teatralmente il duro, noi siamo gli sfigati: chi non ha perso una donna che ama? Il ritorno di Antoine è un omaggio a modo nostro a Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry, utilizzando la modalità in luogo della tonalità, per rendere tutto più cantautoriale. Diva è una presa in giro del mondo del divismo, con riferimenti alla banda e all’opera lirica che “scadono” nel tico tico: la protagonista è una donna rinchiusa nel corpo di un uomo.

Infine Anelo al Nobel è un elogio della semplicità, che ci rappresenta molto da vicino, mentre Fango nelle scarpe è una particolare milonga che sfiora il samba. I nostri riferimenti letterari vanno da John Fante a Bukowski, in una sorta di attaccamento alle cose terrene e non troppo metafisiche. Per emozionare chi ci ascolta, come cantava De André ne Il suonatore Jones: “Suonare ti tocca per tutta la vita, e ti piace lasciarti ascoltare”».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie