Martedì 19 Gennaio 2021 | 10:31

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Camerata Musicale Barese, le 80 stagioni: parla il direttore De Venuto

Camerata Musicale Barese, le 80 stagioni: parla il direttore De Venuto

 
Bari, con Caffellatte la psicologia si racconta anche in musica

Bari, con Caffellatte la psicologia si racconta anche in musica

 
La rassegna
Festival della Valle d'Itria, barocco e classicismo anime della 47esima edizione

Festival della Valle d'Itria, barocco e classicismo anime della 47esima edizione

 
Inediti e rarità
Vito Clemente e la Sinfonica alla ricerca dei due Traetta

Vito Clemente e la Sinfonica alla ricerca dei due Traetta

 
nuove uscite
«Navigare a vista»: i Salento All Stars in duetto con Cristiana Verardo, suoni caldi e atmosfere mediterranee

«Navigare a vista»: i Salento All Stars in duetto con Cristiana Verardo, suoni caldi e atmosfere mediterranee

 
Musica
«Ora», nuovo singolo dei tarantino Revortik: «Cantiamo la voglia di evadere»

«Ora», nuovo singolo dei tarantini Arevortik: «Cantiamo la voglia di evadere»

 
Musica
«Pezzo di cuore»: Emma e Alessandra Amoroso in un duetto tutto salentino

«Pezzo di cuore»: Emma e Alessandra Amoroso in un duetto tutto salentino

 
Musica
«Povera femmina», arriva il nuovo brano di Napoleone: una storia vera che dà voce a un mare in tempesta

«Povera femmina», arriva il nuovo brano di Napoleone: una storia vera che dà voce a un mare in tempesta

 
Nuova proposta
Vito Signorile mette in musica Bari e le sue tradizioni

Vito Signorile mette in musica Bari e le sue tradizioni

 
date e programmi
Bari, al Petruzzelli la musica continua ed è online per tutti

Bari, al Petruzzelli la musica continua ed è online per tutti

 
Il personaggio
Da Molfetta al teatro Ariston: il poeta visionario Gio Evan

Da Molfetta al teatro Ariston: il poeta visionario Gio Evan

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'emergenza
Covid, a Gallipoli paura per un focolaio in ospedale

Covid, a Gallipoli paura per un focolaio in ospedale

 
Foggianel Foggiano
Ascoli Satriano: precipita con l'auto giù da un ponte, muore 35enne

Ascoli Satriano: precipita con l'auto giù da un ponte, muore 35enne

 
Barile indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
Tarantocontrolli del CC
Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

 
Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

l'appello

«Urgente trovare soluzione per i lavoratori dello spettacolo»: violinista Alessandro Quarta scrive a Conte e Franceschini

Il musicista, originario del Salento, ha pubblicato sui social una lunga lettera, in cui invita il governo a tutelare i lavoratori del settore, completamente in ginocchio

«Urgente trovare soluzione per i lavoratori dello spettacolo»: violinista Alessandro Quarta scrive a Conte e Franceschini

«Siamo un popolo di Artisti, di Lavoratori. Siamo i lavoratori dello spettacolo, artisti e non solo...quelli che sono in scena su un palcoscenico e quelli che non appaiono sullo stesso ma sono altresì importanti, necessari, e sono tanti: tecnici audio, tecnici luci, trasportatori, montatori, fotografi, manager, uffici stampa, promoter, organizzatori, registi, sceneggiatori, drammaturghi, coreografi, montatori di grandi palchi, impiegati amministrativi, agenti di spettacolo, scenografi, costumisti, operatori del cinema, sarti, truccatori, parrucchieri, addetti alle pulizie, alla biglietteria, addetti di sala, maschere, giornalisti di settore. “Loro hanno bisogno di noi artisti per vivere, come noi artisti abbiamo bisogno di loro per esprimerci lavorando"». Con queste parole inizia la lunga lettera che il violinista e compositore di fama internazionale Alessandro Quarta, originario del Salento, ha scritto al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini in difesa dei lavoratori del mondo dello spettacolo.

Con questo appello, Quarta si fa portavoce di tutti i lavoratori del mondo dello spettacolo che sono ancora in attesa di risposte dal governo e invita a tutelare il settore della cultura e della musica:

«Si perché l’Arte (Musica Classica, Pop, Rock, Jazz, Prosa, Lirica, Danza) è un Lavoro! Anche tra gli artisti sul palco c’è un mondo di lavoratori senza garanzie: professori d’orchestra, coristi, ballerini aggiunti, compagnie teatrali, gruppi di musica da camera, band, associazioni culturali, associazioni concertistiche, attori, musicisti, cantanti, ballerini, comparse, orchestre, compagnie di ballo e teatri autonomi. Il mondo dello spettacolo dal vivo è un mondo artigiano e operaio, fatto di fatiche mal pagate e di passione come stimolo per andare avanti, di persone che spesso lavorano su chiamata, che non hanno cassa integrazione, che non possono ricevere i tanto discussi €600 una tantum e che ora sono sull’orlo della miseria. Dove verranno trasportate tutte queste anime quando si farà lo streaming? Dovranno cambiare lavoro? Lo Streaming dovrebbe coprire i posti vuoti in teatro, quei posti vacanti per rispettare i giusti limiti di distanza, come si rispetteranno in tutti gli altri settori su cui Voi state lavorando per aprire al più presto. Un esempio, In un Teatro di 1.000 posti entrano 400 persone, le altre 600 assisteranno, con l’acquisto di Ticket online, all’evento grazie allo Streaming, senza ovviamente sforare la capienza dei posti del Teatro.

Lo stesso per i luoghi all’aperto, nelle Piazze, nei Giardini Pubblici, negli Stadi, e nei vari Siti delle nostre Splendide Città amate e Invidiate in tutto il Mondo dove non si è mai fatto un Concerto, e che questo potrebbe essere invece un modo per far scoprire “l’Arte nell’Arte”. Sfruttando il periodo estivo, dobbiamo aprire già a Giugno cosi nei mesi estivi si avrà il tempo di preparare i tanti Teatri al chiuso (la maggior parte senza fondi e aiuti) all’adeguamento delle regole per portare in Streaming tutti gli eventi prossimi 2020/2021, così da mantenere alta l’Allerta Virus ma riportando la Nostra Nazione, madre dell’Arte nel Mondo, allo sviluppo Economico “Made in Italy”, sfruttando i tanti Talenti Artisti Italiani e tutti i Lavoratori Italiani dello Spettacolo. “Un violino Stradivari porta con sé la storia del suo suono: nato in un bosco, non potrà mai essere riprodotto fedelmente da nessuna tecnologia". Non sono un Politico e tanto meno voglio essere un tecnico per consigliarvi su come risolvere queste problematiche, ma mi pongo una domanda: perché uno studio sull’assembramento in un’azienda, in chiesa, in una campo di calcio, al cinema all’aperto si, e invece per l’immenso settore dello Spettacolo no? Nelle varie dirette del Parlamento vedo voi stare distanziati e anche alcuni senza mascherina, come anche nella Diretta che ha fatto da Genova con tutti i meravigliosi lavoratori (a cui dedico il mio più grande affetto per aver riportato alla Città di Genova e a tutti gli Italiani il suo Ponte) dietro di Lei senza alcun Distanziamento, ma noi non possiamo farlo sul palco, come non possono farlo il pubblico o i lavoratori dello Spettacolo.

Non credete che state dando un cattivo esempio? Presidente Conte e Ministro Franceschini, mi viene la frase “Fate come Diciamo noi, ma Non Fate come Facciamo noi”. Senza parlare che in questo periodo voi siete stipendiati e noi, come la maggior parte degli Italiani di qualsiasi settore, no. Le soluzioni sono tantissime e non posso essere sciorinate con facilità, ma solo con un team di esperti del settore, persone che conoscono ad occhi chiusi tutto ciò che succede prima e durante uno spettacolo, dietro le quinte, sui palchi, nelle platee, nei foyer, nei camerini, negli impianti tecnici e sartorie, nei corridoi della sicurezza, nei parchi, nelle piazze, dietro i grandi palchi, “OVUNQUE PER NOI SIA UN POSTO DI LAVORO”.  Bisogna trovare con URGENZA una soluzione tecnica per rispettare le distanze ( pensi che già nei Teatri gli ordini di palchi permettono di farlo, come all’aperto le sedie bloccate ad una distanza non modificabile ). Se state cercando e trovando delle soluzioni per altri settori, non capisco perché non troviate un modo per risolvere URGENTEMENTE anche l’immenso settore dei Lavoratori dello Spettacolo.»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie