Venerdì 18 Gennaio 2019 | 23:42

Lettere alla Gazzetta

Odio in Rete bisogna contrastarlo

Ha fatto bene la presidente della Camera, Laura Boldrini, a sollevare il problema delle parole d’odio su Facebook, chiamando in causa il fondatore del colosso dei social. La degenerazione del linguaggio sta toccando livelli assurdi. Ogni giorno gli insulti e le aggressioni verbali si moltiplicano. Si sta creando un clima che ricorda l’atmosfera prebellica dei tempi andati, quando i dittatori additavano un nemico per farsi autorizzare dalla piazza le più tragiche iniziative militari. Di questo passo dove andremo a finire? Non ci vuole molto per corrompere una società, specie se quest’ultima non possiede gli anticorpi giusti, che solo la cultura profonda può garantire.

Laura Franceschini, Brindisi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400