Domenica 24 Gennaio 2021 | 21:01

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
MateraIl mistero
Rotondella, omicidio ingegnere: eseguita autopsia. L'amico ferito è in coma

Rotondella, omicidio ingegnere: eseguita autopsia. L'amico ferito è in coma

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
Baricontagi coronavirus
Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Sessant’anni fa la rivolta di Budapest

Tra il 23 ottobre e i primi giorni di novembre di sessant’anni fa a Budapest scoppia l’insurrezione contro il governo Rákosi e l’invadente presenza sovietica nel Paese. La radio magiara diffonde in tutto il mondo il suo grido di libertà ma l’Ungheria rimane sola. L’Onu è coinvolta nella contemporanea crisi di Suez e il mondo resta spettatore. Gli ungheresi si battono con grande coraggio per la loro indipendenza, per le strade scorre molto sangue, i morti saranno diverse migliaia. All’inizio della rivolta Mosca sembra voler trattare, ma nei primi giorni di novembre con numerose forze abbatte ogni resistenza e a Budapest restaura il vecchio regime imponendo l'ortodosso Kadar. A quel punto molti ungheresi decidono di lasciare il proprio Paese per rifugiarsi in Occidente.

Michele Massa, Bologna

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie