Martedì 22 Gennaio 2019 | 13:03

LETTERE ALLA GAZZETTA

Non capivano i libri che avevano letto

Avevano messo le telecamere da più di tre mesi, ogni giorno assistevano a scene non proprio corrette, l'ok del giudice non arrivava per agire nell'asilo «Baby World», ma il Maresciallo Capo della Caserma Greco-Milanese, Raffaele Vitale, originario di Bari, non ha esitato ad intervenire quando ha visto il titolare dell'asilo che ha morso la guancia di un bambino di nemmeno due anni. L'indagine su quest'asilo era iniziata dalla denuncia di due assistenti che poi si erano dimesse. I bambini piccolissimi venivano strattonati, imboccati forzatamente, rinchiusi al buio, fermati con le cinghie ed altre perle di questo genere. Ad un primo interrogatorio sia lui che la fidanzata che l'aiutava hanno asserito che i loro metodi, erano buoni metodi educativi. L'uomo è laureato in sociologia, la donna in scienza dell'educazione e formazione, e un'altra laurea in lettere e filosofia. Un carabiniere ha chiesto «Ma i libri che avete letto li avete capiti?» Non hanno risposto, scena muta. Si dovrebbero sposare tra breve. Eviterei gli auguri.

Lilli Maria Trizio, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400