Venerdì 18 Gennaio 2019 | 15:26

LETTERE ALLA GAZZETTA

Noi meridionali cittadini di serie B

Volevo, a distanza di più di un mese tornare sulla tragedia ferroviaria sul binario Andria-Canosa, un dramma non solo per noi pugliesi, ma direi nazionale.
Non voglio giudicare le colpe dei capotreni, le responsabilità della cattiva gestione Ferrotramviaria, la superficialità della «politica» tutta che non ha saputo utilizzare al meglio i fondi europei per dotare non solo la Andria-Canosa, ma tante tratte del sud a binario unico di tutti i dispositivi di sicurezza. Toccherà alla magistratura accertare le colpe.
Noi meridionali siamo spesso considerati i “negri” d'Italia, ci si ricorda di noi e della arretratezza a cui ci hanno condannato, quando moriamo in modo violento sul nostro binario unico della disuguaglianza delle nostre strutture, quella di cui si compiacciono, così come per gli extracomunitari, qualcuno nord del ha scritto cose orribili su Facebook ed in altri posti.

Giuseppe Di Maggio, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400