Domenica 20 Gennaio 2019 | 12:08

LETTERE ALLA GAZZETTA

I tatuatori hanno sostituito i barbieri

Per certi uomini il tatuaggio riveste ormai un'importanta vitale: sostituisce l'esibizione del Rolex, o di altri orologi di marca, che attestavano la consistenza del portafoglio. Perché adesso, danarosi o spiantati, tutti devono avere il tatuatore di fiducia , il quale ha sostituito la figura del barbiere. Gli «aggiornamenti» da apportare alla pelle nuda hanno assunto allora la frequenza dei tagli di capelli, come se la mania del tatuaggio dovesse essere continuamente aggiornata e adattata ai capricci delle mode o di uomini diventati ormai più esigenti e capricciosi delle loro compagne.

Romolo Ricapito, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400