Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 16:51

LETTERE ALLA GAZZETTA

Il pallone, le bandiere e il 25 aprile

È ormai consuetudine vedere sventolare solo poche bandiere italiane il 25 aprile per ricordare la più bella 'vittoria' conquistata dagli italiani nel 1945 , una defaillance che... purtroppo... viene compensata allorquando, come in questi giorni, si disputano campionati europei o mondiali di calcio. In vero si tratta di essere vicini alla propria nazionale incoraggiandola con il proprio tifo ad inseguire una vittoria che sarà detenuta solo quattro anni...anche se rinnovabile.
Perché, quindi, non esporre con lo stesso entusiasmo la stessa bandiera il 25 aprile con la garanzia, questa volta, di ricordare una vittoria per la libertà che dura da 70 anni senza alcun rischio di perderla. Unica condizione da rispettare è quella di non dimenticare la nostra identità storica, un compito esclusivo della scuola e delle istituzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400