Domenica 09 Maggio 2021 | 22:12

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

Calcio
Play-off serie B: l'esordio del Bari al San Nicola contro il Foggia

Play-off serie B: l'esordio del Bari al San Nicola contro il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaTragedia
Foggia, furgone si ribalta in via Cerignola: morto il conducente

Foggia, furgone si ribalta in via Cerignola: morto il conducente, 4 braccianti feriti

 
LecceLa tragedia
Lecce, bici contro moto, muore ciclista 72enne. Motociclista positivo a test alcol e droga

Lecce, bici contro moto, muore ciclista 72enne. Motociclista positivo a test alcol e droga

 
TarantoIl futuro della città
Troppi morti a Taranto, Melucci scrive al governo

Troppi morti a Taranto, Melucci scrive al governo

 
BatFesta dell'Europa
«L'Erasmus? Un sogno da vivere», la storia di uno studente di Barletta

«L'Erasmus? Un sogno da vivere», la storia di uno studente di Barletta

 
BrindisiNel Brindisino
Ostuni, cancellato il tratturo di accesso alla spiaggia, a Monticelli consorziati sul piede di guerra

Ostuni, cancellato il tratturo di accesso alla spiaggia, a Monticelli consorziati sul piede di guerra

 
MateraVaccini
Matera, il bilancio di AstraNight: solo 250 dosi somministrate, ce n'erano 750

Matera, il bilancio di AstraNight: solo 250 dosi somministrate, ce n'erano 750

 

i più letti

Street Art

Canosa, le «ali della speranza» nella nuova opera di Piskv

L’ultimo «murale» dell'artista Francesco Persichella in corso San Sabino

CANOSA  «Il periodo che abbiamo vissuto, e che in parte stiamo ancora vivendo, non è stato e non è affatto semplice. L’emergenza Covid-19 ha causato solo in Italia morti e dolore, senza considerare gli effetti dal punto di vista economico e sociale. Di fronte alle difficoltà però è necessario reagire, non abbattersi, essere uniti e speranzosi». Così commenta il suo ultimo lavoro l’artista canosino Piskv (al secolo l’architetto Francesco Persichella): il suo ultimo murale, realizzato in corso San Sabino, è apparso su un portone in metallo, prima malandato.

«Una colomba che prende il volo dalle mani di una persona di colore, veicola così un messaggio straordinario quale quello della pace e della solidarietà - dice Piskv - Tutto è ispirato ad una riflessione di Eleanor Roosvelt: “Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni”».

L’ultima opera di street art di Piskv segue di pochi mesi quella realizzata sulla saracinesca della sede dell’associazione “Radici- Politica è Territorio” lo scorso febbraio, col volto della cooperante Silvia Romano. Un «murale» di buon auspicio: pochi mesi dopo Silvia Romano è tornata a casa dopo più di un anno di prigionia.

Lo scorso anno, Piskv si era dilettato nella ricostruzione di un “quadro” di civiltà contadina, in via Lucano, ed ha realizzato il volto di Lino Banfi nella piazza centrale di Stronarella.

L’opera più recente, a Roma, insieme con quelle dedicate a Carlo Verdone e ad Alberto Sordi, è «The last dance», opera dedicata al compianto campione di basket Kobe Bryant, iniziata prima della pandemia e completata dopo il lockdown, sul muro del Pala Tellene, opera che gli è valsa anche la copertina di un noto settimanale italiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie