Martedì 26 Maggio 2020 | 07:34

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

SERIE C

Il Bari vuole e prepara lo sprint. L’eventuale stop fa meno paura

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'intervista
Bari, parla Decaro, un anno da sindaco: «Ma il virus ha cambiato tutto»

Bari, parla Decaro, un anno da sindaco: «Ma il virus ha cambiato tutto»

 
PotenzaL'ordinanza
Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

 
TarantoLa provocazione
Taranto, i vucumprà si attrezzano contro il Coronavirus e vendono mascherine in spiaggia

Taranto, i vucumprà si attrezzano contro il Coronavirus e vendono mascherine in spiaggia

 
BrindisiSanità
Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

 
FoggiaA Borgo Mezzanone
Covid 19, a Foggia distribuiti 1200 kit anticontagio ai migranti

Covid 19, a Foggia distribuiti 1200 kit anticontagio ai migranti

 
LecceIl rilancio del turismo
OTRANTO

La bellezza di Otranto d'estate in totale sicurezza: lo spot con Lele Spedicato

 
Batnella bat
Bisceglie, la polizia lo pizzica mentre nasconde tre kg di marijuana in garage: arrestato 26enne

Bisceglie, la polizia lo pizzica mentre nasconde tre kg di marijuana in garage: arrestato 26enne

 

i più letti

Maltempo e coronavirus

Potenza, temperature in picchiata e neve anche a bassa quota

L’incidenza del meteo sulla diffusione del Covid-19. L'infettivologo: «È un virus che conosciamo poco»

POTENZA - Anche sulla Basilicata è arrivata un’ondata di freddo. Un alleato o un nemico del maledetto Covid-19? Lo abbiamo chiesto all’infettivologo Giulio Francesco De Stefano di Potenza: «Difficile dirlo. Non ci sono esperienze specifiche. Siamo di fronte a un virus di cui molte caratteristiche non conosciamo».

Quindi non è certo neppure cosa accadrà con le alte temperature?
«Sì, non è detto che il virus si riduca. Al momento non si possono avanzare certezze sul piano della correlazione con la meteorologia».

In genere con il freddo aumenta il rischio di contrarre l’influenza....
«Beh, questo è innegabile. Con il freddo ci può essere un aumento delle infezioni delle arterie respiratorie, ma quando non ci sono condizioni di isolamento sociale. Direi che secondo me, con la gente che sta a casa, avremo un effetto zero. Il freddo non dovrebbe comportare un aumento delle altre infezioni respiratorie. Un’eventualità del genere ci metterebbe in crisi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie