Sabato 21 Settembre 2019 | 19:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

La campagna

«Chiamami architetta»: a Lecce manifesti contro disparità uomo-donna

"Facciamo che non sia un'eccezione": ecco il titolo della trovata della Casa delle Donne per sensibilizzare la città contro le discriminazioni

Stereotipi uomo-donna, sessismo nei luoghi di lavoro, disparità salariale, conciliazione vita-lavoro: sono questi i temi che vengono affrontati nei manifesti di un'ironica campagna di comunicazione che sono comparsi in queste ore in tutta la città di Lecce. Un modo simpatico e divertente per parlare di problemi e differenze che ancora oggi ci sono tra uomini e donne. La campagna della Casa delle Donne di Lecce si chiama "Facciamo che non sia un'eccezione", e rientra nell’ambito di un progetto internazionale finanziato dalle Regione Puglia e realizzato in collaborazione con le associazioni partner di Women At Work: Alveare Lecce, Meticcia, Awmr Italia - donne della regione mediterranea, Wilpf Albania, Associazione Blablabla,  CNA confederazione nazionale artigianato e piccola e media impresa Lecce e Assessorato alle Pari Opportunità, Comune di Lecce.  

Il progetto, di cooperazione tra Italia e Albania, è dedicato alle donne inoccupate e disoccupate italiane, albanesi e delle comunità migranti presenti a Lecce, che individua nel lavoro uno strumento di crescita personale, culturale, di emancipazione e contrasto alla violenza e alle discriminazioni. Oltre alla campagna di affissioni urbane e comunicazione sui social a Lecce, il progetto prevede un’attività parallela in alcune città dell’Albania. Le altre attività previste nel capoluogo salentino sono un corso di formazione su lavoro e impresa, un laboratorio per bambine e bambini, uno sportello di orientamento e sostegno individuale per donne e una mostra fotografica sulle relazioni tra donne di Italia e Albania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie