Mercoledì 16 Ottobre 2019 | 07:02

Il Biancorosso

Lega pro
Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantonel tarantino
Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

 
Barisanità
Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

 
Materamorirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Brindisinel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
Leccenel Leccese
Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

 
Batl'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 

i più letti

ambiente

Otranto, area protetta
ridotta a discarica

GALLIPOLI - Nell’ambito della vigilanza ambientale, i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto hanno proceduto al sequestro preventivo di un’area di 1500 mq in località “Grotta Monaca” del Comune di Otranto. Su tale area è stato accertato lo smaltimento illegale di circa 1200 metri cubi di rifiuti urbani e speciali, anche pericolosi (materiale da demolizione, scarti edili di lavorazione, plastiche, imballaggi vari etc.), pertanto sono stati apposti i sigilli. 
L’area pubblica sulla quale è stato accertato il reato, risulta essere particolarmente importante dal punto di vista faunistico in quanto dimorano specie di volatili protette, inoltre il caratteristico sito della “Grotta Monaca” custodisce nelle sue camere che si sviluppano per circa 85 metri, una delle più grandi colonie di pipistrelli del Salento.

In più i militari della Capitaneria di porto di Gallipoli, nell’ambito di mirata attività di vigilanza demaniale, hanno posto sotto sequestro un immobile, sito nei pressi del porticciolo del Canneto del Comune di Gallipoli, destinato in passato al deposito di attrezzi da pesca. L'intestatario della concessione è risultato morto da tempo, ma evidentemente altri entravano abusivamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie