Sabato 05 Dicembre 2020 | 13:07

NEWS DALLA SEZIONE

25 novembre
Lecce, risuola «Love me tender» in piazza Sant'Oronzo per dire no alla violenza contro le donne

Lecce, risuona «Love me tender» in piazza Sant'Oronzo per dire no alla violenza contro le donne

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari prende la rincorsa: oggi (ore 15) a Pagani la prima tappa

Il Bari prende la rincorsa: oggi (ore 15) a Pagani la prima tappa

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaControlli dei CC
Foggia, a spasso con le dosi di hashish negli slip: 22enne arrestato

Foggia, a spasso con le dosi di hashish negli slip: 22enne arrestato

 
Batasl Bt
Punti nascita a Barletta e Bisceglie per pazienti affette da Covid

Punti nascita a Barletta e Bisceglie per pazienti affette da Covid

 
BariL'appello
Bari, Covid in Rsa: chiesta istituzione task force con Prefettura Protezione civile, Regione e Asl

Bari, emergenza Covid in Rsa: chiesta istituzione task force

 
MateraNuovo partito
Il materano Ropsi: «I 5Stelle hanno tradito gli italiani, ora entra in campo Popolo Protagonista»

Il materano Ropsi: «I 5Stelle hanno tradito gli italiani, ora entra in campo Popolo Protagonista»

 
Brindisiil provvedimento
Oria, finisce in carcere 59enne già ai domiciliati: dovrà espiare pena di 11 anni per droga

Oria, finisce in carcere 59enne già ai domiciliati: dovrà espiare pena di 11 anni per droga

 
Tarantola richiesta
Mittal Taranto accordo Invitalia-azienda, ambientalisti: «Chiusura immediata impianti»

Mittal Taranto accordo Invitalia-azienda, ambientalisti: «Chiusura immediata impianti»

 
Leccel'emergenza
Provincia Lecce, controlli anti Covid: dipendenti e consiglieri tutti negativi

Provincia Lecce, controlli anti Covid: dipendenti e consiglieri tutti negativi

 
PotenzaNel Potentino
Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

 

i più letti

Il comnizio

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba» Video

Il vicepremier ignora i cori di un gruppo di giovani: la piazza va in suo aiuto

«Se ci fossero i partigiani veri a vedere questi dieci sfigati si rivolterebbero nella tomba», oppure «la mamma dovrebbe dirti che mostrare il dito medio è da maleducati": sono due delle frasi che stamani, a Melfi (Potenza), il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini, ha usato per ribattere ai contestatori durante il suo comizio.  Lo ha fatto sfruttando anche il favore della piazza che, più volte, lo ha sostenuto applaudendo o urlando: «Lega! Lega!» o "Matteo! Matteo!».

Quando si è detto annoiato per l’accusa di «fascista», Salvini ha spiegato: «Sono orgogliosamente italiano». Poco dopo ha ringraziato «i tanti papà e le tante mamme che in questi giorni sono venuti ai miei comizi con i figli». Appena il tono della contestazione lo ha disturbato in modo particolare, Salvini ha ottenuto gli applausi della folla - e urla di approvazione - ricordando di «aver ridotto gli sbarchi del 95 per cento» e che «liste di attesa nella sanità di oltre due anni sono indegni di un Paese civile nel 2019».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie