Martedì 29 Settembre 2020 | 14:51

NEWS DALLA SEZIONE

L'operazione
S.M. Leuca: bloccato veliero con 63 migranti a bordo, arrestati 2 skipper

S.M. Leuca: bloccato veliero con 63 migranti a bordo, arrestati 2 skipper

 
I retroscena
Duplice omicidio Lecce, i testimoni: «Dieci chiamate al 112, violenza inaudita»

Duplice omicidio Lecce, i testimoni: «Dieci chiamate al 112, violenza inaudita»

 
Nel Salento
Gallipoli, si stacca pezzo da un balcone: sfiorato un giovane

Gallipoli, si stacca pezzo da un balcone: sfiorato un giovane

 
nel Leccese
Nardò, guida turistica abusiva: scoperta e multata

Nardò, guida turistica abusiva: scoperta e multata

 
Le indagini
Lecce, fidanzati massacrati a coltellate: al setaccio memoria pc e cellulari

Lecce, fidanzati massacrati a coltellate: al setaccio memoria pc e cellulari

 
Il caso
Lecce, sequestrati beni per 400mila euro a 2 presunti appartenenti alla Scu

Lecce, sequestrati beni per 400mila euro a 2 presunti appartenenti alla Scu

 
L'intervista
Delli Noci è «mister preferenze» nel Salento: «Le mie sfide? Nuova industria logistica e agroalimentare»

Delli Noci è «mister preferenze» nel Salento: «Le mie sfide? Nuova industria logistica e agroalimentare»

 
sulla SS7ter
Con l'Ape finisce contro un camion: muore uomo nel Salento

Con l'Ape finisce contro un camion: muore uomo nel Salento

 
Duplice omicidio
Fidanzati uccisi a Lecce, ascoltate oltre 100 persone in Procura: al setaccio mail e social

Fidanzati uccisi a Lecce, ascoltate oltre 100 persone in Procura: al setaccio mail e social

 
Le indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Controlli dei CC
Poggiadro, coppia di pusher nascondevano in casa cocaina e marijuana: due in manette

Poggiardo, coppia di pusher nascondeva in casa cocaina e marijuana: arrestati

 

Il Biancorosso

Serie c
Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl fatto
Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

 
LecceL'operazione
S.M. Leuca: bloccato veliero con 63 migranti a bordo, arrestati 2 skipper

S.M. Leuca: bloccato veliero con 63 migranti a bordo, arrestati 2 skipper

 
MateraNel Materano
Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

 
Barinel Barese
Valenzano, pioggia di solidarietà a Romanazzi: il sindaco potrebbe ripensarci

Valenzano, pioggia di solidarietà a Romanazzi: il sindaco potrebbe ripensarci

 
PotenzaNel Potentino
Mancano le vocazioni: le ultime due suore lasciano Pescopagano

Mancano le vocazioni: le ultime due suore lasciano Pescopagano

 
BatIl caso
Barletta, picchiato dal branco per passatempo: 25enne in ospedale, «Difendevo i miei amici»

Barletta, picchiato dal branco per passatempo: 25enne in ospedale, «Difendevo i miei amici»

 
Tarantoil siderurgico
ArcelorMittal: sciopero Usb il 2 ottobre e presidio in fabbrica

ArcelorMittal: sciopero Usb il 2 ottobre e presidio in fabbrica

 
BrindisiNel Brindisino
Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

 

i più letti

moda

«Protezione fa rima con bellezza»: dal Salento a Milano le mascherine diventano fashion

L'imprenditrice salentina Marianna Miceli brevetta un’idea lanciata nelle sfilate della moda milanese

La settimana della moda di Milano fu galvanizzata dall’idea di Marianna Miceli, giovane imprenditrice salentina, di far sfilare le modelle con le mascherine. «I’m not a virus!», «Fuck the virus!» lo slogan lanciato dalla capitale meneghina del settore fashion come solidarietà al popolo cinese.

Era il 18 febbraio e il Covid-19 non era ancora un problema italiano. A due mesi di distanza, con il Pianeta stravolto dalla pandemia peggiore che si ricordi a memoria d’uomo, l’inventrice del format «Mad Mood» ha trasformato quello spunto in un’idea imprenditoriale destinata al successo: una cover mask stylish per mascherine chirurgiche, idea «blindata» da un brevetto già depositato, in collaborazione con Fedra Couture. Il principio è quello delle custodie degli smartphone. «Nella cover si inserisce la mascherina che va poi sostituita di volta in volta», spiega Miceli. «La cover in seta o cotone diventa così un elemento di appeal estetico oltre che di ulteriore protezione».

Alle soglie della Fase 2 che prevederà l’utilizzo obbligatorio delle mascherine, Mad Mood anticipa dunque il desiderio di rendere meno «effetto-ospedale» il look di tutti noi che dovremo tornare alla routine quotidiana - negli uffici, nei negozi, anche in spiaggia - con bocca e naso ben coperti.

Sull’agenda di Miceli ci sono già diverse aziende che hanno chiesto la personalizzazione delle cover con i relativi brand. Mentre è già pronta una linea fashion creata dagli stilisti pugliesi del format Mad Mood, pronta a soddisfare gusti ed esigenze variegati. «Gli stilisti che hanno aderito al progetto - spiega la vulcanica imprenditrice - hanno declinato in un modo insolito la propria creatività: il risultato è una serie di cover di grande effetto, colorate, allegre, un vero schiaffo alla tristezza e all’angoscia che ci ha attanagliato in questi giorni di solitudini casalinghe».
Una forma variopinta e stilosa di resilienza, nata, ammette Marianna, dopo pomeriggi di lacrime e sconforto. «Mi chiedevo cosa sarebbe stato del settore moda su cui ho investito in questi ultimi anni tutte le mie energie. L’idea delle cover mi ha ridato speranza: il brevetto, l’accordo con gli stilisti e le aziende per la produzione. Ora sono pronta a ripartire e con me tutti coloro che credono in questo progetto».

Sul mondo fashion le ombre non si sono diradate. «Non so quando potremo ripartire con le sfilate di Mad Mood e il tour del “made in Puglia” nelle fashion week di tutto il mondo. Di certo adesso sarà necessaria una grande capacità di trasformazione - dice Miceli - dalla sicurezza dei camerini nei negozi alle vendite on-line anche per le piccole realtà».

Quel che è certo è il fatto che non diminuirà la richiesta di bellezza e di stile. La moda risponde alle esigenze profonde di identità, di seduzione, di relazione che muovono da sempre gli esseri umani. Esigenze di bellezza a cui l’imprenditrice ha pensato quando ha progettato la più stilosa di tutte le cover mask Mad Mood: la linea luxury in seta tempestata di Swarovski, abbagliante e seducente. «Mette in risalto gli occhi e fa venire il buon umore», sorride Marianna. Come a dire, il mondo è cambiato, ma il messaggio resta sempre quello lanciato due mesi fa a Milano: «Fuck the virus!».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie