Domenica 13 Giugno 2021 | 16:15

NEWS DALLA SEZIONE

Covid
Bari, l'infermiere stakanovista diventa cavaliere al merito della Repubblica

Bari, l'infermiere stakanovista diventa cavaliere al merito della Repubblica

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPolizia locale
Bari, travolge due motociclisti e scappa: pirata della strada rintracciato a Valenzano

Bari, travolge due motociclisti e scappa: pirata della strada rintracciato a Valenzano

 
PotenzaNel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
TarantoLadro seriale
Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

 
LecceIl gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
BrindisiIl virus
Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

 
Materafelicità
Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

 

i più letti

sanità

Altamura, termoscanner e mascherine donate all'ospedale dall'Amg

Raddoppiano i controlli all’ingresso: entrare nel nosocomio sarà ancora più sicuro e più veloce con l'apparecchiatura fornita dall'Associazione Medica Gravinese

ALTAMURA –  Un dono dai medici gravinesi all’Ospedale di Altamura, a sostegno della sanità del territorio. 250 mascherine FFP2 e soprattutto un nuovo termoscanner digitale che presto sarà posizionato all’ingresso del “Fabio Perinei” per verificare la temperatura corporea di chiunque entri nel presidio. Il termoscanner e i dispositivi di protezione, donati dall’Associazione Medica Gravinese (AMG), sono stati consegnati stamane dalla presidente, Grazia Fortunato, al direttore medico dell’Ospedale della Murgia, Domenico Labate, come segno della vicinanza e solidarietà con tutti gli operatori sanitari impegnati quotidianamente nell’assistenza sanitaria.

«E’ l’ennesimo gesto importante nei confronti di chi lavora in ospedale e delle persone che vi entrano: – spiega il direttore Labate – una bella e concreta testimonianza, anche perché arriva da medici impegnati anch’essi in questi mesi nel contrastare la pandemia. Questo nuovo termoscanner andrà ad affiancare l’apparecchio già funzionante e, insieme, potranno sveltire l’ingresso in ospedale, soprattutto nelle ore di maggiore afflusso come accade in prima mattinata, in modo da rendere la struttura ancora più sicura e l’accesso delle persone molto più fluido».

Raddoppiano, dunque, i controlli all’ingresso in Ospedale, per cui entrare sarà ancora più sicuro e anche più veloce.

Alla consegna sono intervenuti alcuni rappresentanti dell’Associazione Medica Gravinese, la direttrice amministrativa del “Perinei”, Rachele Popolizio, e i dirigenti medici della direzione sanitaria del nosocomio. Per la presidente Fortunato, impegnata professionalmente come responsabile di struttura semplice Area Nord del Dipartimento di Prevenzione ASL Bari, è stata l’occasione per ricordare l’attività benefica dell’Associazione Medica Gravinese: «Durante la recente emergenza pandemica – ha sottolineato - l'AMG si è fatta promotrice di una raccolta fondi che ha consentito di donare DPI, disinfettanti, termometri digitali, saturimetri che sono stati donati alle varie figure sanitarie coinvolte nell’emergenza Covid. Oggi, grazie a tali donazioni di privati cittadini, stiamo regalando all'Ospedale del nostro territorio un termoscanner e 250 mascherine FFP2. L'Ospedale della Murgia si è distinto nella gestione dell'emergenza Covid per l'alta professionalità e umanità del suo direttore medico dr. Domenico Labate e di tutti i suoi collaboratori, per la tempestività e gestione dei casi e per l'operare in rete con le altre strutture sanitarie del territorio.  Un grazie, a nome mio e di tutto il Direttivo, alla ASL Bari e a tutto il personale dell'Ospedale della Murgia che hanno instancabilmente affrontato una difficile emergenza, ma che in ogni momento hanno saputo difendere l'ospedale, il personale che vi opera e hanno sempre agito nell'interesse dei cittadini».

 

 
 
 
 

 
 
 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie