Lunedì 23 Novembre 2020 | 22:19

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
Emergenza contagi
Foggia, focolaio Covid in Casa per anziani: 35 i positivi (23 ospiti e 12 operatori)

Foggia, focolaio Covid in Casa per anziani: 35 i positivi (23 ospiti e 12 operatori)

 
L'appello
Mafia, la lettera della vedova Luciani: «Foggia rialzi la testa»

Mafia, la lettera della vedova Luciani: «Foggia rialzi la testa»

 
Sanità
Potenziato il servizio di Cardiologia al Lastaria di Lucera: assunti 5 dirigenti medici

Potenziato il servizio di Cardiologia al Lastaria di Lucera: assunti 5 dirigenti medici

 
mala sanità
Foggia, ospedale comunica morte anziano positivo al Covid ma l'86enne è vivo

Foggia, ospedale comunica morte anziano positivo al Covid ma l'86enne è vivo

 
la scoperta
Foggia, auto rubata imbrattata con insulti alla Polizia

Foggia, auto rubata imbrattata con insulti alla Polizia

 
Tragedia sfiorata
Foggia, scontro tra due automezzi in periferia: feriti i conducenti

Foggia, scontro tra due automezzi in periferia: feriti i conducenti

 
Il caso
Foggia, polizia sventa il furto di un'auto: ora è caccia al ladro

Foggia, polizia sventa il furto di un'auto: ora è caccia al ladro

 
L'incidente
Foggia, auto si ribalta in via Trinitapoli: 20enne gravemente ferito

Foggia, auto si ribalta in via Trinitapoli: 20enne gravemente ferito

 
Il caso
Foggia, quei tigli feriti di corso Giannone fra devastazione e buche

Foggia, quei tigli feriti di corso Giannone fra devastazione e buche

 
nel foggiano
Coronavirus, a San Severo il coprifuoco è anticipato di un'ora

Coronavirus, a San Severo il coprifuoco è anticipato di un'ora

 

Il Biancorosso

SERIE C
Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

 
BariIl caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
FoggiaIl caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
TarantoL'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
BatA Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
PotenzaIl caso
Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

 
BrindisiVita amministrativa
Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

i più letti

Il caso

Foggia, incendio danneggia locali cucine che riforniscono ospedali: si indaga

Si tratta del centro ristorazione in via Altamura, vicino al parcheggio Maddalena

Un incendio nella notte ha danneggiato 'Ristorazione Più', in via Altamura a Foggia, vicino al parcheggio Maddalena. Si tratta di cucine che forniscono gli ospedali e le strutture di 'Sanità Più'. Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un rogo doloso: una persona a volto coperto avrebbe cosparso la soglia di liquido infiammabile e avrebbe appiccato il fuoco. Sono intervenuti i pompieri. È il quarto attentato dall’inizio dell’anno alle strutture dei fratelli Vigilante, l’ultimo in aprile in pieno lockdown, con  una bomba davanti al centro anziani 'Il sorriso di Stefano'. 

DIRETTORE: È UNA SFIDA - «Questa è una vera e propria sfida. Vogliono fare terra bruciata intorno a noi fino a quando non smettiamo di fare impresa». È il commento rilasciato da Luca Vigilante, direttore amministrativo della "Sanità Più», già sotto scorta da gennaio scorso dopo aver subito i primi due attentati dinamitardi.
Luca e il suocero Paolo Telesforo, proprietario di alcune cliniche private nel Foggiano, sono parti offese nel processo chiamato «Decima Azione» dal nome dell’operazione che nel 2018 portò all’arresto di 30 persone tra esponenti e affiliati alla 'mafia del pizzò a Foggia. Cristian Vigilante è poi testimone del tentativo di estorsione imputato a due fedelissimi del clan Moretti.
«Questa volta non ha fatto il classico 'boom' ma è un attentato a tutti gli effetti - sottolinea Luca Vigilante -. Lo hanno fatto sapendo che noi siamo sotto scorta, sapendo che con noi è intervenuto lo Stato. Chi ha agito lo ha fatto sapendo che era appena entrato in vigore il nuovo Dpcm che stabilisce la chiusura dei locali alle 24: ha agito sapendo di avere meno testimoni possibili». Dalle immagini delle telecamere di videosorvegliaza si vede l'uomo arrivare in sella a una bicicletta e appiccare il fuoco alla porta. «Per noi il problema non sono i danni alla porta di ingresso e agli arredi della struttura - spiega - a noi voglio smettere di farci lavorare». 

Ha dichiarato di non aver mai ricevuto minacce, o richieste estorsive, il titolare della 'Ristorazione Più' di Foggia che ha subito l’attentato incendiario della scorsa notte e che ha in appalto dalla 'Sanità Più' dei fratelli Vigilante la fornitura dei pasti alle strutture sociali e sanitarie del gruppo. L'imprenditore, che ha formalizzato la denuncia, è stato ascoltato dai Carabinieri subito dopo l’incendio. Il punto 'Ristorazione Più' fornisce pasti alle strutture del gruppo 'Sanità Più', i cui manager sono i fratelli Luca e Christian Vigilante che hanno già subito tre attentati dinamitardi. I Carabinieri indagano per capire se ci siano collegamenti tra l'atto incendiario della scorsa notte e le bombe piazzate tra gennaio e aprile ai danni delle strutture direttamente gestite dai fratelli Vigilante. Intanto sono in corso le ricerche dell’attentatore ripreso dalle telecamere di videosorvegliaza. Dai filmati si vede un uomo in sella a una bicicletta, con il volto coperto dal cappuccio di una felpa, mentre cosparge con liquido infiammabile la porta d’ingresso del locale e, poi, appicca il fuoco.

(foto Maizzi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie