Mercoledì 10 Agosto 2022 | 12:33

In Puglia e Basilicata

Catena umana in acqua

Bari, a Pane e Pomodoro
la protesta per il problema fogna

Da anni si aspetta la realizzazione del collettore ma ad ogni pioggia la spiaggia diventa impraticabile per i liquami. L'ultimo stop il 13, 14 e 15 agosto

19 Agosto 2017

Simbolica manifestazione di protesta, questa mattina, nella popolare spiaggia di Pane e Pomodoro sul lungomare sud della città. Un gruppo di bagnanti, improvvisando un cordone umano in acqua, ha richiamato ancora una volta l'attenzione delle istituzioni pubbliche cittadine al problema della fogna che, ad ogni pioggia, invade di liquami lo specchio acque antistante la spiaggia pubblica impedendo di fatto la balneazione. Ultimo divieto, proprio a cavallo di Ferragosto a causa della pioggia che si è abbattuta il 13, rendendo impraticabile la spiaggia per circa tre giorni fino a quando le analisi hanno dato il via libera. Il problema, ricordiamo, è legato al tronco fognario di cui si attende la realizzazione che dovrebbe assorbire le acque piovane: problema risolto con l'apertura, da parte di Aqp, delle paratie utilizzando anche i canali della fogna bianca con inevitabili disagi. "In quale millennio vedremo la fogna?" uno dei cartelli che ricorda altresì come la realizzazione della fogna era stata prevista dal marzo di quattro anni fa. (foto Luca Turi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725