Domenica 25 Luglio 2021 | 11:36

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzacovid
Basilicata, dilaga la variante Delta

Basilicata, dilaga la variante Delta

 
Leccemobilità
Niente biglietti domani nelle stazioni di Foggia, San Severo, Bari e Lecce

Niente biglietti domani nelle stazioni di Foggia, San Severo, Bari e Lecce

 
LecceIl caso
Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

 
PotenzaAmbiente
Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

 
Brindisiambiente
Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

 
TarantoAmbiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
BatOra è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 

i più letti

Per un San Valentino non banale.

Amore, diritto o conquista?

Proviamo ad andare oltre il luoghi comuni

DiversaMente

Michele Pacciano

Michele Pacciano

L'handicap è un dramma. Ma può anche diventare uno stimolo e una possibilità, uno sguardo diverso sul mondo. Proviamo ad andare oltre la rabbia e il piagnisteo. Capovolgiamo la prospettiva, guardiamo i problemi dall'interno, cerchiamo insieme le soluzioni.

Amore, diritto o conquista?

Non credo che esista un diritto astratto all'amore. Piuttosto ritengo che possa presentarsi, per tutti e per ognuno, la possibilità di conquistare o costruire un amore. E questo vale anche per i disabili.

Le persone con disabilità per il solo fatto di essere tali, non hanno uno speciale diritto ad essere amati, lo conquisterannno solo quando avranno la forza di mettersi in gioco, di soffrire e di correre il rischio di essere lasciati, esattamente come accade alle persone normodotate. Senza addebitare all'handicap, colpe che se ci sono, vanno magari ascritte ai comportamenti dei singoli. Se vogliamo amare, dobbiamo prima di tutto cercare di essere onesti con noi stessi e di non nasconderci dietro un dito.

 Diverso è il discorso di una sessualità consapevole, legata ai problemi e alle difficoltà di una disabilità, in cui ogni caso è diverso dall'altro. E su questo fronte c'è ancora molto da lavorare. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie