Martedì 28 Giugno 2022 | 06:10

In Puglia e Basilicata

nuove proposte

Sanremo 2020, Tecla con «8 marzo» si gioca la finale: «A 16 anni si può parlare di donne»

La giovanissima ha anche conquistato il Premio Enzo Jannacci, ed è una dei 4 semifinalisti della categoria Giovani

07 Febbraio 2020

Bianca Chiriatti

È la più giovane fra i concorrenti in gara a questo Festival di Sanremo 2020, e sul palco porta un messaggio importante, contro la violenza sulle donne: è la 16enne Tecla Insolia, semifinalista nella gara della Nuove Proposte con il brano "8 Marzo", e che questa sera si giocherà la vittoria insieme a Fasma, Leo Gassmann e Marco Sentieri. Una tematica delicata, ma affrontata sul palco con grazia e compostezza dalla giovanissima, che nei prossimi mesi sarà anche protagonista di una fiction in onda su Rai 1. Gli autori del brano, scelto dalla stessa Tecla, per la parte letteraria sono Piero Romitelli e Rory Di Benedetto, mentre i compositori della parte musicale sono Piero Romitelli, Rory Di Benedetto, Emilio Munda, Rosario Canale e Marco Vito. E ieri la giovanissima è stata anche premiata con il riconoscimento intitolato a Enzo Jannacci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725