Venerdì 22 Febbraio 2019 | 12:53

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'arresto
Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
HomeLa scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore VD

 
PotenzaEconomia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

intervento dei carabinieri

Bari, cerca di estorcere denaro
ad imprenditore edile: arrestato

I Carabinieri della Compagnia di Bari Centro hanno arrestato il pregiudicato S. M., 48enne, originario del quartiere San Paolo, già noto alle Forze dell’Ordine, per estorsione ai danni di un imprenditore edile.

Dopo poco più di un mese dall’avvio del cantiere, ubicato in zona san Cataldo, S.M. si presenta all’imprenditore con la più classica delle frasi: “Tu sei di Capurso? Sai come funziona!! Questi minimo sono 4000-5000 euro di valore” altrimenti ti “conviene smontare il ponteggio e andartene”

Da qui inizia l’incubo per l’imprenditore che, dopo le fisiologiche ed iniziali perplessità, decide di tramutare la paura nel coraggio e denuncia l’accaduto ai Carabinieri. Ai militari racconta tutti i dettagli della richiesta estorsiva, inizialmente ammontante a 5.000 euro, successivamente “scontata” a 1.500, purché avesse ottemperato in tempi brevi, per non avere gravi danni alla sua attività.

Il giorno e all’ora concordati per la “mazzetta”, ad attendere l’estorsore, oltre all’imprenditore, ci sono anche i Carabinieri che bloccano ed arrestano l’estorsore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400