Mercoledì 24 Aprile 2019 | 20:23

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Stupro in Cara Bari, in carcere sesto uomo gang nigeriana

Stupro in Cara Bari, in carcere sesto uomo gang nigeriana

 
Verso il 26 maggio
Bari, due sondaggi sulle comunali: «Decaro vince al primo turno», «Ballottaggio con Di Rella»

Bari, due sondaggi sulle comunali: «Decaro vince al primo turno», «Ballottaggio con Di Rella»

 
A Bari
Concessione spiaggia Torre Quetta: rinvio a giudizio per 3 indagati

Concessione spiaggia Torre Quetta: rinviati a giudizio 3 indagati

 
Serie C
Bari calcio, «San Nicola» boom boom: festa della resurrezione

Bari calcio, «San Nicola» boom boom: festa della resurrezione

 
Elezioni in vista
A Bari e a Lecce ecco i nomi dei «figli d'arte» nelle liste politiche

A Bari e a Lecce ecco i nomi dei «figli d'arte» nelle liste politiche

 
Primo caso a Sud
Taranto, operata di tumore al cervello mentre suona il violino

Taranto, operata di tumore al cervello mentre suona il violino

 
Nel quartiere San Paolo
Bari, col fratello fa irruzione in casa e aggredisce ex moglie: arrestati

Bari, col fratello fa irruzione in casa e aggredisce ex moglie: arrestati

 
Stalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
emergenza in puglia
Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanze per bloccare il batterio

Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanza per bloccare il batterio

 
La visita
Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

Ex Ilva, Di Maio a Taranto: «Mai pensato di chiudere lo stabilimento» 
Associazioni vanno via: «È teatrino»

 
La festa non autorizzara
Taranto, si sballano a rave party: 17 denunciati, tra loro un minorenne

Taranto, si sballano a rave party: 17 denunciati, tra loro un minorenne

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl premio
Mafia, scuola barese vince concorso Fondazione Falcone

Mafia, scuola barese vince concorso Fondazione Falcone

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
LecceTecnologia
Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

 
BatLavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
FoggiaL'intervista
Giannini: «Al treno-tram la Regione ha rinunciato»

Giannini: «Al treno-tram Foggia-Manfredonia la Regione ha rinunciato»

 
BrindisiStalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 

In 5mila al corteo

Marcia Libera, Emiliano a Brindisi «Approvata legge pugliese sulla legalità»

Il Presidente della Regione Puglia ha ricordato le vittime innocenti di mafia

BRINDISI - «La Puglia, unica regione in Italia, sta investendo complessivamente 11 milioni di euro in progetti di antimafia che coinvolgeranno centinaia di migliaia di ragazzi con iniziative di vario genere per costruire la mentalità del contrasto alla mafia non solo dopo eventi catastrofici ma sempre, tutti i giorni». Lo ha detto il governatore della Puglia, Michele Emiliano, che ha partecipato alla manifestazione a Brindisi organizzata da Libera in memoria delle vittime innocenti delle mafie. Emiliano dal palco ha letto alcuni nomi delle vittime. E durante la manifestazione sono stati ricordati anche quanti sono morti a causa del caporalato in Puglia.

«E' una giornata importantissima per tutta l’Italia - ha rilevato Emiliano - ma in modo particolare per la Puglia. Oggi non solo celebriamo questa giornata del ricordo delle vittime innocenti della mafia, ma possiamo anche portare un risultato straordinario che ieri abbiamo ottenuto in Consiglio regionale: l'approvazione della più moderna, completa e importante legislazione di antimafia sociale che l’Italia abbia mai visto».
«L'insieme dei provvedimenti che questa legge contiene - ha sottolineato - consentirà alla Puglia di continuare il suo cammino di contrasto alle mafie, non solo con le indagini e processi, come è normale che sia». «Le mafie - ha concluso - si insinuano sostenendo che lo stato è inefficiente e assente Noi cerchiamo di essere presenti ed efficienti».

CGIL PUGLIA: MAFIA SOTTRAE 5 MILIARDI DI RICCHEZZE - «Un’indagine che abbiamo commissionato ha misurato in 5,5 miliardi di euro ogni anno la quota di ricchezza che le economie illegali sottraggono a tutti, ai cittadini e alle imprese in Puglia». Lo afferma il segretario generale della Cgil Puglia, Pino Gesmundo, che ha partecipato a Brindisi alla manifestazione di Libera per la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.
«Una straordinaria piazza piena di giovani, lavoratori, pensionati, amministratori, associazioni e semplici cittadini - rileva - quell'antimafia sociale che deve fare rete sempre, ogni giorno, per contrastare sul piano culturale prima di tutto, e per chi ha ruoli e competenze sul piano operativo, l’azione della criminalità nella nostra regione».
«Soprattutto al Sud e nella nostra regione - prosegue - la legalità è il presupposto per creare condizioni tali da attrarre investimenti e creare nuova occupazione». «La presenza di organizzazioni criminali - conclude - è invece un deterrente in tal senso, inquina le economie locali, sottrae risorse alla collettività, produce insicurezza nei cittadini e sfiducia nelle istituzioni».

CISL TARANTO BRINDISI: IMPEGNATI A CONTRASTARE LA MAFIA - «L'adesione della Cisl Taranto-Brindisi alla 24esima Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, e la partecipazione alla imponente manifestazione pugliese tenuta stamani a Brindisi, oltreché confermare la condivisione degli obiettivi civili alla base dell’iniziativa organizzata da Libera, ha inteso testimoniare pubblicamente l’impegno quotidiano della memoria e della mobilitazione sociale sempre viva nei lavoratori e nei pensionati, da sempre impegnati per il rispetto di ogni persona, e contro le infiltrazioni malavitose intese nelle varie declinazioni». E’ detto in una nota del sindacato in cui si sottolinea che è «stata una giornata intensissima ed importantissima di sensibilizzazione, caratterizzata dalla presenza foltissima e interessata di tantissimi giovani in particolare, provenienti da tutta la Puglia, che ha consegnato a tutti il messaggio chiaro di non abbassare mai la guardia». E «di contrastare con ogni mezzo legale ogni tentativo di infiltrazione malavitosa nei gangli vitali dello Stato e della socialità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400