Giovedì 22 Novembre 2018 | 11:24

NEWS DALLA SEZIONE

Tre pregiudicati
Gettano a terra anziano per rubargli la pensione, 3 arresti a Bari

Gettano a terra anziano per rubargli la pensione, 3 arresti a Bari

 
Accusato di peculato a Foggia
Soldi della società per cene e hotel di lusso, indagato amministratore Sanitaservice Foggia

Cene di lusso con soldi pubblici, indagato ex amministratore Sanitaservice

 
Nel Materano
Addobbi natalizi cinesi senza marchio CE, sequestro e multa di 15mila euro a Pisticci

Addobbi natalizi cinesi senza marchio CE, sequestro e multa di 15mila euro a Pisticci

 
Operazione dei cc
Bari: evade dal carcere minorile, arrestato 18enne figlio di esponente clan

Bari: evade dal carcere minorile, arrestato 18enne figlio di esponente clan

 
nel leccese
Usura: ad Aradeo Dia sequestra a un 70enne 8 milioni di beni

Usura: ad Aradeo Dia sequestra 8 milioni di beni a un 70enne

 
Operazione della polizia
Bari, patenti false: denunciate 83 persone, in 9 gestivano attività

Bari, patenti false: denunciate 83 persone, in 9 gestivano attività

 
In via Archimede
Bari, sparatoria al rione Japigia: in fin di vita un 49enne

Bari, sparatoria al rione Japigia: in fin di vita 49enne nipote del boss Capriati

 
L'inchiesta
Brindisi, abusi e falso: sequestrati varchi al Porto. «Si rischia la chiusura»

Brindisi, abusi e falso: sequestrati varchi al Porto. «Si rischia la chiusura»

 
L'istanza
Bcc Terre d'Otranto, pm ricusa il gup: è cognato di un consigliere della banca

Bcc Terre d'Otranto, pm ricusa il gup: è cognato di un consigliere della banca

 
Al Csm
Magistrati in politica, il 6 dicembre Emiliano «processato» da un grillino

Magistrati in politica, il 6 dicembre Emiliano «processato» da un grillino

 
Serie D
Foggia, la benzina Rizzo l'arma in più verso La Spezia?

Foggia, la benzina Rizzo l'arma in più verso La Spezia?

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il Ministro in città

Salvini in Fiera: «Meno tasse dal 2019». Poi chiede una camicia pulita Rivedi la diretta

Dopo la visita al quartiere Libertà, la seconda tappa della giornata barese del leader della Lega è alla campionaria

«Stiamo lavorando a una manovra economica per far pagare meno tasse agli italiani già dall’anno prossimo e poi per mettere mano alla legge Fornero, creando spazi di lavoro per tanti giovani», questo il succo di quanto ha detto Matteo Salvini in visita alla Fiera del Levante di Bari. «Stiamo lavorando di testa, di cuore e di numeri. Abbiate pazienza una settimana, così come fra una settimana - ha annunciato - porterò in Consiglio dei Ministri il decreto immigrazione e il decreto sicurezza per rendere l’Italia un Paese più sicuro. Le partite Iva sono quelle da cui partiremo per l’abbassamento delle tasse».

Il ministro dell'Interno ha visitato diversi padiglioni della campionaria, a cominciare da quello della Coldiretti dopo aver visitato quello dell'Esercito. Accolto da urla di gioia, baci, abbracci e selfie, ai quali non si è negato, ha chiesto - curiosamente - al coordinatore regionale della Lega Caroppo di procurargli una camicia pulita, poiché davvero molto sudato.  Il ministro dell'Interno, protetto da un fitto cordone di agenti, ha messo in più occasioni a dura prova il servizio d'ordine perché cambiava spesso percorso avvicinandosi a gente comune, a pompieri o a chiunque lo chiamasse. "Salvini vai avanti": gente di tutte le età, soprattutto anziani: una donna ha chiesto di poterlo abbracciare e baciare appena uscito dallo stand del Comune di Bari. Invito al quale Salvini non si è sottratto. La visita è proseguita nello stand della Regione Puglia, a seguire quello dei Carabinieri e della Polizia.

GIRO FRA I PADIGLIONI - Nessun ulteriore discorso rispetto a quello fatto questa mattina al rione Libertà, in cui ha ribadito che il primo impegno è che entro la fine dell'anno arriveranno decine di uomini e donne delle forze dell'ordine. «Voglio cacciare da questa città tutti gli spacciatori, di tutti i colori, gli sfruttatori dell'immigrazione clandestina, i papponi. Cittadini del Libertà, voi non dovete giustificarvi: gli unici razzisti che conosco sono i politici che hanno trasformato Bari in un campo profughi, il sindaco, il governatore, a prescindere dai colori politici». Ribadisce poi che se la città funziona, dipende molto dai quartieri esterni. Chiude senza promettere miracoli, "senza regalare 80 euro a chi passeggia per strada", con i dati sull'immigrazione, calati rispetto allo scorso anno.

IL SINDACO DEPALMA - «Ho chiesto al ministro se ridà i fondi alle periferie urbane che sono state tagliate oggi dal Governo e che al contrario di quanto ha detto il premier conte purtroppo con il «Mille Proroghe» quei fondi sono soppressi ha detto che vedrà ciò che si può fare e mi auguro sia un uomo di parola. Perché tradire la fiducia con gli impegni presi non credo sia una cosa giusta», così il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma dopo aver incontrato il vicepremier Salvini in Fiera. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400