Venerdì 18 Giugno 2021 | 16:12

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
«Come viene», generazioni a confronto nel nuovo singolo del pugliese Davide Pepe

«Come viene», generazioni a confronto nel nuovo singolo del pugliese Davide Pepe

 
Dischi
«Mentre nessuno guarda», fuori la deluxe edition dell'ultimo album di Mecna

«Mentre nessuno guarda», fuori la deluxe edition dell'ultimo album di Mecna

 
Musica
«Sbadigli», nuovo singolo del pugliese Tanca, passato e presente si incontrano

«Sbadigli», nuovo singolo del pugliese Tanca, passato e presente si incontrano

 
Musica
Möly, fantasia e originalità nel nuovo singolo «Una buona ragione»

Möly, fantasia e originalità nel nuovo singolo «Una buona ragione»

 
Musica
«Friend Zone»: l'eterna lotta tra apparenza e sostanza nel nuovo singolo del barese Daniele Lanave

«Friend Zone»: l'eterna lotta tra apparenza e sostanza nel nuovo singolo del barese Daniele Lanave

 
Musica
Delbyy, il sogno della musica da San Severo ai casting di Amici

Delbyy, il sogno della musica da San Severo ai casting di Amici

 
Musica
«Gin Tonic»: l'estate nel nuovo singolo del barese Il Mago

«Gin Tonic»: l'estate nel nuovo singolo del barese Il Mago

 
Musica
«Per non perderti», la fragilità dell'amore nel nuovo singolo del salentino AISAR

«Per non perderti», la fragilità dell'amore nel nuovo singolo del salentino AISAR

 
L'album
Ecco 'Ars Insidiae' la trappola sonora che cattura chi ascolta

Ecco 'Ars Insidiae' la trappola sonora che cattura chi ascolta

 
Anteprima
«Come sale», l'amore senza differenze nel nuovo singolo del mesagnese Ignazio Deg

«Come sale», l'amore senza differenze nel nuovo singolo del mesagnese Ignazio Deg

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatGiustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
BatLa curiosità
Barletta, la chiesa di Sant'Andrea come non la avete mai vista

Barletta, la chiesa di Sant'Andrea come non la avete mai vista

 
MateraIl caso
Matera, donna di 90 anni truffata dal finto nipote del cuore

Matera, donna di 90 anni truffata dal finto nipote del cuore

 
PotenzaIl fatto
Potenza, Bosco Piccolo, al via i lavori per completare l’area della parrocchia

Potenza, Bosco Piccolo, al via i lavori per completare l’area della parrocchia

 
FoggiaLa storia
Foggia, poliziotto accompagna all'altare una nigeriana che salvò 23 anni fa

Foggia, poliziotto accompagna all'altare una nigeriana che salvò 23 anni fa

 
Brindisinel brindisino
Oria, furgone in retromarcia senza freni: tragedia sfiorata

Oria, furgone in retromarcia senza freni: tragedia sfiorata

 
TarantoMonitoraggio
Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

 
LecceIl progetto
Lecce, nasce l’Accademia della Carità una mano tesa ai più deboli

Lecce, nasce l’Accademia della Carità una mano tesa ai più deboli

 

i più letti

Musica

«Marchio di fabbrica», nuovo singolo per il pugliese 21 Graffi

Quale possa essere il marchio di fabbrica per un giovane cantautore ai tempi della pandemia lo racconta Filippo Granatiero, in arte 21 Graffi, nel suo ultimo singolo, in uscita su tutte le piattaforme digitali. “Marchio di fabbrica”, appunto, il titolo del brano, prodotto e distribuito dall’etichetta pugliese Angapp Music. Online anche il videoclip che accompagna la canzone, in cui sono visibili clip video firmate e dirette da Wilson Streibig.

Lo storyboard parla di un allenamento di box, metafora di un lavoro su se stessi di cui 21 Graffi racconta nel suo testo cantando 'una vita rovinata, al tempo oggi ricucita'. Parla di se dipingendo un ragazzo divenuto uomo 'con i morsi sulla pelle e cicatrici sulle spalle'. Parole forti accompagnati da una musicalità altrettanto incisiva.

Il brano “Marchio di Fabbrica”, rappresenta una serie di ricordi che hanno caratterizzato l’artista, 21 Graffi, durante alcune fasi della sua età. Una vita ricucita grazie alla musica è il messaggio principale che questo testo vuole trasmettere attraverso istanti vissuti dall’artista. 'Ho smesso di parlarti negli occhi degli altri' è la frase che apre il brano rima che pone il cantautore in una posizione di crescita fino ad abbandonare la sua ‘vecchia’ immagine, priva di tutto, priva della musica.  Accanto a questi richiami, troviamo nel singolo il tema della ‘sensibilità’ ripetuto più volte, nel ritornello, che risulta essere proprio il cavallo di battaglia per Filippo, ovvero il suo ‘marchio di fabbrica’.

Le sonorità del brano ricordano quelle dell’hip hop anni ’90, sonorità che sono divenute più urbane, più sporche, rispetto ai precedenti singoli di 21 Graffi. Ora la sua musica esalta la voglia di raccontare un processo piuttosto che quella di intrattenere a tutti i costi, segno di una profonda maturazione artistica già evidente nel giovane talento pugliese.

'Questo brano per me è molto importante poiché quando ho iniziato a scriverne il testo ho percepito la sensazione di aver abbandonate il mio vecchio mondo, ho realizzato che il passato era ormai alle spalle e mi stavo cimentando con un futuro diverso', racconta Filippo, 'Questo singolo rappresenta l’abbandono totale del passato. Il ricordo del passato e la consapevolezza di essere cambiato in seguito alle tante esperienze che mi hanno formato. Sono le cicatrici che mi hanno aiutato a forgiare il mio carattere, di cui parlo nel testo'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie