Lunedì 28 Settembre 2020 | 07:28

NEWS DALLA SEZIONE

Il fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
nel Tarantino
Martina Franca: a 74 anni ruzzola giù dalle scale e muore

Martina Franca: a 74 anni ruzzola giù dalle scale e muore

 
contagi
Coronavirus, a Taranto intera nave in quarantena: 60 positivi

Coronavirus, a Taranto intera nave in quarantena: 60 positivi

 
A Torre Ovo
Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

 
l'iniziativa
Taranto, mascherine a domicilio per tutti: al via collaborazione Comune-Poste italiane

Taranto, mascherine a domicilio per tutti: al via collaborazione Comune-Poste italiane

 
Al Frascolla
Taranto, docente positivo al Covid: sindaco chiude scuola sino al 7 ottobre

Taranto, docente positivo al Covid: sindaco chiude scuola sino al 7 ottobre

 
il siderurgico
Mittal Taranto, sicurezza impianti: al via focus sulle criticità

Mittal Taranto, sicurezza impianti: al via focus sulle criticità
Sindaco: «No differimento prescrizioni»

 
L'evento
Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

 
L'annuncio
Covid, sindaco Sava annuncia su Fb: sono positivo e sto in ospedale

Covid, sindaco Sava annuncia su Fb: sono positivo e sto in ospedale

 
Un pregiudicato
Taranto, lancia dal balcone due pistole: in cella 35enne

Taranto, lancia dal balcone due pistole: in cella 35enne

 
la vertenza
Miattal Taranto, stop sciopero di domani: «C'è impegno ministro Patuanelli»

Mittal Taranto, stop sciopero di domani: «C'è impegno ministro Patuanelli»
«Nessun licenziato in Ilva As»

 

Il Biancorosso

Francavilla-Bari 2-3
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
TarantoIl fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 
Materacalcio
Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

 
PotenzaNel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
LecceLe indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Batsanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 

i più letti

IL PROGETTO

Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

Un centro medico e di ricerca che la famiglia Albanese intende realizzare nell’immobile che ospitava l’ex Hotel Appia, struttura ricettiva abbandonata da anni a seguito del fallimento della società che la gestiva

Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

MASSAFRA - «Un progetto destinato a mutare la strategicità dell’offerta sanitaria nazionale». Sono le prime parole del sindaco di Massafra, Fabrizio Quarto all’idea che la città possa offrire servizi innovativi sanitari con la nascita di Appia Medical Center. Si tratta di un centro medico e di ricerca che la famiglia Albanese intende realizzare nell’immobile che ospitava l’ex Hotel Appia, struttura ricettiva abbandonata da anni a seguito del fallimento della società che la gestiva.

«Non abbiamo certezze sui tempi di realizzazione del centro medico e di ricerca. Ma è più importante sapere – evidenzia Quarto - che si farà il progetto della società Appia Medical Center, già illustrato alle istituzioni facenti parte del Contratto istituzionale di sviluppo Taranto».

L’iniziativa è ambiziosa. «E non solo. In quanto – spiega il sindaco – prevede la trasformazione e riqualificazione dell’immobile per un investimento totale pari a circa 50 milioni di euro, garantendo un’occupazione a regime tra fissi e a tempo determinato superiori alle 150 unità».

Quando la struttura andrà a pieno regime potrebbe occupare fino a 500 unità, muovendo anche l’indotto. «Indubbiamente la proposta che giunge dalla partnership tra pubblico e privato – osserva Quarto – contribuirà anche al rilancio e alla diversificazione dell’economia del territorio».

Il progetto di sviluppo punta in primo luogo alla realizzazione di un istituto di radiologia diagnostica per immagini e di medicina nucleare, per il quale si ipotizza in particolare l’acquisto per 12 milioni di euro di attrezzature e macchinari all’avanguardia, quali Risonanza magnetica nucleare, Tac dual source, acceleratore lineare capace di erogare elevate dosi di radiazioni in tempi brevi e al contempo di limitare l’insorgenza di effetti collaterali, Pet, Gamma Knife, ecografi ed altri ancora.

Inoltre, il progetto prevede la creazione, con un investimento di 4,5 milioni euro, del primo centro completo pugliese per i disturbi del comportamento alimentare (DCA), che comprende i servizi di ospitalità/degenze, supporto scolastico, riabilitazione, terapia, cura, etc. con la possibilità di fornire supporto alle famiglie anche al termine delle prestazioni mediante il servizio a domicilio.

Quarto fa presente che con tale iniziativa sarà inoltre creato - rendendo l’intervento tra i più completi ed avanzati a livello pugliese - un centro di ricerca, con relativi spazi da dedicare alla specifica formazione, per un investimento di 8,5 milioni di euro, che erogherà servizi riguardanti l’utilizzo delle cellule staminali nell’ambito della Medicina rigenerativa e della cura delle patologie oncologiche. Sempre in tale struttura di ricerca, saranno erogati servizi anche per il sequenziamento di nuova generazione del DNA (Next Generation Sequencing), allo scopo diagnosticare precocemente alcune patologie genetiche (come la fibrosi cistica) nonché di individuare la predisposizione genetica ad alcuni tumori (in particolare il carcinoma ovarico e mammario). Infine, è prevista la creazione di un ampio poliambulatorio multidisciplinare, in grado di integrare i propri servizi e le proprie prestazioni con le altre funzioni ospitate dall’Appia Medical Center (centro ricerche, diagnostica, wellness, diagnostica per immagini e nucleare, etc) al fine di fornire al paziente ospite la più ampia assistenza necessaria, in un contesto di alta qualità scientifica, di assistenza e ospitalità.

«Quando il progetto sarà completato, potremo finalmente parlare di una Sanità più vicina alle esigenze dei cittadini di questo territorio. Per quanto riguardo le competenze comunali stringeremo al massimo i tempi per valutare le varianti progettuali che gli investitori presenteranno. L’auspicio – conclude il sindaco Quarto – è che insieme al Medical Center e ai macchinari diagnostici, questo territorio possa trattenere le giuste professionalità, evitando una volta per tutte la famigerata fuga di cervelli verso centri all’avanguardia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie