Domenica 20 Gennaio 2019 | 14:02

NEWS DALLA SEZIONE

L'episodio
Si lasciano e le porta via il cane: carcere e multa

Si lasciano e le porta via il cane: carcere e multa

 
Dopo appostamento dei cc
Hashish e marijuana nella camera da letto, 3 arresti a Taranto

Hashish e marijuana nella camera da letto, 3 arresti a Taranto

 
La denuncia
Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

 
A Manduria
Taranto, nascondeva in casa pistole e munizioni: arrestato

Taranto, nascondeva in casa pistole e munizioni: arrestato

 
Arresti a Taranto
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
Nel Tarantino
Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

 
della nave Bergamini
Incidente nella stazione navale Taranto, ferito sottoufficiale

Taranto, ormeggio trancia gamba a sottoufficiale, sempre grave

 
Al rione Tamburi
Taranto, cede controsoffitto in classe dopo petardo, l'aula era vuota

Taranto, cede controsoffitto in classe dopo petardo, l'aula era vuota

 
Tragedia sfiorata
Taranto, pezzi di cemento si staccano dal balcone: ferita una donna

Taranto, pezzi di cemento si staccano dal balcone: ferita una donna

 
Nel Tarantino
Laterza: mamma, bimbo e nonna morirono in incidente, chiesto rinvio a giudizio

Laterza: mamma, bimbo e nonna morirono in incidente, chiesto rinvio a giudizio

 
Con la procedura XLIF
Taranto, riuscito intervento unico in Puglia contro la scoliosi

Taranto, riuscito intervento unico in Puglia contro la scoliosi

 

in azione il noe

Emissioni dalla discarica Vergine
sequestri per 6,3 milioni a Taranto

rifiuti

TARANTO - Un sequestro preventivo per equivalente di conti, beni mobili e immobili per un ammontare complessivo di 6,3 milioni di euro è stato eseguito dai carabinieri del Noe di Lecce nei confronti della società 'Alfa srl', con sede a Calenzano (Firenze), denominata 'Vergine srl', e affidataria della gestione dell’omonima discarica per rifiuti speciali non pericolosi che si trova in località 'Palombarà, nell’isola amministrativa di Taranto. Il provvedimento, richiesto dal pm della Dda di Lecce Alessio Coccioli, è stato emesso nell’ambito delle indagini che avevano già portato al sequestro del sito il 10 febbraio del 2014 a causa di emissioni considerate nocive.

Il decreto è stato emesso a carico dell’ultimo legale rappresentante della 'Vergine srl' che gestiva l’impianto, del direttore tecnico e dell’amministratore della società 'Alfa srl. Sono ritenuti responsabili di aver provocato l’emissione di sostanze odorigene, quali il solfuro di idrogeno e biogas, derivanti dai processi di gestione e post-gestione delle vasche di raccolta e di trattamento dei rifiuti, «atte a cagionare - spiegano i carabinieri in una nota - molestia olfattiva e disturbi di vario genere alle persone ed in particolare alla popolazione residente nel vicino centro abitato di Lizzano, situato a 3,5 chilometri dal citato impianto».

Ai due custodi giudiziali della discarica, inoltre, è stato contestato anche di aver realizzato e gestito sul sito sequestrato una discarica non autorizzata di percolato, accumulato in misura prudenziale, in non meno di 5000 tonnellate, all’interno del bacino di abbancamento, omettendo di effettuarne il periodico smaltimento e di aver violato i sigilli di sequestro, utilizzando il sito per realizzarvi una discarica non autorizzata di percolato. Alle società che si sono succedute nella gestione dell’impianto è stato infine contestato l’illecito amministrativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400