Sabato 02 Luglio 2022 | 16:38

In Puglia e Basilicata

Serie B

Calcio, riparte l’assalto del Bari a Cheddira

Cavasin spinge il Bari: «Cheddira uomo in più»

Il diesse Polito tratta con il Parma forte della volontà di restare dell’attaccante

19 Giugno 2022

Davide Lattanzi

BARI - Due settimane al raduno precampionato e il Bari si ritrova con un attacco da ricostruire. La scadenza dei diritti di opzione sul riscatto dei calciatori in prestito sembrava avesse allontanato nettamente Walid Cheddira dai biancorossi: la distanza tra la richiesta dei ducali (700mila euro) e le intenzioni biancorosse è stata incolmabile per chiudere l’affare entro il termine previsto. La trattativa, dunque, andava imbastita nuovamente. E nelle ultime ore, il direttore sportivo Ciro Polito ha accelerato la negoziazione sulla punta 24enne, pur di non perdere un prospetto di belle speranze da lui scoperto e valorizzato. Il rischio, infatti, è che la concorrenza si intensifichi: il Modena, in particolare, sta spingendo sul numero undici autore di sette reti con i Galletti nell’ultimo torneo.

Cheddira, dal canto suo, è, però, convinto di voler proseguire il suo percorso in Puglia: pertanto, Polito avrebbe trovato un’intesa di massima con il Parma per rilevarne l’intero cartellino a cifre più contenute rispetto a quelle inizialmente pattuite, inserendo alcune clausole che ritoccheranno nel corso dell’anno la somma da versare ai ducali. Se tutto procederà a buon fine, il Bari potrà ripartire da Antenucci e Cheddira, ovvero il tandem maggiormente schierato da Michele Migani nel torneo concluso lo scorso maggio. Il reparto, però, avrà bisogno di ben altro: il 24enne nato a Loreto sarà pur sempre al primo assaggio di cadetteria, il bomber di Termoli compirà a settembre 38 anni. Perciò, occorreranno almeno altri due innesti di spessore, nonché una quinta punta per completare il reparto (probabilmente sarà un under).

Luca Moro è da tempo individuato come un obiettivo fortemente voluto: il 21enne che ha brillato a Catania sfondando il muro delle 20 reti è in osservazione dal Sassuolo che ne ha rilevato l’intero cartellino. Il club neroverde non ha ancora deciso il suo futuro: l’ipotesi di un prestito in B resta la più accreditata, ma nelle ultime ore sul centravanti si è mosso con forza il Frosinone ed i rapporti tra i ciociari e gli emiliani sono tradizionalmente molto stretti. Le altre due ipotesi sul tavolo conducono ad Antonino La Gumina e Gabriele Moncini. Entrambi 26enni, il primo è rientrato alla Sampdoria dopo l’esperienza a Como, l’altro è del Benevento e probabilmente risponde in maniera più funzionale al calcio dinamico di Michele Mignani. La situazione, in ogni caso, è simile: occorre un investimento per rilevarli a titolo definitivo. Uno sforzo da effettuare senza indugi, senza aspettare che i prezzi scendano ulteriormente, in modo da consegnare a Mignani almeno un’infarinatura attendibile di un reparto che andrà ancora perfezionato.

Resta viva pure l’ipotesi che porta a Giuseppe Ambrosino: il classe 2003 del Napoli ha vinto la classifica marcatori dell’ultimo campionato Primavera, Bari potrebbe rappresentare una prima sfida tra i professionisti, a patto che sia la punta, sia il club partenopeo accettino una sua collocazione da outsider nel pacchetto avanzato. Fin qui, piani per l’attacco. Ci sono, però, altri discorsi che Polito sta perfezionando: si può ormai considerare virtualmente dei Galletti il difensore Marco Bosisio (20 anni) che sarà tesserato a parametro zero data la scadenza del vincolo con il Milan. Vicinissima per l’intesa per Alessandro Mallamo: l’Atalanta è disposta a cederne l’intero cartellino in un’operazione che potrebbe portare in Puglia un paio di giovani del club orobico. Allo stesso modo, si è ormai allo scambio di documenti per Mehd Dorval, 21enne terzino in arrivo dall’Audace Cerignola.

Tra i possibili ritorni, invece, è complicato quello di Stefano Sabelli: il 29enne terzino destro di proprietà del Genoa percepisce un ingaggio fuori portata. Più facile arrivare ad Alessandro Vogliacco, 24 anni, sempre in forza ai liguri. Ma la situazione più favorevole riguarderebbe Michael Folorunsho: il 24enne centrocampista del Napoli piace molto a Polito e potrebbe rientrare in biancorosso dopo l’esperienza del 2019-20, condizionata da un infortunio e chiusa con sole 13 presenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725