Lunedì 08 Marzo 2021 | 14:30

NEWS DALLA SEZIONE

Sport
LANCI LUNGHI ATLETICA

Atletica, da domani a Molfetta gli Assoluti di lanci lunghi

 
Serie C
Bari calcio, Carrera ritrova il capitano Di Cesare

Bari calcio, Carrera ritrova il capitano Di Cesare

 
Ciclismo
Giro d'Italia, l'ottava tappa parte da Foggia il 15 maggio

Giro d'Italia, l'ottava tappa parte da Foggia il 15 maggio

 
La nomina
Canottaggio, il barese Tamborrino nella nazionale juniores

Canottaggio, il barese Tamborrino nella nazionale juniores

 
Il commento
Vento pugliese soffia su Luna Rossa: Lisco e il legame del mare

Vento pugliese soffia su Luna Rossa: Lisco e il legame del mare

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl bollettino regionale
Covid in Basilicata, i dati del weekend: su 1880 tamponi di cui 180 positivi, 2 morti

Covid in Basilicata, i dati del weekend: su 1880 tamponi 180 nuovi positivi, 2 morti

 
GdM.TVCovid 19
Bari, caos al San Paolo: pronto soccorso preso d'assalto: ambulanze ferme con pazienti positivi a bordo

Bari, caos al San Paolo: pronto soccorso preso d'assalto: ambulanze ferme con pazienti positivi a bordo

 
LecceIl caso
Leuca, a bordo di una barca a vela sbarcano 112 migranti: sono famiglie con 31 bambini

Leuca, a bordo di una barca a vela sbarcano 112 migranti: sono famiglie con 31 bambini

 
FoggiaIl blitz
Foggia, droga fino all'Abruzzo: smantellato narcotraffico: 9 arresti

Foggia, droga fino all'Abruzzo: smantellato narcotraffico, 9 arresti

 
MateraIl caso
Mafia, estorsioni nel Materano: due uomini arrestati

Mafia, estorsioni nel Materano: due uomini arrestati

 
Tarantoil siderurgico
Mittal, la Regione si costituisce al Consiglio di Stato

Mittal, la Regione si costituisce al Consiglio di Stato

 
BatIl caso
Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

 

i più letti

Il punto

Il basket nel cuore: ecco spiegato il miracolo Brindisi

La Happy Casa Brindisi rappresenta una sorta di «esercito di marziani». La perfetta fotografia del risultato che si incrocia con il bilancio e con lo spettacolo

Il basket nel cuore: ecco spiegato il miracolo Brindisi

Produrre risultati coniugandoli con le esigenze di portafoglio, regalare spettacolo. È il mantra di ogni società sportiva. A queste latitudini, dove la crisi immancabilmente imperversa più che da altre parti, è più o meno un'impresa mettere assieme i desideri. Compito reso ancora più arduo e difficilissimo in tempi divorati dalla pandemia. Con sponsor che scappano (ma fortunatamente non tutti), stadi chiusi, palazzetti blindati, impianti che latitano e atleti che preferiscono emigrare, tesserarsi con altre società più a nord pur di non perdere di vista l’obiettivo di una vita.
Ma quasi a Sud del Sud brilla un'isola felice. La cui luce si estende su tutta la Puglia e su tutto il Meridione. La Happy Casa Brindisi rappresenta una sorta di «esercito di marziani». La perfetta fotografia del risultato che si incrocia con il bilancio e con lo spettacolo. Ciò che il team di Frank Vitucci sta combinando nel massimo campionato di basket, merita settimane di applausi. La «pazzia» di Milano, domenica scorsa, è solo l’ultima perla in ordine di tempo. Ma c’è da scommettere che non sarà l’ultima. È l’unica squadra meridionale al vertice di un campionato. Se ci fosse un palazzetto da 10.000 posti, sarebbe pieno in ogni occasione.

Il basket a Brindisi è come il calcio in un'altra città d'Italia. È qualcosa che affonda le radici nel tempo e che nel tempo ha spodestato, in una una ipotetica classifica di gradimento, il calcio. Sorpasso che si è compiuto negli ultimi venti anni. È la materia della quale si parla in ogni angolo di strada. Non c'è Juve, Inter o Milan che tengano. C'è la palla a spicchi, con i suoi rimbalzi sotto canestro, i suoi tiri da tre, i suoi capovolgimenti improvvisi, i suoi supplementari che sono un supplemento, appunto, di emozioni. Il resto è puro contorno. Ha vinto la Juve? Vabbè... L'Inter? Ok, ma... Non comanda il calcio. Ed è giusto così. E lo si annusa pure fotografando l'attività giovanile. Che converge quasi totalmente sul basket. Scuole calcio, sì. Ma scuole basket a volontà, a Brindisi e in provincia. Il che sottintende che ci sia terreno fertile per individuare, allevare, lanciare nuovi talenti.

La riscoperta di un tecnico sottovalutato da molti, un’attività di scouting oculata, occhio fino e attento nell’individuare gente funzionale al progetto e non solo nomi da gettare in pasto ai tifosi. L’idea di un piano tecnico traspare evidente. La Puglia sportiva, giusto per limitarci a casa nostra, dovrebbe prendere esempio. In più, uno sponsor figlio del territorio per rendere più forte il legame. Sarà pure un caso, sarà solo fortuna, ma l’accoppiata Happy Casa-Brindisi ha prodotto due finali di Coppa Italia e la qualificazione alla prossima Final Eight. Definirlo miracolo è fuorviante. Programmazione. Il futuro non è fissato, il destino è quello che ci si crea da soli. Nella vita. Nel basket. E nel calcio... No, qui non trova casa il famoso detto che si sente rimbalzare da altre parti: «Anche quest’anno vinciamo l’anno prossimo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie