Giovedì 15 Aprile 2021 | 13:42

NEWS DALLA SEZIONE

Marina Militare
Portaerei Cavour, nelle acque americane l'addestramento per gli F35B

Portaerei Cavour, nelle acque americane l'addestramento per gli F35B

 
La crisi
L'Esercito dona aiuti alla Caritas di Barletta

L'Esercito dona aiuti alla Caritas di Barletta

 
solidarietà
L'Esercito dona uova di Pasqua a 37 bambini ospiti del Cara di Bari

L'Esercito dona uova di Pasqua a 37 bambini ospiti del Cara di Bari

 
Con l'82° Reggimento
Barletta, nella caserma «Stella» 50 fanti della Pinerolo pronti all'azione

Barletta, nella caserma «Stella» 50 fanti della Pinerolo pronti all'azione

 
Il caso
Taranto, la portaerei Cavour conclude prove in mare con gli F35

Taranto, la portaerei Cavour conclude prove in mare con gli F35

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, contro il Palermo torna Celiento?

Bari calcio, contro il Palermo torna Celiento?

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
Latiano, innamorata non corrisposta di un dipendente di banca, fa irruzione con un coltello: arrestata

Latiano, innamorata non corrisposta di un dipendente di banca, fa irruzione con un coltello: arrestata

 
FoggiaPolitica
Foggia, sindaco Landella azzera la giunta: «Riconsiderare gli assetti»

Foggia, sindaco Landella azzera la giunta: «Riconsiderare gli assetti»

 
LecceTurismo
Terme di Santa Cesarea, Pagliaro: «Messa la prima pietra verso il rilancio»

Terme di Santa Cesarea, Pagliaro: «Messa la prima pietra verso il rilancio»

 
BariPovertà
Bari, la baraccopoli di Corso Italia

Bari, la baraccopoli di Corso Italia

 
MateraIl caso
Matera, violenze sulla compagna e scappa in Albania per non farsi arrestare: trovato 70enne, ai domiciliari

Matera, violenze sulla compagna e scappa in Albania per non farsi arrestare: trovato 70enne, ai domiciliari

 
BariIl caso
Taranto, la Procura barese indaga sui lavori del nuovo ospedale

Taranto, la Procura barese indaga sui lavori del nuovo ospedale

 
PotenzaIl virus
Vaccini, Bardi: «Modello Basilicata scelto anche a livello nazionale»

Vaccini, Bardi: «Modello Basilicata scelto anche a livello nazionale»

 
BatL'episodio
Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

 

i più letti

la «missione»

Un aereo-spia da 450 milioni nei cieli di Puglia e Basilicata

Si tratta di un poco conosciuto Gulfstream G550 Caew da «guerra elettronica»

Un aereo-spia da 450 milioni nei cieli di Puglia e Basilicata

Un aereo-spia sui cieli di Puglia e Basilicata. No, non siamo tornati al 1962, quando in piena Guerra Fredda un Mig-17 bulgaro si schiantò nei campi di Acquaviva delle Fonti (in provincia di Bari), perché in questo caso si tratta di un velivolo «amico», addirittura dell’Aeronautica militare.

Ma a distanza di oltre 6 mesi un Gulfstream G550 Caew da «guerra elettronica» ha sorvolato il tacco d’Italia. Parliamo di un velivolo in linea con il 71° Gruppo del 14° Stormo di Pratica di Mare (a 20 chilometri da Roma) ancora molto poco conosciuto, forse anche perché gode di una coltre di riservatezza superiore ad altri sistemi di combattimento, e del tutto speciale.

«Carrozza» fabbricata negli Stati Uniti e «supercomputer» di bordo prodotti in Israele (dalla Elta Systems Ltd di Ashdod), i G550 sono «giocattoli da guerra» dal costo di 450 milioni di euro l'uno. A confronto, sembrano briciole gli 80 / 100 milioni di dollari a pezzo dei cacciabombardieri F-35 della Lockheed Martin americana, già utilizzati dal 32° Stormo di Amendola, la base aerea di Foggia, e in corso di acquisizione per il 6° Stormo di Ghedi (Brescia) e per la portaerei «Cavour» mandata da Taranto a Norfolk (Stati Uniti) per la qualificazione ad imbarcare gli F-35B a decollo e atterraggio corto o verticale.

«Il velivolo Caew (Conformal Airborne Early Warning) è un sistema multi-sensore con funzioni di sorveglianza aerea, comando, controllo e comunicazioni, strumentale alla supremazia aerea e al supporto alle forze di terra» rende noto l'Arma Azzurra nella scheda tecnica sul G550, aggiungendo che è una piattaforma multisensore in grado di appoggiare forze marittime e terrestri con l'utilizzo anche di immagini e video del «teatro operativo».

DAL LAGO DI RENDINA A BRINDISI La missione lucana e pugliese, pare un volo di addestramento, è stata compiuta venerdì scorso e registrata dai siti di tracciamento voli «Flightradar24» e «ItalMilRadar». Il G550 immatricolato MM62303 è decollato da Pratica di Mare alle 8,49 sorvolando alle 9,10 il lago di Rendina per poi passare a 29mila piedi di altitudine (poco meno di 10 chilometri) nei territori presso Spinazzola, Poggiorsini, sfiorare la base aerea di Gioia del Colle nel Barese («nido» dei caccia intercettori Eurofighter) e scendere su Brindisi da dove poi ha virato per passare prima fra Martina Franca e Locorotondo e poi dirigersi sul golfo di Taranto da dove ha raggiunto Lamezia Terme (Calabria) prima di riprendere sul Tirreno la rotta che l'ha portato ad atterrare alla base di partenza alle 11.

CAMPAGNA ACQUISTI DA 5 MILIARDI DI EURO L'aereo targato MM62303 è attualmente uno dei due G550 in uso con la forza armata, ma nei mesi scorsi il governo Conte ha deliberato l'acquisto di altri 8 esemplari, per un costo totale stimato di circa 5 miliardi di euro, con l'obiettivo di costituire il più grande stormo di aerei-spia elettronici di tutta Europa, «fiore all'occhiello» in ambito Nato (l'Alleanza Atlantica) per il ministro Lorenzo Guerini, confermato alla Difesa nel Governo Draghi. Ogni aereo costa 60 milioni di euro, l’equipaggiamento per lo spionaggio «made in Israele» da montarci su 400 milioni di euro. Le forze armate israeliane ne hanno in uso tre. Per questo programma a favore del'Aeronautica militare al momento sono stati stanziati un miliardo e 223 milioni di euro.

GLI ISRAELIANI IN PUGLIA E LA RUSSIA La maggiore collaborazione con il governo di Tel Aviv proprio in Puglia è confermata da una recente missione di una delegazione militare israeliana nella base di Amendola, a Foggia: sia nell'aeroporto pugliese sia in Israele le rispettive forze aeree utilizzano già i «caccia di quinta generazione» F-35, già su citati, e probabilmente la task force giunta in Capitanata e ripartita una ventina di giorni fa a bordo di un bimotore ad elica (Beechcraft B350) ha concordato esercitazioni congiunte con quelli che dovrebbero essere jet «stealth», «invisibili» ai radar come quelli montati sui nostri aerei-spia G550. Le capacità «stealth» degli F-35 sono state messe in dubbio dai russi, i quali sostengono che questi nuovissimi e costosi jet da combattimento possano essere tracciati e abbattuti con i missili terra-aria S-400 (venduti alla Turchia, per questo motivo punita con il no alla vendita degli F-35 da parte degli americani) e sconfitti in un'ipotetica battaglia dai nuovi supercaccia «con la stella rossa» Sukhoi 57. Il Pentagono ha programmato simulazioni negli Stati Uniti per verificare le affermazioni di Mosca.

IL «CARRELLO DELLA SPESA» Ma non finisce qui l'impegno di nuove ingenti spese militari di Roma sul fronte aeronautico. Coinvolgerà il 36° Stormo di Gioia del Colle (in provincia di Bari) il programma «Tempest», il cacciabombardiere di sesta generazione in fase di progettazione fra Italia, Gran Bretagna e Svezia e destinato a sostituire gli intercettori «Typhoon» Eurofighter schierati nella base pugliese, a Grosseto (4° Stormo), a Trapani (37° Stormo) e a Istrana (presso Treviso, 51° Stormo). Nel Documento programmatico della Difesa 2020 / 2022, nell'ambito del capitolo dedicato agli Eurofighter è scritto che «il programma garantisce anche lo sviluppo di sensori di nuova generazione ad avanzatissima tecnologia atti a promuovere il miglior posizionamento dell’industria nazionale aeronautica nell’ambito della cooperazione internazionale intorno al futuro programma per un caccia di 6ª generazione (Tempest); i volumi del programma F-2000 utili a detto strategico scopo sono stimati in circa 742 milioni di euro, ai quali si aggiungeranno quote per ulteriori 760 milioni, da ricercare nell’ambito di consolidate sinergie a livello intergovernativo ed in stretta collaborazione con l’industria, garantendo il pieno soddisfacimento del fabbisogno esigenziale di competenza nazionale per la fase di R&D (ricerca e sviluppo – n.d.r.), condotta congiuntamente a UK e Svezia. Fabbisogno complessivo: 29.918,8 milioni di euro».

UN «PACCHETTO» PESANTE E IL RUOLO NELLA NATO Con questo «pacchetto» di programmi e operazioni in corso, in una Nato che ora gode anche di maggiore attenzione dalla Casa Bianca con il nuovo presidente Joe Biden, il ministro Guerini ha potuto rilanciare il ruolo dell'Italia nell'Alleanza Atlantica, nel corso della riunione interministeriale conclusasi pochi giorni fa. Guerini ha invitato tutti i Paesi alleati ad una decisione condivisa per rafforzare la pace in un Afghanistan ancora instabile, a rafforzare la missione in Iraq e a non abbandonare il Kosovo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Filosofo

    22 Febbraio 2021 - 15:29

    Spese improcrastinabili, specie in questo periodo, vero?

    Rispondi

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie