Martedì 20 Agosto 2019 | 15:55

NEWS DALLA SEZIONE

AERONAUTICA MILITARE
Si chiude la missione in Romaniatornano a casa gli Eurofighter di Gioia

Si chiude la missione in Romania: tornano a casa gli Eurofighter di Gioia

 
La missione
Romani, due caccia italiani intercettano velivolo non identificato

Romania, due caccia italiani intercettano velivolo non identificato

 
GUARDIA COSTIERA
Da Bari a Brindisi e Gallipolil'ammiraglio Pettorino visita la Puglia

Da Bari a Brindisi e Gallipoli l'ammiraglio Pettorino visita la Puglia

 
ESERCITO

Sicurezza in Puglia e Basilicata: 500 i militari impegnati ad agosto

 
ESERCITO
I tiratori scelti della Brigata Pinerolo a lezione nel poligono di Torre Veneri

I tiratori scelti della Brigata Pinerolo a lezione nel poligono di Torre Veneri

 
Paura in Libia
Attacco in aeroporto Misurata in Libia, a 1km da ospedale difeso da militari pugliesi

Attacco in aeroporto Misurata in Libia, a 1km da ospedale difeso da militari pugliesi

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, le prove sono finitemanca una identità definita

Bari, le prove sono finite manca una identità definita

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIn piazza Marena
Bitonto, bar incendiato due volte: il Comune sostiene raccolta fondi

Bitonto, bar incendiato due volte: il Comune sostiene raccolta fondi

 
FoggiaIl caso
Foggia, fiamme lungo i binari: traffico ferroviario sospeso e ritardi

Foggia, fiamme lungo i binari: traffico ferroviario sospeso e ritardi. 
Uomo travolto da Lecce-Milano

 
TarantoSocialnews
Il tramonto di Taranto vista con gli occhi di Daniele Silvestri: la foto è da strappalike

Il tramonto di Taranto visto con gli occhi di Daniele Silvestri: la foto è da strappalike

 
BrindisiSu Instagram
Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

 
MateraNel Materano
Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

 
PotenzaOperazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
LecceA Torre Lapillo
Lecce, turismo e prezzi: scoppia la polemica della frisella

Lecce, turismo e prezzi salati: scoppia la polemica della frisella

 
BatL'opificio
Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

 

i più letti

AERONAUTICA MILITARE

Gioia, è partita la missione Black Shield: il 36° Stormo vigila sullo spazio aereo rumeno

Gli Eurofighter della base pugliese si alterneranno con altri velivoli

Gioia, è partita la missione Black Shieldil 36° Stormo vigila sullo spazio aereo rumeno

Un altro impegno operativo per il 36° Stormo di Gioia del Colle griffato Nato. Questa volta in Romania. E' partita ufficialmente, infatti, la missione Black Shield con l'integrazione - per la difesa dello spazio aereo rumeno - tra gli Eurofighter italiani (ci saranno anche velivoli del 4° - è alla guida della nuova avventura - e del 37° Stormo) e i Mig di Bucarest. Per i piloti e gli specialisti made in Puglia, schierati sulla base aerea di Mihail Kogalniceanu, a pochi chilometri da Costanza,  si tratta di un ulteriore riconoscimento alla professionalità e alla preparazione del reparto più decorato dell'Aeronautica militare. La Task force air 4th wing (questo il nome ufficiale) ha raggiunto la piena capacità operativa. L'apposito attestato dic certificazione è stato consegnato in una cerimonia al colonnello Andrea Fazi, dal generale Carlo Ruben Garcia Servert, comandante del Caoc di Torrejon.

L'attività degli aerei italiani, oltre a concorrere all'integrità dello spazio aereo rumeno, consentirà di condurre attività operative finalizzate a rafforzare la cooperazione e quindi l’interoperabilità tra gli assetti nazionali e quelli della Romania, nonché dei contingenti alleati presenti nell’area d’interesse, in analogia a quanto già perseguito dall’Aeronautica militare in Islanda, in Bulgaria, nei Paesi Baltici. Infatti dal 2004, con l’ingresso nell’Alleanza atlantica di questi Paesi, gli spazi aerei sono divenuti parte integrante dello spazio euro-atlantico e, come tali, sono stati inclusi nel sistema di difesa aerea e missilistico della Nato. Peraltro, diversi membri dell’Alleanza non dispongono di assetti in grado di garantire appieno la propria difesa aerea secondo gli standard richiesti dalla Nato e, in questi casi, altri Paesi membri si fanno carico – permanentemente o a turno – di integrarne le capacità di difesa aerea. È quanto svolge, ad esempio, la nostra Aeronautica militare nei confronti della Slovenia (permanentemente), dell’Albania e del Montenegro.

La NATO ha deciso inoltre un potenziamento di tali attività – la cosiddetta enhanced Air Policing – a favore dei Paesi membri del fianco orientale. Tali missioni rappresentano quindi la capacità dei Paesi dell’Alleanza di condividere e ottimizzare l’impiego di mezzi, di personale e di professionalità, per salvaguardare lo spazio aereo Nato, riducendo i costi e massimizzando l’efficienza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie