Lunedì 19 Novembre 2018 | 10:20

NEWS DALLA SEZIONE

ESERCITO
Disinnescata bomba d'aereo inglesedagli artificieri dell'11° Reggimento

Disinnescata bomba d'aereo inglese
dagli artificieri dell'11° Reggimento

 
DIFESA
Cyber armamenti in crescitasicurezza informatica a rischio

Cyber armamenti in crescita
sicurezza informatica a rischio

 
ESERCITO
Comando territoriale Pugliaè arrivato il generale Rainò

Comando territoriale Puglia
è arrivato il generale Rainò

 
ESERCITO
Arrestato per errorereintegrato dopo 7 anni

Arrestato per errore
reintegrato dopo 7 anni

 
AERONAUTICA MILITARE
Andrenalina e velocitàil 36° Stormo in Estonia

Andrenalina e velocità
il 36° Stormo in Estonia

 
ESERCITO
In addestramentocon le Forze speciali

In addestramento
con le Forze speciali

 
LA GRANDE GUERRA
L'impegno dell'Italiain sette puntate

L'impegno dell'Italia
in sette puntate

 
L'INCONTRO
Associazioni Combattentistiche e d'Armasono i custodi dei valori della Difesa

Associazioni Combattentistiche e d'Arma sono i custodi dei valori della Difesa

 
MARINA MILITARE
La presenza dell'Arsenale a Tarantomoltiplicatore di sviluppo e benessere

La presenza dell'Arsenale a Taranto
moltiplicatore di sviluppo e benessere

 
BRIGATA PINEROLO
Contribuire a un futuro di paceche sia più forte di ogni violenza

Contribuire a un futuro di pace
che sia più forte di ogni violenza

 
ESERCITO
Brigata Pinerolo, 197 anni di storia tra impegni operativi e sfide future

Brigata Pinerolo, 197 anni di storia
tra impegni operativi e sfide future

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

ESERCITO

Bisceglie, sub trova in mare
bomba di mortaio inglese

Intervengono i guastatori dell'11° Reggimento

Bisceglie, sub trova in marebomba di mortaio inglese

La bomba recuperata

Era priva del congegno di innesco, ma ancora potenzialmente estremamente pericolosa, se maneggiata in modo scorretto. Così, è toccato ai guastatori dell'11° Reggimento, mettere in sicurezza la bomba di mortaio inglese, recuperata da un sub nelle acque del porto di Bisceglie. La vicenda si è conclusa nel migliore dei modi, anche se la superficialità del pescatore poteva causare guai più seri. Il sub, infatti, dopo aver recuperato l'ordigno, lo ha poggiato su un muretto, presso l'Ufficio locale marittimo della Guardia costiera, per dare l'allarme ai Carabinieri. La zona, in collaborazione con la Polizia locale, è stata immediatamente transennata per tutta la durata delle operazioni di messa in sicurezza. Il porto e alcune abitazioni sono state fatte evacuare fino a quando gli esperti dell'Esercito non hanno preso in consegna la bomba, trasportata in una cava e fatta brillare. I guastatori - il reparto è di stanza a Foggia -  oltre ad essere specializzati nella bonifica di ordigni, sono intervenuti con professionalità e tempestività anche nelle ultime calamità naturali, dalla frana di Montaguto all'emergenza neve.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400