Martedì 19 Marzo 2019 | 17:40

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 
Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 
Le parole
Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

 
A Melfi
Melfi, Berlusconi su morte giovane testimone processo Ruby: mi spiace

Berlusconi su morte teste processo Ruby: mi spiace
E sui cogl...: ho esagerato Vd

 
Il fenomeno
Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

 
La rapina
Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

 
La decisione
Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni

Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni: il video

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 
PotenzaSanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
BariL'iniziativa
Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

 
FoggiaDalla Toscana alla Puglia
Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

 
BatIl Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
BrindisiL'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
MateraDalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Potenza

Sotto il ponte di Montereale
è nata una discarica

Preoccupati i residenti per il degrado in cui versa tutta quella zona

Sotto il ponte di Montereale è nata una discarica

di Eva Bonitatibus

Una discarica a cielo aperto. Questo è lo scenario che si apre agli occhi dei cittadini costretti a percorrere via della Pineta, la strada che passa sotto il ponte di Montereale, in pieno centro città. Sacchetti di spazzatura, cartoni, bottiglie di plastica e di vetro, lattine, stracci, buste e pattume di ogni genere ricopre la scarpata che digrada verso la sottostante via Vaccaro coprendo interamente il prato che un tempo brillava sopra i tetti dell’ex Dispensario e del Liceo classico Quinto Orazio Flacco. Lo stato di incuria in cui versa questo tratto di strada, ormai obbligatorio in seguito ai lavori di rifacimento del ponte, lascia il pedone, e non solo, nello sgomento.

La staccionata di legno che delimita la strada è quasi interamente crollata, qualche paletto superstite ancora in piedi ricorda ai passanti che oltre quella linea di delimitazione c’è il pericolo. E il rischio di inciampare nel suolo sconnesso e di rotolare giù per la scarpata è molto alto. L’assenza di un marciapiedi rende ancora più difficile la percorribilità di questa strada che si attesta tra le più vergognose e abbandonate della città. Lo spettacolo dell’immondizia che colora e riempie gli spazi di quello che un tempo era il polmone verde del centro storico di Potenza, si fa via via più intenso e disgustoso.

La gradinata di via della Pineta che va verso via Vaccaro sembra essere stata presa di mira dai barbari urbani che utilizzano questo spazio comune per depositare i propri rifiuti. Uno sdegno se si pensa che questa scalinata è frequentata dagli studenti del Liceo che ricevono un’immagine del rispetto dell’ambiente quanto mai discutibile. Un ammasso di ferraglia posto al di sopra dei gradini sporge in tutta la sua pericolosità, mentre più in avanti una parte di ringhiera evidentemente divelta sosta sull’area senza essere messa in sicurezza. Tutto questo campeggia sotto i balconi e le finestre delle abitazioni circostanti i cui abitanti lamentano la sporcizia e il mancato decoro.

I residenti dell’area si dicono seriamente preoccupati poiché non sono nuovi avvistamenti di ratti e insetti anche nella stagione invernale. Inoltre si chiedono a che punto stia il piano di riqualificazione delle scale di accesso al centro storico della città del 2016 in cui si parlava di un finanziamento di 700mila euro per la messa in sicurezza e il miglioramento del decoro urbano. Pur comprendendo il momento di attesa per il cantiere che rende l’area difficilmente fruibile, i cittadini chiedono all’amministrazione della città di monitorare tutti i siti e di mantenere pulito l’ambiente nel quale viviamo. In fondo è solo una questione di rispetto e un esempio di civiltà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400