Sabato 22 Settembre 2018 | 17:31

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

potenza

Botte in aula in tribunale
parte lesa picchia imputato

L'aggressione dal padre di un giovane morto di overdose

Botte in aula in tribunale parte lesa picchia imputato

Giovanni Rivelli

Botte in tribunale, ieri mattina a Potenza, con una scena mai vista nel generalmente tranquillo Palazzo di Giustizia lucano. L’episodio si è verificato poco prima delle 10 al primo piano, e precisamente nell’aula «Croce» ieri adibita a aula dell’Udienza prelilimare celebrata dal giudice Michela Tiziana Petrocelli.

Tra i vari procedimenti in calendario c’era quello a carico di un giovane, Giancarlo Lauria, accusato di aver ceduto la dose letale di metadone che costò la vita al ventiduenne di Tramutola Ivan Orlando e per questo in attesa di essere giudicato con il rito abbreviato.

In aula con l’imputato (difeso dall’avvocato Giuseppe Malta) sono giunte anche le parti civili, ossia i genitori del ragazzo che si sono costituiti in giudizio con l’assistenza dell’avvocato Angela Pignatari . Ma quando il padre della ittima, Michele Orlando, ha visto l’imputato ha perso la calma. Così gli si sarebbe avvicinato e, stando al racconto dei presenti (l’udienza si svolge in camera di consiglio, quindi senza l’accesso del pubblico) prima lo avrebbe afferrato per la gola poi, dopo essere stato subito separato dal carabiniere di servizio in aula con la collaborazione di altri presenti, l’uomo avrebbe gridato minacce pesanti (del tipo «sei un morto che cammina») all’indirizzo dell’imputato.

Un fuori programma che non ha solo turbato gli animi dei presenti ma ha anche influito sull’andamento dell’udienza. Perché Tramutola, dopo l’aggressione, si sarebbe recato in ospedale per farsi medicare e l’udienza, che secondo le previsioni avrebbe dovuto concludersi con la sentenza, è stata rinviata per assenza dell’imputato.

Ivan Orlando morì il 7 orrobre di 2 anni fa dopo aver assunto una dose di metadone. Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza e condotte dai carabinieri portarono alla individuazione in Giancarlo Lauria, dello spacciatore che la sera del 6 ottobre aveva venduto ad Orlando la sostanza stupefacente la cui assunzione, secondo le risultanze medico-legali, ne aveva determinato la morte. Il reato contestato a Lauria è «moret quale conseguenza di altro reato» una sorta di omicidio colposo per il quale è previsto uno specifico aggravamento di pena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Picerno, torna in chiesa San Roccodipinto rubato e trovato ad Amalfi

Picerno, torna in chiesa San Rocco dipinto rubato e trovato ad Amalfi

 
Vietri, nasconde droga in autoscoperto dai Cc: arrestato

Vietri, nasconde droga in auto
scoperto dai Cc: arrestato

 
Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

 
Potenza, proroga trasporti: il caso finisce alla Corte Conti

Potenza, proroga trasporti: il caso finisce alla Corte Conti

 
Terremoti, gli esperti di tutto il mondo si incontrano a Potenza

Terremoti, gli esperti di tutto il mondo si incontrano a Potenza

 
Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

 
Potenza, ponti non antisismici: assolti i vertici Anas

Potenza, ponti non antisismici: assolti i vertici Anas

 
Potenza, tentata concussione: medici del lavoro Asp andranno a processo

Potenza, tentata concussione: medici del lavoro Asp andranno a processo

 

GDM.TV

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 

PHOTONEWS