Venerdì 05 Marzo 2021 | 09:20

NEWS DALLA SEZIONE

Il virus
Vaccini in Basilicata, l'assessore: «Ritardi per colpa delle aziende»

Vaccini in Basilicata, l'assessore: «Ritardi per colpa delle aziende»

 
L'annuncio
Basilicata, prevenzione rischio idrogeologico: in arrivo 46 mln per 46 Comuni lucani

Basilicata, prevenzione rischio idrogeologico: in arrivo 46 mln per 46 Comuni lucani

 
indagini dei CC
Acciuffati banditi seriale in trasferta: rapinarono banca a Potenza e Lesina

Acciuffati banditi seriali in trasferta: rapinarono banca a Potenza e Lesina

 
dati regionali
Covid in Basilicata, non cala curva contagi: 124 nuovi casi su 1100 test (10,9%) e un altro decesso

Covid in Basilicata, non cala curva contagi: 124 nuovi casi su 1100 test (10,9%) e un altro decesso

 
Il caso
Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione

Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione della motrice Fal

 
Il caso
Potenza, amarezza sui binari, vagoni storici abbandonati

Potenza, amarezza sui binari, vagoni storici abbandonati

 
Il bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 149 nuovi positivi su 1776 tamponi: un morto

Coronavirus in Basilicata, 149 nuovi positivi su 1776 tamponi: un morto

 
Il caso
Potenza, botte e sevizie ai figli, genitori arrestati: a denunciarli la nonna

Potenza, botte e sevizie ai figli, genitori arrestati: a denunciarli la nonna

 
Il caso
«Bonus cantieri», il Covid in Basilicata fa... business

«Bonus cantieri», il Covid in Basilicata fa... business

 
l'appello
Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

 

Il Biancorosso

Serie C
Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiala minaccia
San Severo, busta con proiettili recapitata al sindaco: «Non mi lascio intimidire»

San Severo, busta con proiettili recapitata al sindaco: «Non mi lascio intimidire»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 10 ordinanze

 
TarantoOperazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti

 
LecceLa cattura
Mafia, arrestato in Salento il boss Notaro, latitante della Scu

Mafia, arrestato in Salento il boss Notaro, latitante della Scu

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
Covid news h 24Lotta al virus
Vaccini anti covid, Asl Bari: «Sedute per gli over 80 riprogrammate al PalaCarbonara»

Vaccini anti covid, Asl Bari: «Sedute per gli over 80 riprogrammate al PalaCarbonara»

 
PotenzaIl virus
Vaccini in Basilicata, l'assessore: «Ritardi per colpa delle aziende»

Vaccini in Basilicata, l'assessore: «Ritardi per colpa delle aziende»

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

la rassicurazione

Potenza, continue fiammate a Tempa Rossa. Total: «Nessuna anomalia». Il sindaco: «Inaccettabile»

Il Centro Olio in esercizio dallo scorso mese di dicembre

Tempa rossa

POTENZA - Al Centro Olio Tempa Rossa della Total - in esercizio in Basilicata dallo scorso mese di dicembre - «non si registra alcuna anomalia». Lo ha evidenziato la compagnia petrolifera in una nota «sull'attivazione del sistema torcia e la conseguente visibilità della fiamma».

«Intendiamo rassicurare - è scritto nel comunicato della Total - tutta la popolazione che dal sistema di rilevamento delle emissioni del Centro Olio e dalla rete di monitoraggio costituita dalle centraline della qualità dell’aria posizionate nelle immediate vicinanze dell’impianto non si registra alcuna anomalia».

Nella nota è poi sottolineato che «l'effetto di visibilità della fiamma è causato da alcune problematiche riscontrate negli ultimi giorni nel raggiungimento delle specifiche del Gpl prodotto in impianto. Pertanto, è in corso un invio controllato in torcia dei vapori di Gpl con un indesiderato effetto di visibilità della fiamma. Per limitare il più possibile questo fenomeno di visibilità è stata ridotta la produzione dell’impianto; queste operazioni di riduzione della produzione sono svolte in piena concertazione con le altre sezioni di trattamento dei prodotti, al fine di mantenere un equilibrio costante e garantire le emissioni nei limiti previsti. Stiamo operando - ha concluso la Total - al fine di risolvere queste problematiche in condizioni di assoluta sicurezza e senza alcun rischio per i lavoratori».

COMUNE SCRIVE AL MINISTERO DELL'AMBIENTE - «Quello che sta accadendo a Tempa Rossa con continue fiammate, a partire da quella del 15 dicembre dell’anno scorso, non è più tollerabile. Al primo posto noi mettiamo la salute della gente e la salvaguardia dell’ambiente.»
Non usa mezzi termini l’assessore con delega ai problemi ambientali del Comune di Corleto, Valeria Carmela Giorgio per denunciare quello che sta accadendo al Centro Olio.

Il tutto dopo i recenti episodi di innalzamento e visibilità della fiaccola dell’impianto Total. Episodi che non fanno altro che alimentare le preoccupazioni e i timori della popolazione.
«Difatti -prosegue l’assessore - abbiamo appena inviato, l’altro ieri sera, un documento al Ministero dell’ambiente e della salute perchè intervenga per le proprie competenze e tranquillizzi sia noi che i cittadini. Va pure detto che nei pressi del Centro Olio ci sono varie attività agricole e non solo, che non fanno certo salti di gioia. E questo è tutto dire. E inoltre abbiamo fatto una diffida alla Regione per la sospensione delle attività. Noi dobbiamo con forza difendere la salute del nostro territorio».

«Per finire - conclude l’assessore Giorgio - il Comune di Corleto pretende da Total la rigorosa osservanza dei dettami dell’Aia e delle normative previste in materia dal Ministero dell’ambiente.
Le fiammate al Centro Olio di «Tempa Rossa», oltre a destare i timori delle istituzioni locali, sono tenute sotto particolare osservazione anche dal governo regionale e dall’ Arpab.

Abbiano sentito il nuovo direttore dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente Antonio Tisci.
«Per quanto ci riguarda - sottolinea il neo-direttore - abbiamo assolutamente segnalato alla Regione alcune violazioni della compagnia petrolifera presso l’impianto di Corleto. L’ultima segnalazione è stata fatto oggi (ieri n.d.r.). Sulle fiammate come sappiamo la Regione ha fatto una diffida a Total. Noi stiamo tenendo il livello di guardia molto alto con un continuo monitoraggio della situazione per evidenziare al massimo ente regionale eventuali altre violazioni».

« Da osservare - conclude il direttore Tisci - che appena iniziata la messa a regime del Centro Olio ci sono state inadempienze e questo ci porta a tenere sempre alta l’attenzione». (Antonio Massaro)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie