Mercoledì 16 Giugno 2021 | 13:09

NEWS DALLA SEZIONE

Il progetto
Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

 
Il caso
Stellantis, Bardi: nuova prospettiva per lo stabilimento di Melfi

Stellantis, Bardi: nuova prospettiva per lo stabilimento di Melfi

 
Scuola
Maturità 2021, domani al via in Puglia e Basilicata: gli auguri di Bardi e dell'assessore Leo

Maturità 2021, al via in Puglia e Basilicata: gli auguri agli studenti di Bardi e dell'assessore Leo

 
Lotta al Covid
Basilicata, in arrivo 5880 dosi Pfizer extra per i fragili

Basilicata, in arrivo 5880 dosi Pfizer extra per i fragili

 
Covid
Basilicata, zona bianca dal 21 giugno

Basilicata, zona bianca dal 21 giugno

 
Nel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
Il caso
Oppido Lucano, ha in casa piante di cannabis e munizioni: arrestato

Oppido Lucano, ha in casa piante di cannabis e munizioni: arrestato

 
lavori pubblici
Potenza, Ponte Musmeci, restauro alla Fhecor Ingenieros

Potenza, Ponte Musmeci, restauro alla Fhecor Ingenieros

 
La novità
Potenza L’estate lucana viaggia in treno da domani scatta il programma

Potenza L'estate lucana viaggia in treno da domani scatta il programma

 
l'allarme
Potenza, dighe apulo-lucane «perdono» acqua e si temono contraccolpi

Potenza, dighe apulo-lucane «perdono» acqua e si temono contraccolpi

 
Lo stabilimento
Tempa Rossa, Total annuncia: «Ok arresto al compressore di secondo stadio»

Tempa Rossa, Total annuncia: «Ok arresto al compressore di secondo stadio»

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIncendio
Ruffano, le fiamme divorano campi e capannone agricolo

Ruffano, le fiamme divorano campi e capannone agricolo

 
PotenzaIl progetto
Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

 
BariIl caso
Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

 
FoggiaSanità
San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

 
BrindisiBlitz nel porto
Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

 
BatAmbiente
Bat, continua la moria di tartarughe

Bat, continua la moria di tartarughe

 
TarantoDroga
Taranto, due arresti per spaccio

Taranto, due arresti per spaccio

 
Materala vicenda
Truffa dell'arrotino, una denuncia a Matera

Truffa dell'arrotino, una denuncia a Matera

 

i più letti

nel Potentino

Lauria, psicologa morì nel crollo del PalAlberti: ci sono 9 indagati

Il tetto sarebbe stato montato prima dell'autorizzazione

Lauria, psicologa morì nel crollo del PalAlberti: ci sono 9 indagati

Si concluderà il 30 novembre prossimo l’incidente probatorio nell’ambito dell’inchiesta sulla tragedia del PalaAlberti. L’udienza del 30 è dedicata all’esame della perizia depositata in questi giorni dai consulenti del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Lagonegro, Ennio Trivelli. Dopodiché bisognerà attendere le decisioni del pm Rossella Colella, titolare del fascicolo, che dovrà stabilire se chiudere le indagini. In questo caso, il magistrato potrebbe chiedere il rinvio a giudizio per tutti gli indagati, solo per alcuni o anche chiamare in causa altre persone.
Nell’inchiesta, al momento, sono indagate nove persone tra tecnici, ex dirigenti del Comune e titolari delle imprese che hanno realizzato la struttura sportiva, tetto compreso. Tra questi anche l’ex sindaco di Lauria, Gaetano Mitidieri, in qualità non di primo cittadino ma di progettista. Dalla consulenza (redatta dagli ingegneri Luciano Rosati, Giuseppe Giannattasio e Cristoforo Demartino) emerge che il tetto del palasport sarebbe stato montato prima dell’arrivo delle necessarie autorizzazioni. Come questo sia stato possibile sarà compito della magistratura accertarlo. Non solo. Secondo la perizia, la copertura in legno lamellare non sarebbe stata agganciata bene al palasport. I nove indagati debbono rispondere di vari reati che vanno dall’omicidio e lesioni colpose al disastro, a cui si somma l’accusa di falso rivolta ad uno solo di loro.

Il 13 dicembre del 2019, in seguito a forti raffiche di vento, la copertura del PalaAlberti si sganciò, scoperchiando il palazzetto, e finì su una vicina palestra sfondandola e causando la morte di una giovane psicologa 28enne, Giovanna Pastoressa, che si stava allenando insieme ad altre persone. La giovane trasportata urgentemente in ospedale morì dopo tre giorni. Altre sei persone rimasero gravemente ferite. Secondo i consulenti del gip, lo sganciamento del tetto del PalaAlberti non fu dovuto semplicemente al forte vento, ma anche «alla rottura della parte superiore delle forcelle in cemento armato che servivano ad alloggiare le travi principali in legno lamellare». Sempre secondo i consulenti, questo fenomeno si sarebbe verificato «per una serie di errori ed omissioni che hanno caratterizzato indistintamente le fasi di progettazione, realizzazione e di controllo dell’opera». Da qui l’individuazione, come possibili responsabili, di tutti coloro che hanno operato, a vario titolo, nella progettazione e nella realizzazione del palazzetto. Sempre secondo i consulenti del gip «l’azione del vento non sarebbe stata in grado di sollevare la copertura se i suoi effetti fossero stati correttamente tenuti in conto dai progettisti, per intensità e verso, e se i vincoli di collegamento delle travi principali alla sottostante struttura in conglomerato cementizio armato fossero stati correttamente concepiti, dimensionati e realizzati».

(foto Tony Vece)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie