Domenica 26 Settembre 2021 | 18:32

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Palazzo città

Potenza, Guarente: «La nostra vittoria spazza via il vecchio sistema»

Verso una giunta composta da interni: «Tutti saranno rappresentati»

Potenza, Guarente: «La nostra vittoria spazza via il vecchio sistema»

POTENZA - «La nostra è una vittoria che spazza via completamente il vecchio sistema, a partire dalla Regione Basilicata, fino al Comune di Potenza. Così il nuovo sindaco di Potenza, Mario Guarente, nella conferenza stampa indetta a conclusione della campagna elettorale amministrativa.

«È la prima volta - ha detto Guarente - che la città di Potenza ha un sindaco e una maggioranza compatta di centro destra ed è anche la prima volta che un capoluogo del Sud ha un sindaco leghista. Abbiamo vinto il ballottaggio con soli 200 voti di scarto e questo testimonia che tutti erano coalizzati contro di noi, ma non è servito». Guarente, che ha inaugurato il suo quinquennio da sindaco con un piccolo intoppo, un lieve tamponamento che lo ha costretto ad arrivare alla conferenza stampa con circa 25 minuti di ritardo, ha poi parlato della composizione della giunta che lo affiancherà.

«L’intenzione è quella di avere una giunta composta da soli interni, perché la qualità dei consiglieri comunali eletti in questa tornata è elevatissima e tutte le forze che mi hanno sostenuto avranno pari dignità». Alla conferenza stampa sono intervenuti anche l’on. Marzio Liuni, commissario della Lega in Basilicata, Pasquale Pepe, primo senatore della Lega eletto in Basilicata, il sen. Giuseppe Moles di Forza Italia e i rappresentanti delle altre liste che hanno sostenuto Guarente: Vincenzo Belmonte della Lista civica per la città, Pierangelo Gruosso segretario cittadino di Fratelli D’Italia, Francesco Pagano di Idea. Liuni ha sottolineato che «In Basilicata ha vinto il messaggio di concretezza che ha lanciato Salvini. Un percorso iniziato lo scorso gennaio, culminato poi con la candidatura di Guarente, che ci ha portato a raggiungere risultati sempre più alti, prima alla Regione, poi alle Europee e nella città di Potenza. I duecento voti di scarto ottenuti al ballottaggio sono il frutto di un lavoro capillare, casa per casa e arrivano soprattutto dalle periferie, dalla gente che soffre».

Nel corso della conferenza stampa il neo sindaco ha fatto anche riferimento alle parole del suo avversario Valerio Tramutoli dopo il ballottaggio. «Noi - ha detto Guarente - faremo le battaglie ambientali che la Sinistra non ha fatto in questi anni, a partire dalle estrazioni petrolifere, per finire all’eolico selvaggio. Le estrazioni petrolifere così come il proliferare delle pale eoliche sono figlie del vecchio establishment che che ha governato Potenza e la Basilicata fino a questo momento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie