Mercoledì 22 Maggio 2019 | 05:05

NEWS DALLA SEZIONE

Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 
Minacce
Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

 
lavoro
Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

 
La lettera
Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

 
Sanità
Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

 
ENERGIA
Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

 
IN REGIONE
Basilicata, Bardi: «Riorganizzazione macchina era in programma»

Basilicata, Bardi: «Riorganizzazione macchina era in programma»

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

La storia

Potenza, testimone di giustizia: «Mi sento abbandonato da Stato e istituzioni»

Tribunale, toga

POTENZA - Vive tra stenti e difficoltà. Si sente abbandonato dallo Stato e dalle istituzioni locali e proprio nel giorno in cui i suoi «colleghi» manifestano a Roma per chiedere il riconoscimento di diritti e tutele lui scende in campo nella città in cui vive, a Potenza, nascosto ma privato di protezione. Ha 50 anni ed è un testimone di giustizia (lo chiameremo Paolo, il suo vero nome verrà omesso per questioni di sicurezza). Spesso si fa confusione con lo status di collaboratore di giustizia. Sono due cose differenti: il testimone è colui che in qualche modo è venuto a conoscenza di dinamiche malavitose, mentre il collaboratore è un «pentito», cioé una persona che ha operato attivamente all’interno della malavita e a un certo punto ha deciso di collaborare con la giustizia.
Paolo, come dicevamo, è un testimone: criminali e mafiosi, che ha contribuito a far condannare, lo vorrebbero morto. Lo hanno nascosto a Potenza, in Basilicata, lontano da guerre di clan e faide per il controllo di affari illeciti, ma qui è abbandonato a se stesso. Senza un lavoro, senza uno straccio di reddito e anche senza protezione.
Ha segnalato questa sua condizione a chi di competenza?
«Certo, ma ho ottenuto soltanto silenzi e porte in faccia. Ho chiesto da tempo un incontro con il prefetto Annunziato Vardé e con il questore Vincenzo Anzalone, ma non mi hanno mai ricevuto. Sono disperato».
Ha paura?
«Non è solo una questione di paura. Io non ho un centesimo in tasca e non riesco a trovare un lavoro. Sono vittima di discriminazione e di insensibilità».
In tutto questo rientra anche il tema della mancata sicurezza. Ha ricevuto minacce? Teme per la sua vita?
«Convivo ormai con il rischio di minacce e con il timore che possa accadermi qualcosa».
Ma non è mai stato protetto dallo Stato?
«Qualche anno fa ero rientrato nel programma di protezione dei testimoni di giustizia, ma era tutto sbagliato. Misero a repentaglio la mia vita e quella dei miei familiari. Ecco perché decisi di uscire dal piano».
Mai avuto una scorta?
«No, quella la usano i ministri per andare in vacanza. A chi ha bisogno di protezione invece la negano. Solo sprechi. Come i fondi dati alle associazioni. Che fine fanno quei soldi? E i beni tolti alla mafia? Perché non li danno ai testimoni di giustizia che, invece, sono costretti a pagarsi la casa? I ministeri sono pieni di persone che non sanno di cosa si stanno occupando».
Paolo incarna la figura del testimone di giustizia che naviga al buio. In acque agitate. La sua è una storia comune a tanti altri cittadini che hanno scelto di esporsi, di rischiare la vita pur di contribuire alla giustizia. «Siamo completamente delusi – dice Ignazio Cutrò presidente dell’associazione nazionale Testimoni di giustizia - perché non abbiamo più possibilità né di parlare con la commissione centrale di sicurezza, non abbiamo più riferimenti. Noi chiediamo soltanto di avere quello ci tocca, quello che è dovuto, non vogliamo niente, ma il problema è sempre li, perché siamo sempre stati considerati un peso, una spesa, però forse loro si dimenticano che siamo carne da macello, morti che camminano, siamo stanchi di questa indifferenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400