Venerdì 19 Aprile 2019 | 12:49

NEWS DALLA SEZIONE

L'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
A potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Parco del Pollino
Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

 
Stalking
Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

 
La terra trema
Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

 
Neo governatore
Regione Basilicata, arriva l'insediamento di Bari

Basilicata, Bardi insediato: è presidente della Regione

 
Sentenza
Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

 
Il punto
Basilicata, 10 comuni ad alto rischio Radon

Basilicata, 10 comuni ad alto rischio Radon

 
Nel Potentino
Avigliano, principio d'incendio su scuolabus, salvi alunni

Avigliano, principio d'incendio su scuolabus, salvi alunni

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoCut Puglia 2019
Castellaneta Urban Trail: 4 e 5 maggio dedicati a sport, turismo e natura, per correre tra le bellezze joniche

Castellaneta Urban Trail: 4 e 5 maggio dedicati a sport, turismo e natura, per correre tra le bellezze joniche

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
BariNel Barese
Locorotondo, abbandonati 5 cuccioli sulla strada per il canile: salvati

Locorotondo, abbandonati 5 cuccioli sulla strada per il canile: salvati

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BrindisiA Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
LecceVerso il voto
«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

 
FoggiaAccoglienza
Borgo Mezzanone, migranti cercano un altro ghetto

Borgo Mezzanone, migranti cercano un altro ghetto

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Il processo

Inchiesta petrolio, ascoltato per 7 ore responsabile Eni

Imputate 47 persone e 10 società sulle estrazioni in Basilicata

centro oli Eni Viggiano

Le comunicazioni relative alle emissioni in atmosfera del Centro Olio (Cova) dell’Eni in Val d’Agri, le procedure di monitoraggio e controllo dell’impianto e la presenza di presunti inquinanti negli scarti di lavorazione sono stati gli argomenti principali affrontati oggi nel Tribunale di Potenza, nel corso dell’esame di Ruggero Gheller, responsabile del distretto meridionale dell’Eni tra il 2011 e il 2014, ed imputato nel processo relativo all’inchiesta del 2016 sulle estrazioni di petrolio in Basilicata.

Nel corso dell’udienza - nel processo sono imputate 47 persone e dieci società, fra le quali l’Eni - Gheller per circa sette ore è stato ascoltato dal suo difensore, e poi dai legali delle parti civili e dal pm Laura Triassi. L’ex responsabile del distretto meridionale ha più volte precisato che «tutti gli sforamenti, per quanto riguarda le emissioni in atmosfera del Cova, sono stati comunicati entro le otto ore agli enti preposti, come disposto dalla Via», e «l'apertura della comunicazione di un malfunzionamento veniva chiusa solo quando la causa era stata individuata e il problema risolto": nel periodo di apertura della comunicazione venivano poi «registrati altri eventuali sforamenti, e comunicati al termine della procedura fornendone un quadro completo».

Gheller ha anche spiegato che «non ci son mai state omissioni» e «le comunicazioni avvenivano sempre entro le otto ore: ogni possibile causa veniva valutata in profondità e in modo collegiale», precisando che «il riferimento è ai camini, non alla fiaccola, che invece rappresenta un sistema di sicurezza». Sull'uso delle ammine, componente necessario per la lavorazione delle acque di strato, Gheller ha infine spiegato che «era prevedibile un aumento di queste acque», in quanto collegato alla normale attività di un giacimento «ma tutti gli scarti sono stati smaltiti secondo le norme».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400