Giovedì 25 Aprile 2019 | 14:43

NEWS DALLA SEZIONE

La situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
Il nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
Le indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
Petrolio lucano
Basilicata, Rockhopper rilancia: è scontro con Di Maio

Basilicata, Rockhopper rilancia: è scontro con Di Maio

 
Il caso
Basilicata, petrolio contaminato in Val D'Agri: un arresto

Val D'Agri, petrolio contaminato: arrestato dirigente Eni 
«Massima collaborazione»

 
La nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
Elezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
L'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto.La squadra fa ricorso ma viene respinto

 
A potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIslam e politica
«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
BrindisiDai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
GdM.TVSan Paolo
Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

I risultati

Regionali Basilicata, M5s primo partito con il 20%, a seguire la Lega, Pd all'8%

Banco di prova per il governo: Salvini e Di Maio gioiscono. Le dichiarazioni dei candidati.

Regionali Basilicata, M5s primo partito con il 20%, a seguire la Lega, Pd all'8%

Foto Tony Vece

POTENZA - Il centrodestra trionfa anche in Basilicata: la coalizione composta da Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, con 519 sezioni scrutinate su 681, si conferma vincente nelle sfide amministrative. Vito Bardi è infatti il nuovo presidente della Regione con il 42,3 per cento dei consensi.

Al secondo posto c’è il candidato di centrosinistra Carlo Trerotola con il 32,9 per cento. Il Movimento Cinque Stelle dimezza i voti rispetto alle politiche e al momento si attesta al 20,7 per cento con il suo candidato Antonio Mattia. Valerio Tramutoli, di “La Basilicata Possibile”, ottiene al momento il 4,2 per cento.

Il M5s si attesta come primo partito con il 20,31%, seguito dalla Lega con il 19,29. Il Partito democratico si ferma all’8,28%.

LE PAROLE DEL NEO GOVERNATORE BARDI - «Quando sono stato contattato, ho risposto presente: lo dovevo alla mia terra, lo dovevo ai lucani. Siamo qui per costruire il presente: è un risultato straordinario che va al di là di ogni aspettativa e che premia il centrodestra unito, l’unico orizzonte possibile per il buon governo». Lo ha detto a Potenza, in una conferenza stampa, il neo presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. «E' - ha sottolineato - una giornata storica e io sarò il governatore di tutti».«Abbiamo scritto la storia»: sono le prime parole pronunciate davanti ad un folto gruppo di giornalisti da Vito Bardi, candidato del centrodestra che diventerà governatore della Regione Basilicata. «La Basilicata - ha aggiunto Bardi - è pronta per il cambiamento. Il centrodestra ha scelto la via del riscatto. Sono emozionato come lucano e onorato come uomo delle istituzioni». «Chiamerò Berlusconi, Salvini e Meloni per fare una grande festa». «E' finita una campagna elettorale che è stata un’esperienza fantastica in una regione bellissima», ha aggiunto. «Al primo posto dell’agenda c'è il lavoro": lo ha detto Vito Bardi (centrodestra), prossimo presidente della Regione Basilicata. «I giovani saranno presenti e dovranno avere opportunità in questa terra. La Regione è di tutti e io - ha aggiunto, fra gli applausi dei suoi sostenitori - sarò il presidente di tutti. Trasparenza, meritocrazia e legalità - ha concluso Bardi - saranno al centro». «Da questo momento siamo al lavoro per la Basilicata: mi impegnerò per formare una Giunta di altissimo profilo». Lo ha detto, in una conferenza stampa, il neo presidente della Regione Basilicata Vito Bardi. «Da oggi - ha aggiunto - la Basilicata ha un presidente che si farà sentire a Roma». «Ho sentito Salvini, Berlusconi e Meloni: tutti erano felicissimi». Così il neo governatore lucano, Vito Bardi, in un incontro con i giornalisti a Potenza, annunciando che «a breve i leader del centrodestra saranno» nel capoluogo lucano per una conferenza stampa.

TREROTOLA: MI ASPETTAVO UN DATO MIGLIORE - «Abbiamo perso dignitosamente»: così il candidato governatore del centrosinistra, Carlo Trerotola, che nella prossima legislatura sarà consigliere regionale. «Certamente - ha detto stamani ai giornalisti - mi aspettavo un dato migliore: in tutte le cose che faccio io sono abituato a correre per vincere. Penso che la coalizione mi abbia sostenuto: abbiamo fatto quanto di meglio potevamo fare. Avendo più tempo», ha continuato riferendosi alla sua candidatura ufficializzata solo un mese fa, «ci sarebbe stato il modo di farci conoscere meglio». «Ho fatto al generale Bardi le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro: faremo sicuramente un’opposizione dura, di controllo, di verifiche, ma un’opposizione costruttiva». Così il candidato governatore del centrosinistra, annunciando ai giornalisti di aver parlato al telefono stamani il neo Presidente della Regione Basilicata e che invece nelle prossime ore sentirà il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti. In riferimento alla provenienza di una famiglia di destra, Trerotola ha evidenziato che «se miei genitori, che mi hanno insegnato a guardare a 360 gradi, fossero stati in vita mi avrebbero lasciato libero di decidere qualsiasi cosa anche in questo senso». 

LA DELUSIONE DI MATTIA (M5S) - Secondo Mattia, le vicende nazionali e del Governo «non hanno influito per niente» sul risultato dei 5 Stelle. «Il Movimento non fa propaganda, ma evidentemente - ha aggiunto - la propaganda paga, anche al Sud, come ha fatto il Ministro Salvini, che qui non ha parlato dei temi della Basilicata ma dei suoi slogan». Mattia ha quindi ringraziato «personalmente il Ministro Di Maio, con il quale c'è una grandissima affinità», ma «mi dispiace per i lucani, perché abbiamo perso una grande possibilità». Il candidato del Movimento, ai giornalisti che gli chiedevano i motivi del calo di preferenze rispetto alle elezioni del 4 marzo 2018, ha evidenziato che «forse qui a livello locale le persone votano tramite gli 'influencer' e i notabili: la nostra lista è fatta da persone preparate, ma comuni, senza filiere. Avremmo anche potuto fare quattro o cinque liste civetta - ha concluso - ma significa rinnegare noi stessi».

TRAMUTOLO: BASILICATA POSSIBILE RESTA IN CAMPO - Basilicata possibile rimane in campo». Così, in un’intervista al Tgr Basilicata, Valerio Tramutoli, candidato governatore di Basilicata possibile che ha raccolto il 4,33% (dato su 568 sezioni scrutinate su 681).
«Resteremo in campo e - ha aggiunto - e lo faremo capitalizzando il bel movimento, che si è creato, di cittadini e di persone che ci hanno voluto incontrare e che si sono automobilitati fin dalle presentazione delle liste e che da qui in poi penso che ci continueranno a seguire». 
“Grazie! La Lega in un anno triplica i voti, vittoria anche in Basilicata! 7 a 0, saluti alla sinistra e ora si cambia l’Europa”, è stato il primo commenti di Matteo Salvini sui risultati.

DI MAIO: GOVERNO NON CADRÀ - «In queste ore io non ci sto a questa narrazione che parla di crollo. Antonio Mattia, senza le ammucchiate, sarebbe il presidente della Basilicata, in una Regione in cui c'erano impresentabili, portavoti di tutti i tipi. Qua si sta cercando di utilizzare qualsiasi risultato elettorale, anche quello del più piccolo comune d’Italia per dire che deve cadere il governo. Ma questa è la speranza del sistema, e non accadrà». Così in un video su fb il vicepremier Luigi Di Maio. «Il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica in Basilicata. Gran parte della stampa parla di «voti dimezzati in un anno» e di «crollo», ma la verità è che abbiamo battuto tutte le liste, anche quelle con gli impresentabili dentro. Ed è un risultato che conserviamo con grande senso di responsabilità verso il Paese, senza esultanze da stadio. Noi abbiamo un simbolo, una lista. E andiamo avanti così!». «Considerando il vero tracollo di Pd (che perde ben 16 punti rispetto al 2013) e Forza Italia, se andassimo al voto alle elezioni politiche domani potremmo anche rivincere in quella regione, visto che non esisterebbero le miriadi di liste civetta che hanno assorbito centinaia di voti soprattutto nei Comuni di provincia. I giornali sono liberi di scrivere ciò che credono; quel che conta è che il MoVimento, oggi, è più forte di prima in Basilicata: passa dall’8% delle regionali 2013 a oltre il 20% di oggi. E questa non è la nostra storia, è la realtà!». «Mattia ha fatto un risultato importante perché è uno che non ha mai mollato lo voglio dire a tutto il Movimento, sono le persone che non hanno mai mollato che determinano il risultato. Il dato della Basilicata ci incoraggia a sapere che i nostri risultati delle Regionali sono sempre sotto di dieci o venti punti quelli delle Politiche. Quindi siamo perfettamente in linea»: afferma il vicepremier Di Maio in un video su Facebook. «Questo è il momento di non mollare. Vedo che qualche portavoce a volte ha paura di andare in tv perché si sente aggredito da qualche conduttore, questo è il momento di combattere», sottolinea.

SALVINI «VITTORIA! SONO ORGOGLIOSO» - «Triplicare i voti dopo neanche un anno di governo, in una situazione economica difficile a livello mondiale, è motivo di grande orgoglio": così ha detto il segretario della Lega e vicepremier Matteo Salvini commentando il voto in Basilicata. «Quindi - ha aggiunto - tutte le polemiche, le chiacchiere, le minacce, gli insulti, veramente vengono cancellate dal popolo ed è la cosa più bella». «L'affluenza è stata bassa. C'è ancora tanta gente che non ha abbastanza fiducia per andare a votare e quindi, - ha spiegato Salvini - sceglie di stare a casa. È colpa di tutti, è colpa anche mia. In vista delle elezioni europee che saranno un passaggio storico, rivoluzionario ed epocale, bisogna essere più bravi e lavorare ancora meglio».

Incontenibile l'esultanza di Salvini su Facebook: «GRAZIE! La Lega in un anno triplica i voti, vittoria anche in Basilicata! 7 a 0, saluti alla sinistra e ora si cambia l’Europa». Lo scrive su Facebook il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini, riferendosi alla vittoria del candidato governatore del centrodestra, Vito Bardi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400