Giovedì 25 Febbraio 2021 | 18:18

NEWS DALLA SEZIONE

Serie C
Troppi casi di Covid nella Cavese: rinviata gara col Potenza

Troppi casi di Covid nella Cavese: rinviata gara col Potenza

 
Il caso
Potenza, furti nei supermercati: foglio di via per tre romeni

Potenza, furti nei supermercati: foglio di via per tre romeni

 
la richiesta
Basilicata, Bardi incontra Brunetta: «La Regione sia protagonista in vista del del Recovery fund»

Basilicata, Bardi incontra Brunetta: «La Regione sia protagonista in vista del del Recovery fund»

 
dati regionali
Covid in Basilicata, crescono contagi (+169) su 1386 test: nessun decesso, indice positività schizza al 12%

Covid in Basilicata, crescono contagi (+169) su 1386 test: nessun decesso, indice positività schizza al 12%

 
La decisione
Potenza, fiammate a Tempa Rossa: sanzioni alla Total per 30 mila euro

Potenza, fiammate a Tempa Rossa: 30mila euro di multa a Total

 
a Maratea
Prende il reddito di cittadinanza ma lavora in nero in un cantiere: denunciato nel Potentino

Prende il reddito di cittadinanza ma lavora in nero in un cantiere: denunciato nel Potentino

 
L'incidente
Potenza, scontro frontale tra 2 auto: 3 i feriti, uno è incastrato tra le lamiere

Potenza, scontro frontale tra 2 auto: 3 i feriti, uno è incastrato tra le lamiere

 
Amarcord
Vecchi negozi, bar e osterie raccontano la Potenza che fu

Vecchi negozi, bar e osterie raccontano la Potenza che fu

 
dati regionali
Covid in Basilicata, indice positività al 7,2%: nel week end 107 nuovi casi e altri 4 decessi. Al via vaccinazioni over 80

Covid in Basilicata, indice positività al 7,2%: nel week end 107 nuovi casi e altri 4 decessi. Al via vaccinazioni over 80

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaSerie C
Troppi casi di Covid nella Cavese: rinviata gara col Potenza

Troppi casi di Covid nella Cavese: rinviata gara col Potenza

 
Foggianel foggiano
San Severo, estrae coltello: «Dov'è l'assessore?»

San Severo, estrae coltello: «Dov'è l'assessore?»

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, raggirano 80enne all'uscita dalla Posta e gli rubano tutta la pensione

Martina Franca, raggirano 80enne all'uscita dalla Posta e gli rubano tutta la pensione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
Barinel Barese
Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

 
LecceL'incidente
Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

 
BrindisiIl caso
Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

 

i più letti

Petrolio

Basilicata, «Pericolo frane» non c’è l’ok al pozzo Pergola1

La Commissione Via-Vas del Ministero Ambiente blocca l’avvio

tempa rossa

MARSICO NUOVO - Sembra quasi una coincidenza, ma proprio mentre in Basilicata si aggiorna lo scenario del dissesto idrogeologico, con l’imponente frana di Pomarico, la commissione ministeriale per la verifica degli impatti ambientali dice no alla messa in produzione del pozzo petrolifero Pergola 1 a Marsico Nuovo perché parte del territorio interessata dall’impianto di prelievo del greggio è a rischio frane. Per l’Eni si tratta di un nuovo stop sul tema petrolio in Val d’Agri dopo la doppia bocciatura della Regione alle richieste di variazione del programma lavori e di realizzazione di un nuovo pozzo estrattore a Marsicovetere denominato Alli 5.
Nel caso di Pergola 1 il veto non arriva dall’ente di viale Verrastro ma direttamente dalla commissione tecnica (Via – Vas) del ministero dell’Ambiente. Le frane non sono l’unico pericolo che ha spinto la commissione a dare il parere negativo. In 64 pagine, la commissione analizza il progetto, prende in esame le osservazioni degli ambientalisti e tira le sue conclusioni. Non sono state fatte prove di produzione. Inoltre, il pozzo è stato concepito sullo spartiacque dei bacini fluviali dell’Agri e del Sele, ma «non sono stati valutati appieno gli effetti transregionali con la Campania, acquisendo il parere dell’autorità di bacino interregionale».

A preoccupare, però, è soprattutto il tracciato e la portata dell’oleodotto di collegamento con il Centro olio di Viggiano. La commissione, rifacendosi anche alle osservazioni degli ambientalisti, rileva che il tracciato dell’oleodotto «sembrerebbe errato e le tre condotte sembrerebbero sovradimensionate rispetto alle reali necessità», così come «sembrerebbe sovradimensionata l’area di innesto».

Ed inoltre «parte dell’oleodotto e l’area di innesto si trovano all’interno del Sic (sito di interesse comunitario) Appennino lucano – monte Volturino». La commissione rimarca anche che non vengono studiati nel dettalgio i fenomeni carsici, tra cui la grotta di Castel di Lepre, una delle cavità più antiche ed importanti della Basilicata, «che corre quasi parallela, anche a meno di 0, 5 km dal tracciato dell’oleodotto».

E ancora, secondo la comissione lo studio di impatto ambientale non tratta con sufficiente approfondimento la pericolosità sismica della zona. «A questo punto - scrive la commissione - è doveroso mettere in evidenza che l’area del pozzo sembrerebbe coincidere» con l’epicentro del disastroso terremoto del 16 dicembre 1857.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie