Lunedì 27 Maggio 2019 | 11:00

NEWS DALLA SEZIONE

Controlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 
Arrestato dai Cc
Melfi, era ai domiciliari ma spacciava: in cella 24enne

Melfi, era ai domiciliari ma spacciava: in cella 24enne

 
Auto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
Dai Carabinieri
Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

 
Statale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
nel potentino
Avigliano: famiglia adotta 3 bambini, 2 sono disabili

Avigliano: famiglia adotta 3 bambini, 2 sono disabili

 
L'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoI dati nel tarantino
Europee, M5S giù di 20 punti ma restano primi: nessun effetto Ilva

Europee, M5S giù di 20 punti ma restano primi: nessun effetto Ilva

 
FoggiaI dati
Europee, nei paesi foggiani del Premier Conte vince il M5S

Foggia, M5S vince nei paesi del Premier. Lega, effetto vacanze di Salvini

 
BariScrutini dopo le 14
Bari, i dati di M5S e Lega sulle comunali e l'influenza sul ballottaggio

Bari, i dati di M5S e Lega sulle comunali e l'influenza sul ballottaggio

 
LecceIl caso in Salento
Novoli, sbagliano il nome del candidato sindaco: sulla scheda un "De" in più

Novoli, sbagliato il nome del candidato sindaco sulla scheda: un «De» in più

 
MateraAlcuni disagi
Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

 
BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

I due stabilimenti

Magneti Marelli ai giapponesi: «divisi» i 1400 dipendenti di Puglia e Basilicata

Accolta con titubanza ed entusiasmo la notizia della cessione ai giapponese per 6,2 miliardi

Magneti Marelli ai giapponesi: «divisi» i 1400 dipendenti di Puglia e Basilicata

Sono poco più di 1400 i dipendenti della Magneti Marelli in Puglia e Basilicata divisi tra i due stabilimenti di Bari (mille dipendenti) e Melfi e Tito, a Potenza (400 unità) che si occupano della produzione di componentistica per auto, sistemi di iniezione e oltre tutto leader nella progettazione e produzione di motori «green», elettrico e ibrido con contratti di fornitura per Chrysler, Porsche e Wolkswagen.

Nell’area industriale di Bari la notizia della vendita da parte di Fca alla giapponese Cansolic Kansel per 6,2 miliardi è accolta con titubanza. «Ci troviamo di fronte all’ennesima vendita di un pezzo del patrimonio industriale italiano – dice Saverio Gramegna segretario generale della Fiom Cgil – negli ultimi anni Fca ha reso sempre più evidente il fatto che il proprio destino industriale non incrocia più quello dei lavoratori e delle lavoratrici italiane». Gianfranco Michetti segretario generale della FimCisl è più ottimista: «Consideriamo la vendita positiva, assicurano che non ci saranno ripercussioni negative nè sui lavoratori nè sui siti italiani».

«Che la Magneti Marelli fosse in vendita lo si sapeva già – aggiunge Riccardo Falcetta, segretario generale della Uilm - sembra un’ottima operazione ma è prematuro parlarne perché bisognerà entrare nel merito della vendita per capire cosa potrà significare a lungo termine. In questo nuovo scenario bisognerà capire come si colloca lo stabilimento di Bari, considerato che rappresenta uno degli stabilimenti del settore tra i più performanti d’Italia.

In Basilicata, l’acquisizione della storica azienda da parte della Cansolic Kansel viene letta come un’opportunità dalla Fim-Cisl: «Avevamo sempre espresso la nostra preferenza verso ipotesi di spin-off dentro il perimetro Exor. Nel caso di vendita - dice il sindacato - era per noi indispensabile optare per soluzioni che garantissero una valorizzazione del patrimonio industriale e occupazionale in una prospettiva positiva per il futuro. Questa operazione va nella direzione che auspicavamo».

Sulla stessa lunghezza d’onda Antonio Spera, segretario generale della Ugl Basilicata: «Così - dice - si punta a creare un’azienda leader indipendente della componentistica automotive». Giudizio diametralmente opposto quello della Fiom-Cgil di Basilicata: «Non sono chiari gli obiettivi di tale operazione e le ricadute in termini occupazionali. Riteniamo necessario - sottolinea Giorgia Calamita, della Fiom di Basilicata - che ci sia un intervento della Regione che possa istituire un tavolo sindacale per un confronto vero sul piano occupazionale, industriale e del futuro della ricerca e dello sviluppo dell’auto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400