Venerdì 23 Agosto 2019 | 11:34

NEWS DALLA SEZIONE

La protesta
Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

 
Inquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
San Carlo
Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

 
I controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
Il caso
Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

 
Il caso
Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

 
Al San Carlo
Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: i piccoli saranno trasferiti

Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: non ci sono medici, bimbi trasferiti

 
Il recupero
Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

 
Operazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
a «La vita in diretta»
La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto : la storia va in tv

La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto: la storia va in tv

 
Treni
Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa protesta
Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 
BariIl caso
Bari, strappa collanina dal collo di una donna e fugge: beccato dalla polizia

Bari, strappa collanina dal collo di una donna e fugge: beccato dalla polizia

 
LecceL'operazione
San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

 
BrindisiLo spettacolo
La colazione a Torre Guaceto: papà folaga nutre i suoi piccoli

La colazione a Torre Guaceto: papà folaga nutre i suoi piccoli

 
BatSanità
Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

 
TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 

i più letti

Lavoro

Mannaia sul personale alla Regione Basilicata: tagli per salvare il bilancio

Parte la razionalizzazione del personale. Assunti verso enti sub regionali e Fondazioni

La Corte Costituzionale boccia sette leggi della Regione Basilicata

POTENZA - Nuove strategie, nuove scelte. Sul personale la Regione cambia. Cambia modalità di azione, cambia metodo. Con l’obiettivo di razionalizzare e ridurre i costi. A definire la nuova strada la governatrice e gli alti dirigenti della Presidenza della Giunta che, dopo la relazione sul giudizio di parifica da parte della Corte dei Conti ed una serie di contatti informali avviati proprio con i giudici contabili, hanno deciso di avviare un processo di riorganizzazione del personale non solo in Regione ma anche negli enti sub - regionali e nelle stesse Fondazioni che sono partecipate.
Insomma, si razionalizza, si riorganizza e nello stesso tempo si prova a mettere in moto la macchina amministrativa per definire alcuni provvedimenti attesi.
In particolare, il primo impegno riguarda il precariato. La scelta è di evitare assolutamente la creazione di altri precari, come avvenuto in passato. E questo si concretizzerà nello stop ad assunzioni con contratti atipici, a cominciare dai co.co.co. In questo modo non si creeranno nuove forme di precariato mentre i «precari storici» della regione potranno essere avviati verso la stabilizzazione.
Ma non è solo sul precariato che il governo regionale intende lavorare. Un altro provvedimento allo studio sarà legato al trasferimento di parte di personale che proveniente da altri enti è stato assorbito dalla Regione e che, ora, potrebbe essere nuovamente dirottato verso enti sub - regionali e Fondazioni. Questo per ridefinire e risistemare tutti gli enti che oggi dipendono dalla Regione, potenziando quelle strutture che ora si trovano a dover fronteggiare la carenza degli organici.
Un valzer di personale, dunque, che servirà a rafforzare le strutture carenti ed a riequilibrare quelle che con addetti in eccesso.
Sempre sul fronte personale, poi, resta confermata la linea avviata sui «comandati della politica». La Giunta non ha rinnovato e non rinnoverà i contratti dei comandati scaduti o in scadenza (a differenza di quanto fatto dal Consiglio regionale). Adeguandosi alle indicazioni della Corte dei Conti ma soprattutto riducendo i costi per il personale destinato alle segreterie politiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie