Martedì 20 Agosto 2019 | 16:32

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
a «La vita in diretta»
La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto : la storia va in tv

La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto: la storia va in tv

 
Treni
Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

 
Il caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 
La storia a lieto fine
Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà "abbandona" figlia a terra

Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà «lascia» figlia a terra

 
Il caso
Potenza, lavori al carcere: chi è in arresto deve «emigrare»

Potenza, lavori al carcere: chi è in arresto deve «emigrare»

 
A San Nicola di Melfi
Volevano bruciare le erbacce: incenerita un’azienda lucana

Volevano bruciare le erbacce: incenerita un’azienda lucana

 
Il caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
All'ospedale San Carlo
Cc morto nel Potentino dopo incidente stradale, donati gli organi

Cc morto nel Potentino dopo incidente stradale, donati gli organi

 
Enti sub regionali
Basilicata, via al valzer delle poltrone: impazza il totonomine

Basilicata, via al valzer delle poltrone: impazza il totonomine

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, le prove sono finitemanca una identità definita

Bari, le prove sono finite manca una identità definita

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceMusica
Notte Taranta, Mastrangelo: «Il Concertone dalla Puglia vola a Mosca»

Notte Taranta, Mastrangelo: «Il Concertone dalla Puglia vola a Mosca»

 
BariIn piazza Marena
Bitonto, bar incendiato due volte: il Comune sostiene raccolta fondi

Bitonto, bar incendiato due volte: il Comune sostiene raccolta fondi

 
FoggiaIl caso
Foggia, fiamme lungo i binari: traffico ferroviario sospeso e ritardi

Foggia, fiamme lungo i binari: traffico ferroviario sospeso e ritardi. 
Uomo travolto da Lecce-Milano

 
TarantoSocialnews
Il tramonto di Taranto vista con gli occhi di Daniele Silvestri: la foto è da strappalike

Il tramonto di Taranto visto con gli occhi di Daniele Silvestri: la foto è da strappalike

 
BrindisiSu Instagram
Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

 
MateraNel Materano
Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

 
PotenzaOperazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
BatL'opificio
Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

 

i più letti

Petrolio lucano

Potenza, assunti in volantino: «Clientele per Tempa Rossa»

Guardia Perticara e Gorgoglione protestano: «Quasi tutti di Corleto»

tempa rossa

POTENZA - Non bastava lo stop alle prove di produzione: ora si addensano nubi anche sulla recente assunzione dei 30 giovani lucani. È una vera e propria bufera quella che si sta abbattendo in questi giorni a Tempa Rossa. Dopo la sospensione imposta da Regione e ministero dello Sviluppo alle prove di estrazione del petrolio, ora nel mirino sono finiti gli stage finalizzati all’assunzione di 30 nuovi addetti, tutti della Basilicata. Secondo i primi cittadini di Guardia Perticara e Gorgoglione, Angelo Mastronardi e Giuseppe Filippo, Corleto Perticara ha fatto il pieno accaparrandosi la metà dei posti messi a disposizione.

Agli altri solo le briciole. «Più della metà, 16 posti su 30, sono andati a Corleto, solo uno al mio comune», accusa il primo cittadino di Gorgoglione. Non è andata meglio al suo collega di Guardia Perticara: «Al mio comune solo due». Situazione analoga per entrambi i sindaci, vale a dire imbarazzo con i loro concittadini che reclamano un trattamento più equo. «Che Corleto faccia la parte del leone – afferma Filippo – ci può anche stare, quello che chiediamo è di avere rispetto per i paesi circostanti. C’erano ragazzi laureati con 110 e lode che sono stati scartati: è evidente che, se è successo questo, qualcosa non funziona. Alla fine si registra molta discordanza tra quello che diceva il bando e quello che sembra sia avvenuto. Non è possibile che a Corleto sono tutti bravi e il resto, al di fuori di Corleto, vengono considerati quasi una nullità».

Ma il motivo per cui i sindaci sono amareggiati è anche un altro: «Già quando è iniziato il cammino verso la selezione – spiegano Mastronardi e Filippo - correvano strane voci alle quali non avevamo dato molto credito pensando che fossero i soliti pettegolezzi, false notizie. Ed invece ora siamo costretti a ricrederci, visto anche il contenuto del volantino comparso in questi giorni a Corleto». Un volantino anonimo, però dettagliato, ricco di particolari, con nomi e cognomi di alcuni degli assunti, tra cui spunta anche quello di un consigliere comunale. I sindaci di Gorgoglione e Guardia confermano: «Che la maggioranza dei posti di lavoro andasse a Corleto era una notizia che correva già prima e durante le selezioni. Purtroppo, i sospetti spesso vengono confermati. Non sembra ci siano inesattezze nel volantino, abbiamo controllato. Siamo semplicemente esterrefatti per ciò che sta accadendo, perché, nonostante le varie inchieste, nulla è cambiato e forse nulla cambierà rispetto al passato». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie